Sponsorizzato

Bitcoin, previsioni 2024. Fino a dove arriverà la quotazione?

Redazione Crypto

12/01/2024

Quali previsioni 2024 su Bitcoin, aggiornate dopo l’approvazione degli ETF negli USA? Ecco la view degli esperti e i target in vista dell’halving e del taglio tassi Fed.

Bitcoin, previsioni 2024. Fino a dove arriverà la quotazione?

Quali previsioni 2024 per il Bitcoin alla luce della recente approvazione degli ETF su Bitcoin da parte della SEC? Alcuni esperti prevedono che il BTC supererà i 100.000 dollari entro luglio.

Anche nel nuovo anno la risalita di Bitcoin ha reso ottimisti investitori ed esperti crypto. Con la criptovaluta al di sopra della soglia dei 45.000 dollari e alla luce dell’ok agli ETF sulla crypto numero uno al mondo, molti si chiedono quanto in alto può ancora salire il Bitcoin nel 2024.

In questo articolo esploriamo previsioni ed eventi chiave che potrebbero guidare la salita di Bitcoin nel 2024, come previsto da diversi esperti. Dai potenziali sviluppi sul fronte normativo alle dinamiche dei cicli di mercato e l’impatto dei fattori macroeconomici, approfondiamo i motivi per cui il Bitcoin potrebbe salire ancora quest’anno.

Bitcoin, previsioni 2024

Il 2024 si conferma come un anno cruciale per Bitcoin, di nuovo sulla bocca di tutti dopo che la SEC - corrispondente americana della nostra Consob - ha dato l’ok all’emissione di 11 ETF spot sul BTC. L’aspettativa ora è che il nuovo afflusso di capitali, provenienti da nuovi investitori privati ed istituzionali più propensi all’acquisto tramite ETF, possa spingere rapidamente al rialzo la quotazione del Bitcoin.

Ma esistono anche altri catalizzatori che possono guidare il potenziale rialzista della criptovaluta più forte al mondo.

È possibile comprare Bitcoin su exchange sicuri e certificati come Cryptosmart, la prima piattaforma 100% italiana per comprare, vendere e depositare asset digitali come criptovalute. I pilastri alla base dei servizi offerti sono quelli della trasparenza, facilità di utilizzo e sicurezza.

L’exchange è rivolto agli operatori professionali e a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo criptovalute per la prima volta, rendendo la gestione delle operazioni semplice e lineare anche grazie alla sede in Italia.
Con Cryptosmart è possibile effettuare operazioni a basso costo, in modo indipendente e con la possibilità di ricevere assistenza personalizzata.

I più rialzisti sulle criptovalute sono convinti che il Bitcoin possa salire oltre i 100.000 dollari quest’anno dopo che l’americana Securities and Exchange Commission ha approvato il primo exchange traded fund spot su Bitcoin negli Stati Uniti.

Diversi investitori di criptovalute puntano su un’ulteriore crescita della criptovaluta nel 2024 grazie agli effetti dell’approvazione che, come anticipato, va a diversificare il range dei soggetti che si espongono alla crypto e facilitare il modo di investire in Bitcoin.

Sulla notizia il prezzo del Bitcoin fino a un massimo di 49.000 dollari, raggiungendo livelli che non si vedevano da dicembre 2021, per poi ritracciare. L’approvazione, infatti, era già ampiamente prezzata dal mercato.

L’analista crypto noto come Stockmoney Lizards su Twitter prevede che Bitcoin supererà la soglia dei 100.000 dollari nel 2024. Questa previsione ottimistica si basa su eventi già pianificati che potrebbero spingere la criptovaluta oltre i suoi massimi storici.

Un catalizzatore significativo è il potenziale taglio dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve a marzo. Se i tre tagli ad oggi previsti dovessero diventare realtà, ciò potrebbe creare delle condizioni favorevoli per il Bitcoin e avere un impatto positivo sul mercato delle criptovalute in generale.

Un altro evento cruciale è l’halving del Bitcoin previsto per aprile 2024. In programma ogni quattro anni circa, l’halving riduce l’offerta di nuovi Bitcoin, portando storicamente ad un aumento dei prezzi del Bitcoin. Questa riduzione dell’offerta potrebbe contribuire ulteriormente alla crescita di Bitcoin nel 2024.

Non va trascurata poi l’importanza degli sviluppi normativi. Si prevede che la legge sui mercati delle criptovalute (MiCA) dell’Unione Europea, la cui applicazione è prevista per giugno, determinerà uno standard sul fronte regolamentazione delle criptovalute a livello internazionale. Tali normative sono cruciali per ampliare l’adozione delle criptovalute, in particolare per ottenere la fiducia degli investitori istituzionali. Una maggiore chiarezza normativa potrebbe attrarre più investitori verso Bitcoin, spingendone il prezzo al rialzo.

Dove può arrivare Bitcoin nel 2024

L’esperto di trading di criptovalute TradingShot suggerisce che il Bitcoin potrebbe raggiungere i 65.000 dollari entro il 19 agosto 2024. Con l’halving ormai imminente, la crypto potrebbe registrare un’accelerazione nella sua fase attuale. Questa, unita alla tendenza storica che porta a prevedere un andamento parabolico al rialzo dopo gli halving, potrebbe spingere Bitcoin a nuovi livelli.

L’esperto evidenzia l’importanza del Relative Strength Index (RSI) settimanale come indicatore di accumulo prima del test dei massimi storici sul Bitcoin. Analizzando la trendline sull’RSI 1W, i trader possono identificare potenziali opportunità di acquisto e accumulare più Bitcoin prima dell’aumento dei prezzi previsto.

Tim Draper, fondatore di Draper Associates, ritiene che l’halving di Bitcoin, insieme ad altri fattori, potrebbe spingere il prezzo sui 250.000 dollari entro luglio.

L’investitore miliardario prevede una maggiore adozione di Bitcoin tra gli investitori tradizionali e che l’attesissimo halving porterà la crypto a nuovo massimo storico.

Tom Lee, socio dirigente di Fundstrat Global Advisors, ha dichiarato a CNBC che il Bitcoin potrebbe raggiungere i 150.000 dollari nei prossimi 12 mesi e quota 500.000 dollari in cinque anni.

Anche Meltem Demirors, direttore strategico di CoinShares, si dice ottimista. L’esperto è convinto che la criptovaluta arriverà a 100.000 dollari .

Altre previsioni 2024 rialziste sul Bitcoin

Si prevede uno shock dell’offerta ad aprile, derivante dall’halving. La combinazione tra l’aumento della domanda e la riduzione dell’offerta giornaliera pone le basi per delle nuove dinamiche di mercato alquanto significative. La convergenza tra lo shock dell’offerta e l’accresciuto interesse istituzionale contribuirà a una significativa corsa al rialzo nel 2024 per il Bitcoin.

Sebbene l’entità esatta dell’aumento sia ad oggi incerta, l’esperto suggerisce che il mercato potrebbe assistere a un aumento della domanda da due a dieci volte.

L’esperto Robert Kiyosaki si spinge ben oltre, immaginando che il Bitcoin possa raggiungere i 120.000 dollari nel 2024. Tale previsione si basa su una serie di eventi di grande impatto in programma per quest’anno. Secondo Kiyosaki, i paesi BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa) annunceranno una criptovaluta sostenuta dall’oro, il che segnalerebbe un cambiamento significativo nel panorama finanziario globale. Si prevede che questo annuncio scatenerà una perdita di fiducia nel dollaro statunitense, portando a un massiccio deflusso di capitali dagli Stati Uniti.

L’inflazione USA potrebbe così alle stelle. Kiyosaki consiglia di investire in beni rifugio tradizionali come l’oro e l’argento. Tuttavia, prevede che il Bitcoin, in quanto criptovaluta principale, registrerà un notevole aumento fino a raggiungere i 120.000 dollari entro l’anno.

Bitcoin, le previsioni 2024 dai cicli di mercato

Per comprendere meglio la crescita potenziale di Bitcoin nel 2024, è essenziale esaminare i suoi cicli di mercato. Storicamente il Bitcoin ha attraversato tre fasi ogni quattro anni: "Crypto Winter", «Crypto Spring» e «Crypto Summer».

La fase «Crypto Winter» segue tipicamente un picco del mercato rialzista ed è caratterizzata da un significativo calo dei prezzi. Tuttavia, è spesso seguita da una fase di “Crypto Spring”, caratterizzata da una ripresa e da un sostanziale aumento del prezzo del Bitcoin. Infine, la «Crypto Summer» è un periodo di crescita esponenziale, che di solito si verifica dopo l’halving di Bitcoin.

Se questo modello storico dovesse confermarsi valido, potrebbe indicare un maggiore potenziale di rialzo per Bitcoin nel primo trimestre del 2024, prima dell’halving. Successivamente, se Bitcoin entrasse in un’altra fase «mania», simile a quelle precedenti halving, potremmo assistere a una significativa accelerazione del prezzo.

Potenziali rischi 2024 per il Bitcoin

Sebbene le previsioni 2024 su Bitcoin siano ottimistiche, è essenziale conoscere i rischi intrinseci e le potenziali fluttuazioni dei prezzi delle criptovalute. Bitcoin, come qualsiasi altra asset class, è soggetto alla volatilità del mercato e ai cambiamenti normativi. Gli investitori dovrebbero essere cauti e consapevoli dei potenziali rischi associati all’investimento in criptovalute.

Conclusioni

Guardando al 2024, le previsioni per il Bitcoin sembrano promettenti. Vari catalizzatori, tra cui i potenziali tagli dei tassi di interesse, l’halving di Bitcoin, gli sviluppi normativi e l’impatto dell’introduzione di 11 ETF spot, potrebbero guidare la crescita di Bitcoin quest’anno.

Gli esperti prevedono aumenti significativi dei prezzi, con proiezioni che vanno dai 100.000 ai 250.000 dollari. Tuttavia, è fondamentale approcciarsi a queste previsioni con cautela, poiché i prezzi delle criptovalute sono intrinsecamente volatili.

Sia che il Bitcoin raggiunga questi nuovi massimi o affronti nuove sfide lungo il percorso, il 2024 promette di essere un anno entusiasmante per la criptovaluta numero uno a livello mondiale.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo