PNC: scendono ancora gli short sulle quotate a Piazza Affari

Secondo l’ultimo aggiornamento delle PNC pubblicato da Consob lo scorso 13 dicembre, è diminuita per l’ennesima settimana l’esposizione ribassista dei fondi sulle aziende quotate a Piazza Affari. I dettagli

PNC: scendono ancora gli short sulle quotate a Piazza Affari

Dall’ultima rilevazione delle Posizioni Nette Corte pubblicata da Consob lo scorso 13 dicembre, si evidenzia come i fondi abbiano diminuito ancora la loro esposizione ribassista a Piazza Affari, in particolar modo per quanto concerne le società più shortate nelle scorse ottave.


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob. Aggiornamento al 13/12/2019

Dal grafico proposto si evidenzia come, rispetto alla settimana scorsa, sia diminuita in maniera rilevante la quota di capitale in mano ai fondi per lo short su Bio On (-0,68% di capitale sociale) Saipem (-0,66% del capitale sociale), UBI Banca (-0,61% del capitale sociale).

Sul versante opposto Biesse, Saras e Banca IFIS, che hanno visto incrementare la quota di capitale messa all’angolo dalle mani forti dello 0,24%, 0,19% e 0,11%.

Il quadro generale a Piazza Affari


Elaborazione Ufficio Studi di Money.it su dati Consob. Aggiornamento al 13/12/2019

Guardando ora al quadro generale, rimangono UBI Banca, Maire Tecnimont e Saipem. Sulle tre aziende pesa rispettivamente il 6,24%, il 5,78% e il 4,38% di capitale sociale oggetto di Posizioni Nette Corte.

Si segnala inoltre come Eurotech e Juventus siano rientrate nella nostra classifica con lo 0,64% e lo 0,54% di capitale sotto la pressione dei fondi. Più fortunata Buzzi Unicem, che esce dal ranking.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories