Trapianto di testa umana: il neurochirurgo Sergio Canavero annuncia il primo per il 2017

Trapianto di testa umana: il neurochirurgo italiano Sergio Canavero ha programmato il primo intervento per il 2017 in Cina. La tecnica e le criticità mediche ed etiche.

Il primo trapianto di testa umana potrebbe realizzarsi a breve e si sa già quando e dove dovrebbe avvenire.
Sergio Canavero, neurochirurgo italiano, ha dichiarato che non solo il trapianto di testa nell’uomo si può fare ma che sarà lui stesso a realizzare questo stupefacente intervento.
Il volontario esiste già e si è prenotato per subire il trasferimento chirurgico della sua testa sul corpo di un’altra persona.
Canavero si appresta ad utilizzare per questo scopo un’innovativa tecnica.
Ecco qual è e quali sono le criticità mediche ed etiche.

Trapianto di testa umana: il volontario

C’è già un volontario russo, Valery Spiridonov, che ha deciso di sottoporsi al trapianto e di far innestare la propria testa sul corpo di un altro individuo.
Spiridinov è un informatico trentenne che si occupa di programmazione, vive a Vladimir, a 170 km da Mosca, ed è molto determinato ad affrontare l’intervento.
Il donatore di corpo invece si trova già in stato di morte cerebrale, una sorta di coma.

Trapianto di testa umana: perché correre un simile rischio?
Spiridonov sa che il trapianto è la sua unica possibilità per sopravvivere ad un male inguaribile, la malattia di Werdning-Hoffman, un’atrofia muscolare progressiva.
Anche se è molto rischioso, l’uomo vuole tentare perché altrimenti la sua sorte sarebbe già segnata: i suoi muscoli e il suo cuore sono destinati a degenerare in breve tempo in modo letale.

Le dichiarazioni di Canavero: quando e dove avverrà il primo trapianto di testa umana

Canavero non è stato preciso sulla data ma ha detto che il trapianto avverrà nel dicembre 2017.
Rispetto al luogo invece Canavero ha dato informazioni precise: alcuni giorni fa ha annunciato la sede esatta dell’operazione: l’Università Medica di Harbin, in Cina.
La scelta della Cina come sede dell’operazione è dovuta ad un atteggiamento possibilista dimostrato da questo Paese per l’autorizzazione a procedere con l’intervento.
Il Governo cinese sembra infatti interessato a trarre risonanza da un eventuale successo del trapianto di testa che cambierebbe il concetto stesso di chirurgia.
Spiridonov ha dichiarato:

“Il permesso delle autorità per ottenere il via libera dell’intervento è una questione che, seppure ancora non risolta, lo sarà a breve”.

La tecnica di Canavero: criticità mediche ed etiche

A febbraio 2015 Canavero ha spiegato la procedura dell’intervento alla rivista «Surgical Neurology International».
La tecnica che Canavero andrà ad utilizzare è strutturata sulla base di due tecnologie:

  • una lama sottilissima per effettuare il taglio delle fibre nervose senza ridurne la sensibilità;
  • l’ossido di polietilene unito a corrente elettrica per promuovere la fusione del midollo spinale della testa con quella del corpo. Quest’ultima metodologia chiamata GEMINI, ha dimostrato in diversi studi la possibilità di successo e secondo Canavero andrebbe a risolvere uno dei punti più critici dell’operazione ovvero la congiunzione del midollo spinale.

Le principali criticità mediche del trapianto di testa umana
Ecco le difficoltà a livello chirurgico:

  • tenere in vita il cervello durante il trasferimento;
  • far congiungere i midolli spinali di testa e nuovo corpo in modo che possano comunicare tra loro;
  • fare in modo che il corpo non rigetti la testa.

Le principali criticità etiche
A queste difficoltà oggettive si aggiungono le questioni di ordine etico:

  • l’utilizzo degli organi. E’ giusto donarli tutti ad un solo individuo invece di salvare la vita a tante persone diverse?;
  • intervento a pagamento. Se l’intervento dovesse diventare prassi e fosse a pagamento, si potrebbe salvare solo chi è ricco? Quanto dovrebbe costare un intervento del genere?

Sergio Canavero, una figura controversa
Sergio Canavero è una figura controversa del panorama scientifico internazionale.
Il neurochirurgo italiano è stato criticato dai colleghi ma si dice sicuro di poter salvare Spiridonov grazie alla tecnica che ha individuato come la più adatta.

Iscriviti alla newsletter Altre Rubriche

Argomenti:

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.