EOS: compratori provano a rialzare la testa

I prezzi di EOS, ottava criptovaluta per capitalizzazione, sono riusciti a rialzare la testa nelle ultime sedute. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di natura long nel breve periodo

EOS: compratori provano a rialzare la testa

Seduta all’insegna dei rialzi per EOS, ottava criptovaluta per capitalizzazione, che si attesta a 2,1571 dollari, segnando un +4,04% rispetto alla chiusura dello scorso 20 marzo.


Xeo/Usd, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Dal punto di vista grafico, le quotazioni sono riuscite a trovare un supporto in area 1,5409 dollari, dove hanno dato vita a un potenziale doppio minimo corroborato da un modello di Pin bar bullish.

A sostenere tale area di prezzo inoltre sono state anche due linee di tendenza: la prima ottenuta collegando i massimi del 3 settembre 2018 a quelli dell’8 ottobre 2018, la seconda con i top del 30 maggio e 24 giugno 2019.

La solidità di questa area potrebbe far proseguire il rimbalzo in atto, portando le quotazioni a riassorbire l’ultima parte del crollo, arrivando a 3,2699 dollari, dove transitano sia il livello orizzontale espresso dai top dell’8 ottobre 2019, che la trendline disegnata con i lows del 7 dicembre 2018 e del 24 settembre 2019.

Al contrario, una discesa al di sotto di 1,87 dollari confermerebbe la debolezza nel lungo periodo, la quale darebbe ai venditori la possibilità di iniziare un nuovo impulso discendente.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su EOS


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it

Dal punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di natura long da 2,25 dollari, con stop loss identificabile a 1,87 dollari e obiettivo principale a 3 dollari. Il target finale sarebbe invece localizzato a 3,08 dollari

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.