S&P 500: le medie completano Golden Cross, il Buy signal che piace ai mercati?

Il Golden cross arriva al culmine di un movimento rialzista molto importante che di fatto ha tirato i multipli del mercato e per giunta si sta presentando in una fase molto delicata per l’economia a stelle e strisce

I dati intraday e in tempo reale del Grafico S&P 500 sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Sull’S&P 500 è arrivato il segnale che molto analisti tecnici attendevano per corroborare la visione rialzista sull’indice americano.

Parliamo del Golden cross ossia l’incrocio fra SMA 50 e SMA 200 dal basso verso l’alto. Ne abbiamo trattato nell’articolo dedicato all’asset allocation della settimana secondo l’analisi tecnica (clicca qui per rileggere l’articolo).

S&P 500: arriva il Golden cross


I segnali generati dalle medie mobili sull’S&P 500 Index, grafico daily. Fonte: Bloomberg

Il rally di inizio anno dell’S&P 500 è stato sensazionale, sulla scia di quanto visto sull’equity globale. Il movimento rialzista è stato caratterizzato da un’angolazione davvero ripida tanto che, a più riprese, diversi analisti si aspettavano un repentino crollo o quanto meno una correzione. In realtà fino ad ora ogni correzione dell’indice si è rivelata un’occasione per riposizionarsi in acquisto e migliorare il proprio prezzo di carico in portafoglio.

Per le prossime sedute il prossimo ostacolo che andrà a materializzarsi sul grafico dell’S&P 500 è espresso dalle resistenze statiche a 2.875 punti, ultimo ostacolo che sbarra la strada verso un nuovo aggiornamento dei massimi storici all’indice americano. Proprio oggi l’intonazione del mercato americano è leggermente negativa, probabilmente a causa del fattore tecnico richiamato in questo paragrafo.

I precedenti. A dicembre le due medie mobili si sono incrociate dall’alto verso il basso, generando quello che in analisi tecnica viene definito il Death cross, l’incrocio della morte. In quell’occasione il segnale si era manifestato con un certo ritardo rispetto all’incipt del movimento (ricordiamo la natura di indicatori lagging delle medie mobili) ma era stato in grado di segnalare la debolezza del mercato che poi proseguì la discesa sino ai minimi del 26 dicembre.

Quanto è affidabile il Golden cross come Buy signal?

Questa è la domanda più importante che ora si pongono gli investitori. Il Golden cross infatti arriva al culmine di un movimento rialzista molto importante che di fatto ha tirato i multipli del mercato e per giunta si sta presentando in una fase molto delicata per l’economia a stelle e strisce.

Seguirà un approfondimento statistico a cura dell’Ufficio studi sull’affidabilità passata del segnale, non solo sull’S&P 500 ma anche su altri mercati azionari prossimi al cosiddetto “incrocio d’oro”.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su S&P 500

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.