Bitcoin: Blackrock si interessa alla criptovaluta ed è subito +4%

Il Bitcoin guadagna il 4% sulla scia di un probabile interessamento di Blackrock alla valuta virtuale principe, tramite un team che sta esaminando le opportunità di mercato

Bitcoin: Blackrock si interessa alla criptovaluta ed è subito +4%

Blackrock valuta di muoversi verso il Bitcoin e la crypto più famosa guadagna il 4%. La connessione tra le due notizie sembra forte, specie considerando che l’opinione del maggiore asset manager al mondo riguardo la valuta virtuale principe era finora collegata a quella del suo CEO, Larry Fink, che l’aveva definita “uno strumento utilizzato dalle persone per il riciclaggio di denaro sporco”.

Eppure, contrariamente al pensiero di Fink, la società d’investimenti che gestisce più di 6.300 miliardi di dollari sembra stia sondando una strada per entrare nel mercato delle criptovalute. La notizia segue di soli pochi giorni quella dell’ingresso ufficiale del miliardario Steven Cohen nell’hedge fund in crypto Autonomous Partners.

Sulla scia di simili news, il Bitcoin - che non faceva registrare una crescita di almeno il 2% dal 2 luglio - sta guadagnando più del 4% a quota 6.625 dollari circa, mentre Ethereum e Litecoin si apprezzano ben oltre il 4%.

Blackrock: un team a studiare le criptovalute

BlackRock ha formato un gruppo di lavoro per studiare i modi in cui può trarre vantaggio dal mercato delle criptovalute.
Secondo diverse fonti, del team fanno parte rappresentanti di diverse aree di business, impegnati ad analizzare il mercato delle criptovalute e la tecnologia che li guida, la blockchain.

La valutazione mira a prendere in esame un eventuale investimento in futures sul Bitcoin. Una mossa che potrebbe comportare una reazione da parte della concorrenza, già impegnata secondo alcuni a valutare come l’operazione del maggior asset manager al mondo potrebbe influire sui loro business.

La creazione del team segna in ogni caso una decisa inversione di tendenza per la società dopo che Larry Fink, l’amministratore delegato, aveva etichettato il Bitcoin come solamente “speculativo”, definendolo - al pari di tutte le altre criptovalute - molto lontano da opportunità di investimento tradizionali.

Ma non si tratta della prima società a cambiare opinione riguardo le criptovalute. L’anno scorso il CEO di JPMorgan, Jamie Dimon, ha definito il Bitcoin una frode, dichiarando che avrebbe licenziato qualsiasi impiegato scoperto a investire in valute virtuali. Eppure, poco dopo la banca ha spostato il suo capo della sezione fintech in una nuova area dedicata allo studio di monete digitali.

Cresce così l’attenzione delle istituzioni finanziarie per il Bitcoin.
Fidelity Investments, che gestisce attività per 2,4 miliardi di dollari, ha iniziato una campagna di assunzioni per un’area dedicata, mentre Goldman Sachs ha anticipato l’intenzione di dare avvio al trading sul Bitcoin, mossa che potrebbe portare presto altre banche verso il settore.

L’annuncio più recente in ordine temporale è stato quello di Andreessen Horowitz, società di venture capital della Silicon Valley, che ha anticipato il lancio di un fondo di criptovalute da 300 milioni di dollari.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.