Sponsorizzato

Azioni Google: pronte per un nuovo rialzo?

Tommaso Scarpellini

13 Aprile 2023 - 16:23

condividi

Google attira l’attenzione degli analisti grazie alla forte crescita degli ultimi anni. Tuttavia, alcuni esperti temono che l’AI possa cambiare il business pubblicitario. Cosa aspettarsi dalle azioni?

Azioni Google: pronte per un nuovo rialzo?

Il gigante della tecnologia, Google, continua ad attirare l’attenzione degli analisti grazie alle sue forti prospettive di crescita societarie e agli sviluppi legati alla tecnologica dell’intelligenza artificiale (AI). Il 2022 è stato un buon anno a livello fondamentale per la società mentre il 2023 ha portato alla nascita di nuovi timori riguardo l’evoluzione del business del comparto "seacrhing & other ads". Questo perché, secondo alcuni esperti, le soluzioni di intelligenza artificiale, come la rinomata ChatGPT, modificheranno radicalmente la concezione di Web, così come anche il business pubblicitario.

L’azienda Google ha risposto a questa minaccia proponendo al grande pubblico il progetto Bard, chatbot che però non sembra aver riscosso grande successo, nonostante gli esperti dell’AI lo reputino performante al pari di ChatGPT. In ogni modo, il gigante tecnologico dimostra un forte spirito di adattamento investendo molto anche nelle start-up che si occupano di AI generativa, mostrandosi intenzionato a seguire a pieno questa nuova corrente tecnologica. Il business di Google resta complessivamente connesso da sempre alla totalità dei comparti più innovativi e in crescita, come ad esempio i motori di ricerca, i sistemi operativi, i prodotti software, i prodotti hardware, il cloud computing e altri servizi web. Per questo motivo, gli investitori restano molto attratti dal calo delle quotazioni che il titolo Alphabet (GOOG) ha avuto nel corso del 2022.

Alphabet (GOOG): strategie operative con i Turbo Certificates di UniCredit

Le azioni Google si trovano al momento in prossimità della resistenza tecnica posta sui $110. Il prezzo si trova incastrato in un canale laterale compreso fra i $110 e gli $85. Molti analisti fanno notare che il titolo abbia interrotto il trend decrescente ormai da novembre 2022 e che adesso mostri una tendenza più conforme a pattern rialzisti. In sintesi, una forte conferma potrebbe arrivare dalla rottura della stessa resistenza dei $110. Viceversa, qualora il prezzo dovesse chiudere la settimana al di sotto dei $110, potrebbe significare che la domanda di azioni GOOG non sia sufficientemente alta da spingere la quotazione al disopra di quel livello tecnico, indicando altresì debolezza.

GOOG, 1D GOOG, 1D Grafico a candele del prezzo delle azioni Google, Alphabet Inc. Class C, su timeframe giornaliero. Fonte: teletrader.com

Per questo genere di operazione potrebbe aver senso utilizzare un certificato Turbo Open End di Unicredit con ISIN DE000HC3JQX1. Il certificato ha come sottostante l’indice Alphabet Inc. Class C e presenta una barriera distante attualmente il 22,70%.

Ricordiamo che tale barriera corrisponde a un vero e proprio stop loss, intrinseco nel prodotto, toccato il quale si genera automaticamente la chiusura della posizione.

I certificati Turbo Open End di Unicredit, inoltre, eliminano il problema del limite temporale dall’investimento senza però mantenere la presenza del fastidioso effetto compounding. Sono comunque strumenti finanziari complessi: per le operazioni di trading resta importante settare uno stop loss sulla base delle proprie esigenze e delle giuste regole di money management.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO