Chi sono gli uomini più ricchi della storia? Dall’imperatore Augusto a Gengis Khan

Michela Del Zoppo

10 Agosto 2017 - 12:57

condividi

La classifica degli uomini più ricchi della storia: dall’imperatore Augusto a Re Salomone, dalla famiglia de’ Medici a Gengis Khan.

Chi sono gli uomini più ricchi della storia? Dall’imperatore Augusto a Gengis Khan

Chi sono gli uomini più ricchi della storia?

I 10 uomini più ricchi del 2017 impallidiscono al confronto. Anche combinando le vaste ricchezze di Microsoft e del suo co-fondatore Bill Gates, quelle di Warren Buffett Jeff Bezos, proprietario di Amazon, non ci si avvicina nemmeno ai patrimoni degli uomini più ricchi della storia.

Prendiamo per esempio l’imperatore Augusto (64 a.C. -14 d.C.). Il primo imperatore romano è in cima alla lista secondo Visual Capitalist, che ha stilato una classifica degli uomini più ricchi della storia fino alla rivoluzione industriale. Il figlio adottivo di Giulio Cesare controllava alcuni tra gli stati più potenti del mondo – Egitto incluso – come parte del suo (stimato) patrimonio netto di 4.600 miliardi di dollari. A quel tempo l’Egitto costituiva almeno il 25% del PIL mondiale.

Immediatamente dopo nella classifica c’è Re Salomone (970 - 931 a.C.) che, si dice, ricevesse 40 miliardi di dollari in oro ogni anno come tributo. Questo ha aiutato ad aumentare la sua fortuna portandola a 2.200 miliardi di dollari.

Restando a Roma, invece, uno degli uomini più ricchi del I secolo a.C., secondo quanto ci è stato tramandato, è sicuramente Marco Licinio Crasso. Si dice che la sua ricchezza fosse pari a quella delle casse dello Stato, ricchezza accumulata in gran parte durante le confische operate dal regime Sillano (169,8 miliardi di dollari).

La famiglia dei Medici è stata forse una delle più ricche di tutto il territorio italiano. Cosimo de’ Medici (1389-1464) si dedicò alla banca fondata dal padre, Giovanni di Bicci, che nel 1410 diede un grosso contributo nel riportare il Papa sul trono di Roma. Il suo patrimonio stimato è di 129 miliardi di dollari.

Unica donna ad entrare nella classifica è l’imperatrice cinese Wu (624-705). Durante i suoi 15 anni di regno, Wu riuscì ad espandere l’impero della dinastia Tang fino all’Asia Centrale, facendo del regno uno dei più grandi di tutti i tempi. Con il possesso dell’allora 22,7% del PIL mondiale, Wu è considerata la donna più ricca della Storia, scalzando persino Cleopatra e Caterina II di Russia.

Ovviamente determinare l’ammontare di un patrimonio risalente ai secoli passati è tutto fuorché una scienza esatta – uno studio afferma infatti che Jakob Fugger (1459-1525), il banchiere della dinastia Asburgo, fosse l’uomo più ricco di tutti i tempi. L’infografica realizzata da Visual Capitalist mette Fugger dietro il Re di Timbuctù Mansa Musa (1280-1337) con solo circa 49 miliardi di dollari in più rispetto a William il Conquistatore (1028-1087).

Ma perché è così difficile ottenere un quadro chiaro delle ricchezze nella storia?

Anticamente la ricchezza era legata a terre o interi regni, come nel caso di Gengis Khan (1162-1227) e Akhbar il Grande (1542-1605). Fare un calcolo accurato con questo tipo di dati risulta arduo, tanto più che molte delle fonti che ci sono giunte sono volutamente ingigantite e basate su racconti orali. E poi, come convertire “200 milioni di sesterzi” in moneta corrente?

Questo esperimento risulta essere perlopiù un passatempo, e la lista delle persone più ricche della storia cambia a seconda di chi si prende in considerazione, ma è sempre utile vedere che, ad oggi, nessuno può reggere il confronto.

Partner

Cambio generazionale

Strumenti e opportunità per le imprese

5 ottobre 2023

Swiss Chamber, via Palestro 2 - Milano

Commenta:

Iscriviti a Money.it