Argentina, scenario grigio ma futuro roseo?

Una situazione economica critica sta fiaccando l’Argentina di Macri, chiamata ad affrontare diverse sfide. Eppure il futuro potrebbe riservare più di qualche sorpresa positiva per il Paese. L’analisi di GAM Investments

Argentina, scenario grigio ma futuro roseo?

Le ultime sull’Argentina raccontano di almeno 10.000 persone impegnate a protestare per le vie principali di Buenos Aires, contro le misure di austerità adottate dal governo e volte a ridurre la spesa pubblica.

Il tutto dopo che il peso ha toccato i suoi minimi storici per poi continuare a crollare nei giorni e nelle settimane successive. Una mossa al ribasso rafforzata in parte anche dalla richiesta di Macri al FMI di accelerare i pagamenti del piano di salvataggio da 50 miliardi di dollari, concordato già a giugno.

La volontà dell’esecutivo è chiara: tamponare la situazione economica del Paese, dalle criticità sempre peggiori; e malgrado la fiducia assicurata dallo stesso Fondo, la valuta ha continuato a indebolirsi contro il biglietto verde.

A fine agosto la banca centrale argentina ha portato i tassi di interesse al 60%, garantendo di lasciarli invariati almeno fino a dicembre, mentre Macri ha imposto sugli esportatori - che hanno tratto benefici dal forte deprezzamento del peso - una nuova tassa.

Appare quindi evidente lo scenario grigio che domina l’Argentina, alle prese con numerose sfide. Uno scenario che potrebbe però dirigersi verso un deciso cambiamento secondo GAM Investments, una grossa inversione di tendenza.

Argentina: il futuro sorride?

L’asset manager di Zurigo GAM Investments nota come i rendimenti estremamente elevati, “la risposta ortodossa di politica monetaria e il coinvolgimento del FMI” nella crisi del Paese possano far presagire un netto miglioramento nel medio periodo:

“L’inflazione potrebbe aumentare sulla scia dell’indebolimento della valuta, ma la Banca centrale ha risposto in modo drastico e, di recente, ha alzato il tasso d’interesse al 60%. I tassi d’interesse reali sono oggi fortemente positivi rispetto a qualsiasi parametro”.

Secondo GAM anche a fronte di un eventuale rialzo dell’inflazione al 45%, “i tassi reali sarebbero attestati al 15%”. Non va poi sottovalutato uno dei punti cardine dell’ultimo periodo, ovvero proprio quel prestito da 50 miliardi di dollari in arrivo dal FMI.

La richiesta di una revisione delle tempistiche per l’ottenimento dei fondi ha fiaccato non poco il peso, ma va sottolineato come i tre anni delineati per la ricezione dell’intera cifra andranno ora verso un deciso ridimensionamento viste le sollecitazioni del governo Macri:

“La drastica risposta delle autorità monetarie è stata necessaria, ma riteniamo anche abbia determinato il netto crollo della crescita del PIL. Dall’inizio del 2017 l’Argentina ha compiuto ottimi progressi in termini di riduzione del deficit di bilancio, ma crediamo che le misure fiscali migliorative saranno difficili da mantenere a fronte della diminuzione del PIL”.

L’asset manager parla di un netto miglioramento della bilancia commerciale nei mesi a venire, seppure parzialmente compensato da un indebolimento dell’export. La sfida maggiore per il Paese sarà quella di “riuscire a limitare il deterioramento fiscale”, in vista del calo della crescita e delle elezioni in arrivo nell’ottobre del 2019.

Con una bilancia commerciale in diminuzione e l’attenuarsi dei rischi dovuti alla debolezza della crescita, il peso potrebbe stabilizzarsi fino a portare i titoli di Stato argentini a “rendimenti eccellenti”.

Tuttavia i rischi non mancano secondo GAM, e il primo è da rintracciare proprio nel peso argentino, che potrebbe continuare a indebolirsi malgrado le diverse manovre messe in campo per risollevarlo.

In ultimo - chiude l’asset manager - l’opzione governo populista in arrivo dalle elezioni è più che concreta e potrebbe “mettere a rischio gli equilibri di politica economico-monetaria”.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Argentina

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Marco Ciotola -

Argentina, cosa devono aspettarsi gli investitori?

Argentina, cosa devono aspettarsi gli investitori?

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

5 vittime del crollo dei mercati emergenti

5 vittime del crollo dei mercati emergenti

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

Argentina: in arrivo voto del FMI su aiuti da 50 miliardi al Paese

Argentina: in arrivo voto del FMI su aiuti da 50 miliardi al Paese

Commenta

Condividi