PNC: scendono ancora gli short sulle quotate a Piazza Affari

Secondo l’ultimo aggiornamento delle PNC pubblicato da Consob lo scorso 13 dicembre, è diminuita per l’ennesima settimana l’esposizione ribassista dei fondi sulle aziende quotate a Piazza Affari. I dettagli

PNC: scendono ancora gli short sulle quotate a Piazza Affari

Dall’ultima rilevazione delle Posizioni Nette Corte pubblicata da Consob lo scorso 13 dicembre, si evidenzia come i fondi abbiano diminuito ancora la loro esposizione ribassista a Piazza Affari, in particolar modo per quanto concerne le società più shortate nelle scorse ottave.


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob. Aggiornamento al 13/12/2019

Dal grafico proposto si evidenzia come, rispetto alla settimana scorsa, sia diminuita in maniera rilevante la quota di capitale in mano ai fondi per lo short su Bio On (-0,68% di capitale sociale) Saipem (-0,66% del capitale sociale), UBI Banca (-0,61% del capitale sociale).

Sul versante opposto Biesse, Saras e Banca IFIS, che hanno visto incrementare la quota di capitale messa all’angolo dalle mani forti dello 0,24%, 0,19% e 0,11%.

Il quadro generale a Piazza Affari


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob. Aggiornamento al 13/12/2019

Guardando ora al quadro generale, rimangono UBI Banca, Maire Tecnimont e Saipem. Sulle tre aziende pesa rispettivamente il 6,24%, il 5,78% e il 4,38% di capitale sociale oggetto di Posizioni Nette Corte.

Si segnala inoltre come Eurotech e Juventus siano rientrate nella nostra classifica con lo 0,64% e lo 0,54% di capitale sotto la pressione dei fondi. Più fortunata Buzzi Unicem, che esce dal ranking.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.