Celsius in Chapter 11, al via il fallimento: cosa fare

14 Luglio 2022 - 15:01

condividi

Il prestatore di criptovalute apre l’istanza di fallimento negli Usa con l’intenzione di ristrutturare. Le garanzie per clienti e fornitori. Il parere di XTB

Celsius in Chapter 11, al via il fallimento: cosa fare

La piattaforma di prestito di critpovalute Celsius aveva sospeso i prelievi digitali il 12 giugno, citando condizioni di mercato estreme: eravamo nel pieno della tempesta cripto.

Aveva poi incaricato un team di legali esperti in ristrutturazioni aziendali di affrontare il problema di liquidità e tagliato 150 posti di lavoro (un quarto del totale). A inizio luglio era riuscita a effettuare un pagamento in stablecoin Dai (basata sulla blockchain Ethereum e legata al dollaro), equivalente a 183 milioni di dollari, a MakerDAO, saldando parzialmente il proprio debito verso l’exchange. Un timido segnale, che aveva fatto pensare a una riemersione.

Ora Celsius comunica di aver avviato un processo di ristrutturazione finanziaria “per fornire all’azienda la migliore opportunità per stabilizzare l’attività e portare a termine un’operazione di ristrutturazione completa che massimizza il valore per tutte le parti interessate”.

Per attuare la ristrutturazione Celsius e alcune delle sue controllate hanno infatti presentato istanze volontarie per la riorganizzazione ai sensi del Chapter 11 del Codice fallimentare degli Stati Uniti presso il tribunale fallimentare degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York.

Che cos’è il Chapter 11

Il Chapter 11 è un processo con il quale negli Stati Uniti le aziende ristrutturano i propri obblighi finanziari mentre le operazioni continuano. Di fatto è paragonabile alla nostra istanza di fallimento, aperta la quale, è interesse dei creditori e dei lavoratori, che l’attività possa continuare, in parallelo alle verifiche e disposizioni finanziarie.

Perciò il Chapter 11 non è da intendersi come pietra tombale: negli Usa molte aziende si sono riorganizzate e ne sono venute fuori più forti.

A sostegno di ciò Celsius cita i casi di ristrutturazione riuscita delle compagnie aeree American Airlines e Delta, di General Motors ed Hertz e anche di Marvel.

Celsius dice di aver avviato una ristrutturazione finanziaria per stabilizzare l’attività e massimizzare il valore per tutte le parti interessate. “Agire nel migliore interesse dei nostri stakeholder, inclusa l’intera comunità di clienti, è la nostra massima priorità”, dice la società.

Obiettivo dichiarato di Celsius, quindi, è proprio quello di emulare gli onusti predecessori, emergendo come un’azienda più forte: “Questo processo ci darà la migliore opportunità per portare a termine un’operazione di ristrutturazione globale che massimizza il valore per tutte le parti interessate”.

Cosa significa per i clienti di Celsius

Come parte del processo fallimentare Celsius dichiara di voler proporre un piano che ripristini l’attività sulla piattaforma, restituisca valore ai clienti e fornisca scelte.

Il 12 giugno Celsius ha sospeso prelievi, swap e trasferimenti tra account sulla piattaforma. La maggior parte delle attività dell’account rimane sospesa fino a nuovo avviso e i premi cesseranno di accumularsi a partire dalla data di deposito.

I prestiti esistenti originati dalle affiliate di Celsius continueranno a essere assistiti. Le date di scadenza, le richieste di margine e il pagamento degli interessi continueranno come in passato e Celsius non emetterà nuovi prestiti.

Nel frattempo Celsius incoraggia i clienti a mantenere i loro account e la app.

L’app Web Celsius serve infatti per aggiungere più garanzie.

Contattando il team dei prestiti i clienti non statunitensi possono aggiungere l’importo della garanzia al prestito in sospeso, mentre i clienti statunitensi possono spostare la quantità di asset dall’account Earn a quelli di custodia e aggiungerli come garanzia al prestito in essere.

Per chiudere un prestito rimborsando il capitale in valute fiat serve contattare il team di Celsius per avviare la chiusura del prestito. Eventuali interessi in sospeso dovranno essere pagati per intero per chiudere il prestito.
Si può chiudere un prestito con stablecoin tramite l’app mobile Celsius, sempre con differenze fra clienti non statunitense e statunitensi.

Riguardo i fornitori, i pagamenti futuri dipenderanno da quando beni o servizi sono stati forniti a Celsius.
Come impone il tribunale, i beni o servizi forniti dal 13 luglio in poi sono considerati “post-petition” e saranno pagati alla scadenza. Beni o servizi forniti prima della data di deposito sono considerati “pre-petition” e non possono essere pagati senza l’autorizzazione del Tribunale. 
Il trattamento degli obblighi pre-petizione è generalmente determinato alla fine del caso del Chapter 11.

XTB: ripristiniamo la fiducia nel settore

In relazione al Chapter 11 di Celsius è da registrare la posizione di XTB, uno dei principali broker FX e CFD quotati in borsa, che però vuole estende la propria riflessione all’intero mercato finanziario.

Secondo XTB la dichiarazione di Celsius “ha portato ancora più dubbi nello spazio crypto dopo che il grave disastro che ha coinvolto Terra Luna ha recentemente scosso la fiducia degli investitori nel settore. Con l’evolversi della situazione di Celsius, sarà essenziale vedere se e come l’azienda riuscirà a risolvere alcuni problemi chiave che sono profondamente radicati nel suo modello di business e se può ripristinare la fiducia nel settore dei prestiti cripto e nel settore, che per il momento è apparso promettente ma altamente instabile e inaffidabile in tempi di eccessiva volatilità”.

Ma lo sguardo dell’exchange polacco va più in là e guarda e non si limita all’ombelico delle cripto e guarda a una Wall Street che è in attesa dei principali rapporti bancari, momento che dà il via alla stagione degli utili.

Mentre l’inflazione rimane un argomento chiave - riporta una nota di XTB - gli investitori esamineranno i rapporti sugli utili di JP Morgan e Morgan Stanley. I rapporti degli istituti finanziari sono interessanti perché possono fornire una panoramica generale dello stato di salute di un’economia e le loro proiezioni a volte possono dare il tono alle prossime sessioni di trading, soprattutto perché gli investitori continuano a essere incerti sulle prospettive di recessione e sulle imminenti decisioni della banca centrale. Entrambi i rapporti saranno pubblicati prima dell’apertura del mercato statunitense e potrebbero svolgere un ruolo importante nell’andamento della sessione odierna dopo che ieri gli indici e gli asset di rischio hanno subito un duro colpo a seguito della lettura a sorpresa dell’inflazione”.

Argomenti

Iscriviti a Money.it