Trading automatico: come funziona? I pro e i contro

Trading automatico: come funzionano i robot per il trading automatico o expert advisor? Ecco come utilizzarli nel forex e tutti i vantaggi e svantaggi che ne derivano.

Trading automatico: come funziona? I pro e i contro

Come funziona il trading automatico? Vediamo insieme tutte le caratteristiche di questa modalità di operare sul mercato e i vantaggi e gli svantaggi che ne derivano.

Il trading automatico è una modalità che molti investitori sfruttano per riuscire a investire anche quando non hanno molto tempo a disposizione.
Infatti, come dice la parola stessa, il trading automatico consente di eseguire e monitorare le operazioni di trading in maniera automatizzata e quindi senza la necessità di una presenza fisica dell’investitore.

Ovviamente una tale modalità operativa ha dei pro e dei contro, dal momento che consente di sfruttare i momenti in cui non si potrebbe agire ma può portare anche a perdere delle possibilità di guadagno, dato che non consente di adattare le posizioni alla situazione del mercato.

Vediamo più nel dettaglio come funziona il trading automatico, specificando in modo chiaro quali sono i vantaggi e gli svantaggi che derivano dal suo utilizzo.

Leggi anche Copy trading: cos’è e come funziona

Cos’è il trading automatico e come funziona?

Il trading automatico è una modalità operativa che prevede l’utilizzo di potenti software automatizzati, noti come robot per trading o expert advisor, che permettono ai trader di eseguire le loro strategie in maniera automatica.
Mediante questi software, o robot, il broker permette al trader di operare in modo meccanico, ovvero i software si sostituiscono al trader per eseguire le operazioni, inserendo in maniera automatica gli ordini che rispettano i parametri su cui si basa la strategia.

Con un sistema di trading automatico, il trader definisce regole specifiche per l’ingresso e l’uscita dai trade che vengono eseguite automaticamente dal software. Una volta stabilite e programmate le regole, il software sarà in grado di monitorare le condizioni dei mercati per individuare le opportunità di acquisto o vendita, in base ai parametri specificati dalla strategia. In base a regole specifiche, un trade può essere aperto con un determinato stop loss e un certo target, un altro può venir chiuso e così via.

In modalità trading automatico sarà quindi il software a scegliere le posizioni da aprire e da chiudere, gli asset su cui investire e in che modalità operare.
Il trader inserirà solo dei parametri, a cui la macchina si atterrà per fare le operazioni. Pertanto ogni robot sarà differente perché segue una strategia di trading diversa.

Tutti i migliori broker offrono ai loro clienti la possibilità di operare in questa modalità e di sfruttare i forex robot che operano per il trading automatico.

Vantaggi

Molti trader trovano particolarmente vantaggioso il trading automatico, soprattutto per il fatto che ci sia un computer che costantemente monitora le opportunità di mercato e apre i trade.
Gli altri vantaggi generalmente associati al trading automatico sono di seguito elencati.

  • Azzeramento dell’emozionalità

Il trading automatico aiuta a minimizzare le emozioni durante l’attività di trading. Di conseguenza sarà più facile riuscire ad operare senza che le proprie decisioni subiscano l’influsso, anche se minimo, della sfera emotiva. Tenendo a bada l’emozionalità è più facile attenersi alle regole stabilite nel trading plan.

Visto che gli ordini vengono inviati automaticamente al momento in cui si verificano le condizioni previste, non c’è tempo per esitazioni e/o domande da parte del trader.
Quindi, soprattutto per i trader inesperti, questa modalità porta ad avere la massima razionalità e alla perfetta applicazione dell’homo economicus.

  • Oggettività

Le regole di un trading plan per il trading automatico devono essere assolute e non lasciare spazio a nessun tipo di interpretazione (un computer esegue, non si pone delle domande).

Inoltre, il software di trading automatico permette al trader di valutare il proprio sistema attraverso una fase di backtest, determinando le aspettative di successo (o perdita) per ogni trade.

  • Mantenimento della disciplina

Poiché le regole di trading sono stabilite e vengono implementate automaticamente dal software, la disciplina descritta dalle nostre regole viene rispettata anche in fasi “difficili”, quando un trader potrebbe essere sopraffatto dall’emozionalità.

  • Testa l’affidabilità del tuo piano

Organizzare un piano di trading è a volte complesso. Il trading automatico consente di valutare in maniera consistente il piano perché questo viene eseguito alla lettera. In tal modo si potrà vedere se l’idea di trading ottiene gli obiettivi prefissati.

  • Velocità

La macchina risponde automaticamente alla variazione delle condizioni di mercato. Per questo i sistemi automatici sono sempre più veloci dell’uomo e, in taluni casi, specie nel trading questo fa la differenza.

Nel mercato azionario, soprattutto su quello del forex, aprire una posizione un secondo prima o un secondo dopo può comportare un diverso risultato: un trade proficuo può diventare meno interessante poco tempo dopo il suo manifestarsi.

  • Diversificazione

Con il trading automatico è più semplice gestire più account e seguire strategie diverse. Com’è certamente risaputo, la diversificazione è uno strumento di protezione contro posizioni in perdita e, grazie al trading automatico, il software può monitorare contemporaneamente più mercati, generando ordini e tenendo sotto controllo i trade.

Ad esempio si potrà investire, nello stesso momento, sul mercato del forex e sul mercato azionario; si potranno gestire allo stesso tempo diverse posizioni, riuscendo a captare tutti i segnali di trading disponibili.

Svantaggi

Come abbiamo visto, il trading automatico offre numerosi vantaggi, ma ci sono alcuni aspetti che possono rappresentare degli svantaggi dei quali il trader dovrebbe essere consapevole.

Molti investitori preferiscono non affidare i loro capitali al trading automatico, dal momento che vogliono gestire in modo autonomo e non automatizzato le loro operazioni.
Di conseguenza non possono beneficiare dei vantaggi del trading automatico, ma riescono a mettersi al sicuro dalle “pecche” che ci sono nel sistema di un robot.
I principali problemi del trading automatico sono di seguito elencati:

  • Fallimenti meccanici

La teoria dietro al trading automatico è piuttosto semplice: si installa un software, lo si programma secondo determinate regole e lo si guarda mentre opera per noi. In realtà, il trading automatico è un metodo sofisticato che si basa sulla tecnologia.

Ciò implica, ad esempio, che se la connessione internet salta, c’è la possibilità che gli ordini non vengano eseguiti nel modo desiderato. Anche con il trading automatico la fase di formazione è lunga e in salita e, proprio per questo, è bene sempre iniziare operando su trade piccoli, mentre si sta affinando la propria esperienza.

Non pensate quindi di potervi lanciare in questa modalità di trading senza aver prima sperimentato il trading manuale. Si deve essere degli esperti investitori per riuscire a guadagnare seguendo questa modalità operativa.

  • Controllo continuo

Proprio per impedire i fallimenti “tecnici”, un sistema di trading automatico dev’essere periodicamente e costantemente monitorato. Una serie di regole mal programmate o male impostate possono generare perdite non controllate ed è per questo che la messa a punto del proprio sistema richiede molta pazienza e una buona dose di tempo.

Uno degli errori da evitare è lasciare che il sistema operi anche di notte o nei momenti in cui si è certi di non poter vedere l’andamento. Sono proprio queste le situazioni in cui si generano le maggiori perdite e che portano le peggiori sorprese.

  • Ultra-ottimizzazione

Erroneamente, molti trader ritengono che un sistema perfetto sia profittevole il 100% delle volte, ma non è così.
Pur non essendo una caratteristica peculiare del trading automatico, può capitare che in fase di test il sistema di trading risulti perfetto, ma nelle condizioni reali di mercato si riveli piuttosto scarso.

L’ultra-ottimizzazione è la modifica del piano di trading fino a renderlo “quasi perfetto” nelle fasi di test, una pratica che si rivela sempre poco fruttuosa nelle situazioni di mercato reali.

A chi è utile questa modalità operativa?

Dopo aver preso in esame i vantaggi e gli svantaggi del trading automatico, la domanda che sorge spontanea è: per chi è utile?

Questa tipologia di trading è interessante per coloro che non hanno molto tempo da dedicare a questa attività.
Nel momento in cui il tempo per adeguare le posizioni, analizzare ogni volta il mercato e correggere il proprio piano di trading non è sufficiente allora conviene affidarsi al trading automatico. In questo modo sarà infatti la piattaforma a cui ci siamo affidati ad operare in modo autonomo.

Il trading automatico è utile anche per coloro che hanno poca esperienza nell’ambito, dal momento che la componente emozionale è ridotta a zero e in questo modo si possono evitare scelte azzardate.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria per ricevere le news su Trading Automatico

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.