Bolletta del gas, ecco da quando (e di quanto) si abbasserà il prezzo

Rosaria Imparato

18/01/2023

18/01/2023 - 11:30

condividi

Buone notizie per la bolletta del gas: il prezzo della materia prima è sceso per la prima volta ai livelli di dicembre 2021. Ecco da quando e di quanto inizieremo a pagare meno.

Bolletta del gas, ecco da quando (e di quanto) si abbasserà il prezzo

Le bollette del gas finalmente scenderanno. Il prezzo del gas ieri 17 gennaio ha chiuso al Ttf di Amsterdam a 59,8 euro al MWh, dopo essere sceso in giornata ampiamente sotto i 55 euro: i valori sono in linea con quelli di dicembre 2021, cioè l’ultimo periodo prima dell’impennata dei costi (il record è stato toccato ad agosto 2022 con 342 euro al MWh).

Il trend è stabile da diversi giorni: a inizio gennaio le quotazioni erano intorno a 77 euro a MWh, e sono scese di circa il 25%. Si stanno registrando prezzi più bassi anche sul mercato italiano all’ingrosso, il Psv, che da ottobre è la base su cui vengono parametrate le tariffe Arera. Ma da quando e di quanto si abbasserà il prezzo del gas?

Bolletta del gas, ecco da quando (e di quanto) si abbasserà il prezzo

Secondo le previsioni di Nomisma Energia al 17 gennaio 2023, il prezzo del gas dal 1° gennaio 2023 si attesta a 107,1 centesimi di euro al metro cubo: il 29% in meno rispetto al 1° dicembre 2022 (quando costava 151 centesimi al metro cubo). Se questa previsione viene confermata, secondo il Sole24Ore il risparmio annuo di una famiglia media che consuma 1.400 metri cubi di gas all’anno sarà di 614,3 euro.

La conferma arriverà a febbraio, quando Arera comunicherà le nuove tariffe ai clienti che si trovano nel mercato tutelato circa 7,3 milioni di famiglie in Italia su un totale di 20,4 milioni). Dopo i rincari degli ultimi mesi, si può ipotizzare che l’andamento al ribasso potrebbe portare benefici ai consumatori già da metà gennaio.

Bollette del gas in calo: le ultime novità

Oltre alla discesa del prezzo del gas, i minori costi sono il risultato di altri due meccanismi. Il primo è il cambiamento nella modalità di calcolo delle bollette del gas adottato da Arera lo scorso luglio. Il prezzo del gas da allora viene aggiornato su base mensile, e non più trimestrale: in questo modo si possono tenere in considerazione le tante variabili che compongono il prezzo finale che troviamo in bolletta. Le tariffe vengono pubblicate il secondo giorno lavorativo del mese successivo a quello di riferimento, in base alla media dei prezzi effettivi del mercato all’ingrosso italiano. Il valore del prezzo gas che sarà pagato dai clienti per i consumi di gennaio verrà quindi pubblicato sul sito dell’Autorità il prossimo 2 febbraio.

La seconda novità viene dalla legge di Bilancio: Arera è infatti intervenuta sulle componenti degli oneri generali di sistema, azzerandole per il settore elettrico a tutti i clienti domestici e ai non domestici con potenza disponibile fino a 16,5 kW, e per il gas alla generalità degli utenti.

Infine, ricordiamo che è stato confermato il bonus sociale per le bollette per il primo trimestre 2023, ampliato per i nuclei familiari con Isee fino a 15mila euro.

Argomenti

# ARERA

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it