Apple nella bufera dopo il warning di Lumentum. Ordinativi tagliati del 30%?

Luca Fiore

12 Novembre 2018 - 17:59

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Segno meno sul Nasdaq per il titolo della mela morsicata dopo la revisione delle stime da parte di Lumentum, azienda produttrice dei componenti destinati al funzionamento del FaceID e della realtà aumentata dei nuovi modelli di iPhone

Apple nella bufera dopo il warning di Lumentum. Ordinativi tagliati del 30%?

"Recentemente abbiamo ricevuto da uno dei nostri più maggiori clienti [..] una richiesta di ridurre le spedizioni nel corso del nostro secondo trimestre fiscale”. Con queste parole Alan Lowe, presidente e amministratore delegato Lumentum, ha annunciato di aver ridotto l’outlook su ricavi e utili trimestrali. Il titolo Lumentum, che produce componenti e moduli ottici, sul Nasdaq segna un rosso di oltre 30 punti percentuali a 38,42 dollari (-31,33%).

La notizia sta affossando Apple (-3,13% a 173,4 dollari), candidata n.1, secondo gli operatori, al ruolo di società responsabile del taglio degli ordinativi. Lumentum produce componenti destinati al funzionamento del FaceID e della realtà aumentata dei nuovi modelli di iPhone (Apple da sola rappresenta il 30% di fatturato dell’azienda di Milpitas, in California).

Vendite anche tra gli altri fornitori di componentistica del melafonino: Cirrus Logic segna un -11,72%, Qorvo il 7,19%, Skyworks Solutions il 4,74%, Finisar il 3,72% e Broadcom il 7,11%.

Wells Fargo: taglio degli ordinativi fino al 30%

La notizia arriva in un momento particolarmente cruciale per le vendite della mela morsicata e fa il paio con il rumor lanciato una settimana fa dal quotidiano finanziario nipponico Nikkei. Secondo quanto riportato dalla testata, Apple avrebbe comunicato ai suoi assemblatori di smartphone, Foxconn e Pegatron, di interrompere i piani destinati ad incrementare le linee di produzione dedicate al nuovo iPhone XR. I ben informati parlando di minori richieste pari a circa il 20-25% di quanto prospettato inizialmente.

In una nota diffusa oggi, Wells Fargo ha assegnato ad Apple valutazione “market perform” rilevando, riporta la nota diffusa dall’analista Aaron Rakers, che “l’aggiornamento di Lumentum potrebbe riflettere un taglio degli ordini di Apple fino al 30%”.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories