Bonus 500 euro insegnanti, novità da settembre: cosa cambia

Isabella Policarpio

31 Agosto 2021 - 13:03

condividi

Al via il bonus 500 euro per insegnanti, anche quelli appena immessi in ruolo. Le novità in arrivo, come si ottiene e come spenderlo.

Bonus 500 euro insegnanti, novità da settembre: cosa cambia

Il bonus 500 euro per gli insegnanti è in arrivo: l’importo relativo al 2021-22 sarà erogato a partire dal 1° settembre, in corrispondenza dell’inizio dell’anno scolastico.
Questa somma è destinata all’aggiornamento professionale e culturale del personale docente, e permette di acquistare libri di testo, computer, biglietti per concerti e teatro.

Quest’anno ci sono alcune novità per gli insegnanti neo-assunti mentre restano esclusi quelli con retrodatazione a settembre 2020.

Il punto sulle novità in arrivo e dove controllare il saldo della Carta del docente.

Chi ha diritto al bonus 500 euro per l’anno scolastico 2021-22

Hanno diritto al bonus docenti del valore di 500 euro, previsto dalla legge 107/2015, gli insegnati di ruolo assunti a tempo indeterminato - a tempo pieno o parziale -nelle scuole statali italiane di ogni ordine e grado. Ne hanno diritto anche i docenti in prova o periodo di formazione, ad esclusione dei supplenti e dei docenti precari.

Con il bonus 500 euro si possono comprare: libri, agende, riviste, pubblicazioni (sia in formato cartaceo che digitale); pagare corsi di aggiornamento, tasse universitarie, corsi di lingua straniera, inerenti al proprio profilo professionale; acquistare biglietti per eventi culturali come concerti, mostre, musei e gallerie. Si può, inoltre, compare strumentazione hardware e software, in primis un personal computer.

Quando viene accreditato

L’accredito dei 500 euro avviene in concomitanza con il nuovo anno scolastico. Per caricare i nuovi importi, il portale ministeriale sarà temporaneamente bloccato dal 1° settembre con conseguente disattivazione del portafoglio virtuale del docente.
Si possono recuperare le somme non spese in formazione relative all’anno scolastico precedente (2020-21) che si aggiungono alla nuova tranche. Il bonus docenti, infatti, ha una validità biennale con scadenza fissata al 31 agosto.

Per conoscere l’importo ancora disponibile sulla Carta del docente basta collegarsi al portale online http://cartadeldocente.istruzione.it, effettuare il log-in e controllare lo storico nella sezione dedicata al “portafoglio personale”.

Gli esclusi dal bonus 500 euro

Non hanno diritto al bonus insegnanti per lo scorso anno i docenti con retrodatazione giuridica al 1° settembre 2020 i quali, tuttavia, possono avere il bonus per l’anno che sta per iniziare. Si tratta degli insegnanti assunti con il concorso straordinario 2020.

Non hanno diritto ai 500 euro di bonus nemmeno i docenti assunti a tempo determinato dalle Graduatorie Provinciali per le Supplenze.

Argomenti

# Scuola

Iscriviti a Money.it