Alibaba va a prendersi il mercato russo

Partnership strategica tra Alibaba e il gruppo russo Mail.ru. Passo importantissimo per il colosso cinese verso il mercato di Mosca

Alibaba va a prendersi il mercato russo

Alibaba fa un importante passo verso la Russia.

È solo l’ultimo capitolo sul fronte espansione scritto dal gigante cinese dell’e-commerce, che ha siglato una partnership strategica con diverse aziende russe al fine di dar vita a una nuova piattaforma per la vendita, sulla base del sistema di pagamento della Russia stessa.

Dell’accordo - firmato in occasione dell’Eastern Economic Forum (EEF) a Vladivostok - fanno parte il Fondo sovrano russo, la compagnia telefonica MegaFon e il gruppo Internet Mail.ru. La partnership mira a creare uno spazio sul web destinato all’utenza, che potrà comunicare, comprare online e giocare grazie alla piattaforma.

Alibaba ha aggiunto che l’obiettivo è proprio quello di garantire una destinazione unica per i consumatori, che possono soddisfare esigenze diverse all’interno dello stesso ecosistema online.

Alibaba: passo verso 100 milioni di nuovi utenti

Il colosso russo Mail.ru - nato come servizio di posta elettronica e capace col tempo di estendere i suoi servizi ai social network, i giochi, il cloud e l’e-commerce - conta 100 milioni di utenti.

Al gruppo fanno capo i due principali social media del Paese e il maggior servizio di consegne prodotti alimentari, Delivery Club.

Alibaba ha dichiarato tramite una nota che le due parti metteranno a disposizione nuovo capitale, risorse strategiche e competenze per creare una proposta unica rivolta all’utenza russa, nonché per accelerare lo sviluppo “dell’economia digitale” di Mosca.

Secondo la dichiarazione, Alibaba contribuirà con AliExpress Russia, il suo e-commerce locale, alla partnership che potrebbe consentire all’azienda cinese di raggiungere un pubblico più ampio nel Paese:

“Grazie alla partnership con la principale piattaforma internet in Russia, AliExpress farà leva sui 100 milioni di utenti Internet di Mail.Ru Group attraverso i suoi social media, la messaggistica, le e-mail e i giochi online”.

La società di Hangzhou ha annunciato che cederà il controllo delle sue attività russe al fine di concretizzare la partnership. Il gigante cinese deterrà il 48% di AliExpress Russia, mentre a Mosca andrà il 52%. Lo scopo è chiaramente l’ottenimento di un sempre maggiore accesso al mercato russo.

La piattaforma utilizzerà il sistema di pagamento russo Mir, sviluppato alla fine del 2014 dopo l’imposizione delle sanzioni occidentali e affiancato a circuiti internazionali come Visa e MasterCard.

La mossa segue solo di 48 ore l’annuncio di abbandono della società da parte del Presidente e cofondatore Jack Ma, che guiderà però la compagnia in un percorso di transizione prima di lasciare ufficialmente il suo incarico a 12 mesi da ora, il 10 settembre del 2019.
Gli succederà l’attuale CEO, Daniel Zhang.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Alibaba

Argomenti:

Cina Russia Alibaba

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Marco Ciotola -

Alibaba, Jack Ma drastico: “Non tornerò mai più”

Alibaba, Jack Ma drastico: “Non tornerò mai più”

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

La guerra commerciale? Può durare 20 anni secondo Jack Ma

La guerra commerciale? Può durare 20 anni secondo Jack Ma

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

Alibaba, lascia Jack Ma: ecco il piano di successione

Alibaba, lascia Jack Ma: ecco il piano di successione

Commenta

Condividi