PNC: come si sono mosse le mani forti in questa settimana?

Nell’ottava appena trascorsa, i principali mercati azionari hanno segnato la prima settimana negativa dopo diverso tempo. Vediamo come sono variate le Posizioni nette corte pubblicate da Consob rispetto alla scorsa settimana

PNC: come si sono mosse le mani forti in questa settimana?

Dopo ben sei settimane consecutive all’insegna dei rialzi, il FTSE Mib ha chiuso l’ottava appena trascorsa con il segno meno.

Tanto è bastato ai fondi per incrementare la loro esposizione corta su numerose quotate a Piazza Affari, come è evidenziato dall’ultimo aggiornamento sulle Posizioni nette corte pubblicato da Consob lo scorso 22 novembre.


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob al 22 novembre 2019

Dal grafico proposto si nota come le mani forti abbiano incrementato la loro esposizione short in particolar modo su UBI Banca, Banco BPM e Moncler. Le tre società hanno visto incrementare la quota di ribassi dell’1,35%, dello 0,79% e dello 0,74% dei rispettivi capitali sociali. Al contrario, Prysmian (-0,88%), Brembo (-0,54%) e BPER Banca (-0,53%) vedono scendere la quota di capitale messa all’angolo dai fondi.

Il quadro generale a Piazza Affari


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob al 22 novembre 2019

Guardando ora al quadro generale, le aziende con la percentuale più elevata di capitale detenuta dai fondi per lo short sono UBI Banca (7,36%), Maire Tecnimont (6,01%) e Banco BPM (5,08%). Poco distante Saipem, con il 5,04% di capitale tenuto sotto scacco dai fondi.

Nessuna variazione invece per quanto concerne società che sono entrate o uscite dalla classifica.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \