Pagamento bollo fattura elettronica: calcolo e modello f24 precompilato online

Calcolo online imposta di bollo fatture elettroniche: l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile la funzione per il calcolo e la generazione del modello F24 precompilato. Ecco tutte le novità.

Pagamento bollo fattura elettronica: calcolo e modello f24 precompilato online

L’Agenzia delle Entrate poche ore fa ha reso disponibile il nuovo servizio per il calcolo e pagamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche emesse nel primo trimestre 2019 ed in scadenza il prossimo 23 aprile.

La nuova funzione è contenuta nel portale fatture e corrispettivi, sotto la sezione Consultazione, accedendo tramite la funzione Fatture elettroniche ed altri dati IVA.

Per accedere al tool di visualizzazione e calcolo del bollo sulla fattura elettronica occorre accedere poi alla voce Pagamento imposta di bollo contenuta nel box Fatture elettroniche. A questo punto si potranno verificare ed eventualmente modificare i dati predisposti automaticamente dall’Agenzia delle Entrate e successivamente generare il modello F24 precompilato.

Si ricorda che il codice tributo per il pagamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche è il 2521 ed è stato recentemente istituito dalla risoluzione dell’Agenzia delle Entrate numero 42/E del 9 aprile 2019.

Analizziamo insieme la semplice procedura per accedere alla funzione in oggetto tramite il portale Fatture e Corrispettivi dell’Agenzia delle Entrate.

1. Calcolo bollo fattura elettronica: accesso al portale Fatture e Corrispettivi dell’Agenzia delle Entrate

Il primo step per accedere alla nuova funzione online per il calcolo e la generazione del modello F24 precompilato per il saldo dell’imposta di bollo è accedere all’area riservata Entratel/Fisconline e successivamente cliccare sul tasto Fatture e Corrispettivi al centro della pagina:

2. Calcolo bollo fattura elettronica: selezione utenza di lavoro per gli utenti Entratel

A questo punto si dovrà selezionare la tipologia di utenza di riferimento, a seconda che si tratti di un’utenza Entratel o Fisconline ed eventualmente a seconda del tipo di accesso (utente diretto, incaricato, delega diretto o intermediario non delegato):

3. Calcolo bollo fattura elettronica online tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate: selezione servizio di consultazione-fatture elettroniche ed altri dati IVA

A questo punto l’utente dovrà accedere alla sezione Consultazione, cliccando sulla voce Fatture elettroniche ed altri dati IVA:

4. Calcolo bollo fattura elettronica online tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate: accettazione del servizio temporaneo di consultazione ed acquisizione delle fatture elettroniche

Arrivati a questo punto l’Agenzia delle Entrate chiederà all’utente di aderire al servizio temporaneo di consultazione ed acquisizione delle fatture elettroniche.

Si tratta di un’adesione necessaria per poter utilizzare il servizio durante questo periodo transitorio, reso necessario dall’intervento del Garante sulla privacy in materia di fattura elettronica dello scorso anno.

Dopo tale periodo transitorio il servizio sarà disponibile solo ed esclusivamente aderendo alla convenzione che sarà pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate entro il prossimo 3 maggio 2019:

5. Calcolo bollo fattura elettronica online tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate: il pannello Home consultazione e la funzione pagamento

Dopo aver aderito al servizio temporaneo di consultazione ed acquisizione delle fatture elettroniche, l’utente dovrà accedere all’area Fatture elettroniche, cliccando sulla voce Pagamento imposta di bollo:

6. Calcolo bollo fattura elettronica online tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate: come e dove scaricare il modello F24 precompilato

Dopo aver cliccato sulla voce Pagamento imposta di bollo della sezione Fatture elettroniche l’utente si troverà di fronte il seguente pannello:

Nell’ultima colonna a destra si troverà la funzione Calcolo pagamento bollo. Cliccando sul tasto di colore azzurro si potrà quindi accedere alla seguente schermata:

L’unico campo editabile è il numero di documenti dichiarati. Se quest’ultimo dovesse essere diverso rispetto a quelli calcolati dall’Agenzia delle Entrate allora si dovrà modificare il relativo calcolo. L’ovvia conseguenza sarà la modifica dell’importo da versare entro il prossimo 23 aprile 2019.

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Imposta di bollo

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.