Chi è Alessandro Foti, amministratore delegato di FinecoBank?

Da due anni consecutivi miglior CEO in Europa secondo Institutional Investor: ecco la biografia di Alessandro Foti, l’amministratore delegato di FinecoBank.

Chi è Alessandro Foti, amministratore delegato di FinecoBank?

In un mondo complesso e ultra competitivo come quello bancario, non è facile essere insigniti come miglior CEO d’Europa del proprio settore. Se è difficile riuscirci una volta, figuriamoci per due volte consecutive.

Impresa questa invece riuscita ad Alessandro Foti, attuale amministratore delegato di FinecoBank, premiato negli ultimi due anni da Institutional Investor. A dare ragione al magazine finanziario c’è anche l’ultimo semestrale della banca diretta del gruppo UniCredit, chiuso con un marcato aumento sia degli utili che dei ricavi.

La biografia di Alessandro Foti

In un mondo come quello delle banche dove i cambi di management sono spesso all’ordine del giorno, la longevità di Alessandro Foti all’interno di una società come FinecoBank può essere considerata quasi come una rarità.

Il primo incarico di lavoro per Foti fu come Financial Management Office di IBM nel 1985, dopo che un anno primo aveva ottenuto una laurea “cum laude” in Economia Aziendale presso l’Università Luigi Bocconi di Milano.

Dopo l’esperienza in IMB, ecco il passaggio a un’altra importante azienda nostrana ovvero Montedison, dove rimane tre anni e diventa responsabile del Financial Coordination con le partecipate del Gruppo.

Il 1989 invece per Alessandro Foti può essere considerato l’anno della svolta lavorativa, visto che entra come manager con responsabilità per il mercato dei capitali in Fin-Eco Holding.

Da allora scala le varie gerarchie resistendo a tutti i cambiamenti e passaggi della società. Il primo step è la nomina a responsabile dell’amministrazione, l’asset management e il trading di Fineco Sim SpA.

Dopo essere stato nominato membro del Consiglio di Amministrazione, Direttore Generale e Amministratore Delegato, nel 2002 è diventato presidente di Fin-Eco Sim. Nel dicembre del 2000 poi ecco che diventa amministratore delegato di Banca Fineco SpA.

Dal 2003 Capitalia è stata la capogruppo di Fineco, ma dopo la fusione di questa con UniCredit viene comunque confermato come amministratore delegato di FinecoBank e in tale veste ha anche gestito l’integrazione di Banca Xelion in Fineco.

Oltre a essere vice presidente del Consiglio di Amministrazione di Assoreti e membro del Consiglio di Amministrazione di Borsa Italiana, attualmente Alessandro Foti è responsabile Asset Gathering di UniCredit SpA, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FinecoBank, con il titolo di Gruppo di Senior Executive Vice President.

Amministratore delegato di FinecoBank

Alessandro Foti è entrato in Fin-Eco proprio nello stesso anno che Emilio Gnutti, ideatore nel 1979 della società che era leader italiana nel leasing e nel factoring, lasciava la guida per diventare poi uno dei dirigenti più famosi e ricchi del paese.

Foti così ha vissuto tutti i cambiamenti della società fondata da Gnutti, che nel 1999 diventa una vera e propria banca lanciando il primo conto corrente remunerato in Italia. Un successo rapido tanto che già nel 2001 Fineco raggiunge i 250.000 clienti.

Sotto la guida di Alessandro Foti la società, che dal 2014 è quotata alla Borsa di Milano, cresce in maniera esponenziale tanto che nel 2017 il fatturato è stato di 586,7 milioni per un utile netto di 218,5 milioni.

Numeri ottimi ma che sono stati migliorati nel primo semestre del 2018, dove FinecoBank ha fatto registrare ricavi per 311,8 milioni in aumento del 10,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con gli utili a 125,2 milioni con un incremento del 20,1% rispetto ai primi sei mesi del 2017.

Non c’è da meravigliarsi quindi se Institutional Investor ha premiato per il secondo anno consecutivo Alessandro Foti come come miglior CEO in Europa nel 2018 nel settore bancario per la categoria small & mid-cap (quelle con una capitalizzazione di mercato inferiore ai 10 miliardi di dollari).

Riconoscimenti comunque anche per FinecoBank, che si è classificata al secondo posto nelle seguenti categorie tra le banche Small & Mid Cap: “Best IR Professional”, “Best Investor Relations Program” e “Best Website”.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su FinecoBank

Argomenti:

FinecoBank Biografie

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Marco Ciotola -

Semestrale FinecoBank: crescono utili e ricavi

Semestrale FinecoBank: crescono utili e ricavi

Commenta

Condividi