BMW M Hybrid V8: la hypercar pronta per Le Mans

Marco Lasala

07/06/2022

07/06/2022 - 11:44

condividi

Debutterà il prossimo anno a Le Mans, la BMW M Hybrid V8 è una splendida auto da corsa la cui livrea rende omaggio alla storia nelle competizioni del marchio di Monaco di Baviera.

BMW M Hybrid V8 correrà il prossimo anno nell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship. Ha un look che celebra la storia della divisione M Motorsport nel Nord America, un’auto da corsa con alimentazione ibrida.

Franciscus van Meel, Ceo di BMW M GmbH, afferma: «Il compito più difficile e la sfida più grande per il Team di Design nel programma LMDh è stato quello di realizzare un prototipo chiaramente riconoscibile come un’auto BMW M Motorsport. E posso dirlo a tutti i fan, basta uno sguardo per confermare che la BMW M Hybrid V8 è una BMW. Porta chiaramente i geni della BMW M. Adoro anche la livrea camouflage con i suoi riferimenti alla grande storia del marchio in Nord America. Congratulazioni ai reparti design e aerodinamica di BMW M Motorsport e Dallara per l’ottimo lavoro svolto. Non vedo l’ora di vedere presto in pista la BMW M Hybrid V8.»

BMW M Hybrid V8 BMW M Hybrid V8

A rendere immediatamente riconoscibile il prototipo da corsa è il maxi doppio rene anteriore, così come il logo del 50° anniversario del marchio, lungo le fiancate così come al retro. Chiari i richiami alla divisione M.

BMW M Hybrid V8: conto alla rovescia per il debutto a Le Mans

La storia è ricca di successi: era il 1976 quando la BMW 3.0 CSL debuttò in pista, seguita nel 1981 dalla M1/C. Negli anni a venire si sono poi susseguiti diversi splendidi esemplari di auto da corsa, dalla 320i Turbo del 1978 alla GTP del 1986, fino alla M3 E36 GTS-2, alla Z4 GTLM e alla potentissima M8 GTE.

BMW M Hybrid V8: l’auto da corsa ibrida

BMW M Hybrid V8 BMW M Hybrid V8

«Il lavoro del mio team era quello di far sembrare la BMW M Hybrid V8 una BMW e cogliere ogni opportunità per farla andare veloce in pista. Il design è radicato nel Dna di BMW con prestazioni mirate ed efficienti, il carattere audace e determinato della sua carrozzeria, richiama l’era della potenza turbo, ora abbinato a un motore elettrico con alimentazione ibrida. La livrea mimetica celebra i 50 anni di M, commemorando le grandi auto della leggendaria storia di BMW nelle corse IMSA ma al tempo stesso nasconde le tecnologie future, particolari che sono stati elementi critici nella progettazione della BMW M Hybrid V8. Osservandola attentamente, tanti i particolari che richiamano le storiche antenate vincitrici della 24 Ore di Daytona, a partire dalla prima vettura IMSA GTP appositamente costruita del 1981, la BMW M1/C. Daremo seguito a questo concept realizzando una livrea ufficiale che evidenzierà il suo dinamismo e la nostra volontà di competere con un sistema di propulsione ibrido/elettrico», spiega Michael Scully, BMW Group Designworks Global Automotive Director.

Argomenti

# BMW

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it