Milano: arriva il biglietto da 2 euro. Ecco tutto quello che c’è da sapere

Massimiliano Carrà

15 Luglio 2019 - 17:19

condividi

Da oggi parte a Milano e in 212 comuni lombardi il nuovo sistema integrato del bacino di mobilità. Ecco come cambia la tariffa del biglietto ATM e dell’abbonamento e quali sono le tutte le novità da sapere

Oggi inizia una nuova era per i trasporti pubblici a Milano. Come già preannunciato nei mesi scorsi, da questa mattina è entrato in vigore il nuovo “sistema integrato del bacino di mobilità” che porterà con sé diverse novità.

Tra queste, il tanto discusso aumento del prezzo del biglietto singolo ATM per metro, tram e bus. Esso infatti non sarà più in vendita al costo di 1,50 euro, ma di 2 euro.

L’aumento del prezzo singolo del biglietto però è solo la più piccola delle modifiche apportate al sistema ATM. Il cambiamento che parte da oggi coinvolgerà anche altri fattori, come la durata del biglietto e gli abbonamenti, e intaccherà 4,2 milioni di cittadini, e 212 comuni lombardi, tra cui 21 della provincia di Milano, e alcuni di quelli di Monza e Brianza.

Biglietto ATM: cosa cambia e cosa sono le zone

Oltre all’aumento di 0,50 euro, il nuovo biglietto ATM portà con sé diverse novità: potrà essere timbrato più volte nei 90 minuti di validità anche in metropolitana e servirà per raggiungere un’area più estesa fuori Milano.

Intaccando 212 comuni lombardi, il nuovo sistema dell’ATM considera come centro di riferimento la città di Milano a partire dalla quale il territorio circostante è stato idealmente suddiviso in 9 corone concentriche.

Ciascuna di essa è di circa 5 km di ampiezza e rappresenta una zona tariffaria diversa. La città di Milano è compresa in un’area più vasta che include i 21 comuni confinanti e la stazione di Rho Fieramilano della Linea 1 della metropolitana. Quest’area corrisponde a 3 zone tariffarie ed è identificata dai codici Mi1 - Mi3 e il biglietto costerà 2 euro.

Le zone tariffarie successive alla Mi3 sono identificate con codice crescente che che va da Mi4 a Mi9 in base alla loro distanza da Milano. Come chiarisce ATM, i titoli di viaggio 3 zone Mi1 - Mi3 consentono di viaggiare:

  • sulle Linee 1, 3 e 5 della metropolitana;
  • sulla Linea 2 della metropolitana da Assago Milanofiori Forum e da P.za Abbiategrasso Chiesa Rossa fino a Cologno Nord e fino a Cascina Burrona comprese.

Invece, per viaggiare da Milano fino alle stazioni di Cernusco S. N., Villa Fiorita, Cassina de’ Pecchi, Bussero ubicate nella zona tariffaria Mi4 sono necessari i titoli 4 zone Mi1 - Mi4.

Fino alle stazioni di Villa Pompea, Gorgonzola, Cascina Antonietta ubicate nella zona Mi5 sono necessari i titoli 5 zone Mi1 - Mi5, fino a Gessate ubicata nella zona Mi6 sono necessari i titoli 6 zone Mi1 - Mi6 e così via.

Come cambia il prezzo del biglietto ATM

Vista questa suddivisione, da oggi il prezzo del biglietto ATM dipenderà dalle zone coperte dal viaggio. Come rivela l’Azienda Trasporti Milanesi, la tariffa tra due località, cioè quella di origine e quella di destinazione del viaggio, è calcolata in base al numero di zone all’interno delle quali si viaggia, perciò il suo valore cresce con l’aumentare del numero di zone interessate dallo spostamento.

A Milano la tariffa minima acquistabile è pari a 3 zone tariffarie, ossia Mi1 - Mi3. In tutti gli altri comuni del Sistema la tariffa minima acquistabile è pari a 2 zone e il costo del biglietto ordinario di tariffa minima è pari a 1,60 euro.

Questo biglietto vale anche per spostamenti all’interno dello stesso comune e tra comuni appartenenti alla stessa zona tariffaria. Per ogni zona aggiuntiva il costo del biglietto aumenta di 0,40 €, quindi il biglietto da 3 zone costa 2,00 €, quello da 4 2,40 € e così via.

Ecco quali sono i Comuni 21 dell’area Mi1-Mi3: Rho Fiera, Sesto San Giovanni, Rozzano, San Donato, Bresso, Bollate, Segrate, Cinisello Balsamo, Vimodrone, Cesano Boscone, Corsico, Settimo Milanese, Novate, Cologno Monzese, Peschiera Borromeo.

Abbonamenti ATM: le nuove tariffe

Da oggi però non cambieranno anche le tariffe inerenti al biglietto singolo ATM, ma anche quelle degli abbonamenti che andranno incontro a nuove agevolazioni:

  • per incentivare l’uso dei mezzi alle famiglie è previsto lo sconto del 50% sul costo dell’abbonamento annuale per i genitori con tre figli a carico;
  • gratuità per i ragazzi minori di 14 anni;
  • gratuità gli over 65 che abbiano un ISEE inferiore a 16.000 euro;
  • gratuità per tutti gli insegnanti - uno ogni 10 studenti - che andranno in gita con le scolaresche;
  • sconto del 25% sulla tariffa dell’abbonamento mensile ordinario e dell’abbonamento annuale ordinario per giovani minori di 27 anni (precedentemente era fino a 26 anni);
  • sconto del 25% sulla tariffa dell’abbonamento mensile ordinario e dell’abbonamento annuale ordinario per gli over 65
  • sconto del 25% sulla tariffa dell’abbonamento mensile ordinario e dell’abbonamento annuale ordinario per i giovani fino ai 30 anni con ISEE sotto i 28.000;
  • per i giovani fino ai 27 anni che sono abbonati ai mezzi pubblici l’abbonamento al servizio di bike sharing “BikeMi costerà 12 euro, non 29;
  • per i giovani fino ai 28 anni che sono abbonati ai mezzi pubblici l’abbonamento al servizio di bike sharing “BikeMi costerà 24 euro, non 29;

Cosa fare con i vecchi biglietti ATM già acquistati

Coloro che possiedono biglietti acquistati prima del 15 luglio 2019 possono stare tranquilli. Potranno utilizzarli infatti entro 90 giorni dall’introduzione del nuovo sistema e quindi fino al 12 ottobre 2019.

Buone notizie anche per gli abbonati ATM. Anche gli abbonamenti emessi prima del 15 luglio 2019 mantengono la loro validità territoriale e possono essere utilizzati fino alla loro scadenza.

Ecco le tariffe del biglietto ATM

Ecco le tariffe dell’abbonamento ATM

Ecco le tariffe agevolate dell’abbonamento ATM

Argomenti

# Milano
# ATM

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.