Telecamera per auto: cos’è e come funziona la dash cam

Sono legali le dash cam per auto in Italia? Ecco cosa sono e cosa prevede la legge per l’utilizzo a fini assicurativi.

Telecamera per auto: cos'è e come funziona la dash cam

Una telecamera per auto è una soluzione sicuramente utile per immortalare ciò che accade alla nostra vettura in marcia, una sorta di scatola nera con contenuti esclusivamente video che può registrare le dinamiche dei sinistri, spesso oggetto di contese legali. Chi taglia la strada, chi non rispetta gli stop o chi, addirittura, ha comportamenti scorretti e passibili di denuncia come nel caso di truffe automobilistiche, può essere ripreso dalla videocamera.

Le dash cam in auto all’estero sono molto diffuse, basta notarlo quando si è in viaggio in Nord Europa, oppure facendo un giro su YouTube cercando video di diverso tipo riguardanti la strada: dagli Stati Uniti alla Russia, passando per il Regno Unito e finendo in estremo Oriente, milioni di automobilisti hanno deciso di assicurarsi con una telecamera a bordo dell’auto che riprende ciò che accade all’esterno. In alcuni Paesi, infatti, sono proprio le compagnie assicurative a proporre questa soluzione, come per lablack box da installare in auto.

Il modello più diffuso è quello che riprende ciò che accade davanti al muso dell’auto, con una ripresa integrale dell’angolo del parabrezza, mentre altri modelli prevedono anche un secondo obiettivo rivolto verso l’interno dell’abitacolo. Visualizzato in sincrono, può aiutare a capire la dinamica degli eventi anche in base alle reazioni del guidatore.

In Italia le dash cam non sono molto diffuse, e molti automobilisti che vorrebbero installarne una sul proprio parabrezza sono spesso bloccati dal dubbio riguardo l’effettiva utilità legale come prova dimostrativa degli eventi, siano essi dei sinistri o delle truffe come il finto investimento.

Telecamera per auto, cos’è e come funziona la dash cam?

Il termine inglese è molto più esplicativo: dash cam indica infatti la videocamera da cruscotto, definendone subito la collocazione all’interno dell’auto. In effetti questo tipo di telecamere viene montato sul cruscotto o in alto all’origine del parabrezza, per capirci ai lati (o esternamente) rispetto allo specchietto retrovisore centrale.

Questo tipo di telecamera per auto ha una memoria interna variabile che consente di registrare a ciclo continuo, memorizzando anche la posizione GPS. Dette anche DVR auto sono montate in prossimità del parabrezza per registrare tutto ciò che accade fuori dal veicolo nella direzione in cui sono puntate.

Alcune Dual Camera sono composte da due diverse telecamere che si fissano sul parabrezza e sul lunotto posteriore, e registrano ciò che accade davanti e dietro alla vettura.

Questi strumenti sono molto in voga non solo sulle automobili ma anche sulle biciclette e sui motocicli perché consentono una ripresa completa ed utile per tutti gli utilizzatori della strada.

Dash cam auto legali in Italia: si possono usare come prove?

Molti automobilisti che vorrebbero tutelarsi con una telecamera per auto non sanno se questi dispositivi siano legali in Italia La legge dice di sì, purché vengano rispettate delle condizioni per l’uso:

  • L’installazione non deve ostacolare in alcun modo la visuale del guidatore;
  • Il campo visivo deve essere limitato all’osservazione della strada;
  • I dati registrati non devono violare la privacy altrui e non essere diffusi in modo improprio;

Se la videocamera registra anche il sonoro, o se prevede un angolo di ripresa rivolto verso l’abitacolo, il conducente deve informare gli altri passeggeri, altrimenti può essere denunciato per violazione della privacy.

Dal momento che le dash cam in auto sono legali, come possono essere utilizzate come prove a fine di tutela in caso di incidenti. In questo caso in Italia non c’è ancora una normalizzazione: i filmati e le registrazioni delle telecamere in auto potrebbero rientrare nelle prove cosiddette atipiche e che vengono valutate dal Giudice in base al caso specifico.

È interesse dell’automobilista interessato, o le forze dell’ordine, a chiedere subito l’utilizzo dei filmati come testimonianza. In ogni caso, anche nei semplici sinistri che accadono in città, avere una documentazione video può aiutare a stabilire le dinamiche degli eventi, un aiuto non da poco per chi si trova nel giusto.

Telecamera per auto: come scegliere la dash cam?

Per scegliere la propria dash cam si deve tenere conto di alcuni parametri.
Ad esempio la risoluzione video, che sia almeno di 720p. Ogni risoluzione inferiore è da scartare. La 1080p è forse la risoluzione ottimale, ma comporta file più pesanti e quindi una memoria più capiente.

A tal proposito la capacità della memoria diventa un fattore fondamentale. Il requisito minimo è di 64 GB specialmente con un’elevata risoluzione. In questo conta la modalità di registrazione. Chi utilizza una dash cam deve ricordare di fare un download periodico della scheda di memoria, salvando i filmati utili e cancellando tutto ciò che non può servire, ma quando si dimentica di farlo può terminare la capienza della batteria e la cam può smettere di funzionare. Alcune dash cam sono dotate di registrazione in loop che automaticamente sovrascrive sui file più vecchi e questo consente di non interrompere mai la ripresa ma ogni automobilista deve ricordare di scaricare i filmati che ritiene importanti, altrimenti rischia di perderli quando verranno sovrascritti dai più nuovi.

Dash cam, le migliori telecamere per auto

Ogni telecamera per auto di recente uscita è dotata anche di funzioni molto utili come la visione notturna, che consente una visione chiara anche una volta calato il sole e nei posti meno illuminati; l’accensione e lo spegnimento automatizzati e collegati rispettivamente all’accensione e allo spegnimento dell’auto, in modo da non tenerla accesa quando l’auto è parcheggiata (anche se potrebbe essere utile), ma soprattutto da non iniziare un viaggio dimenticando di accenderla.

Se si parla di parcheggio, il sensore di impatto può essere utile perché fa salvare automaticamente i filmati da pochi minuti prima dell’impatto o direttamente la accende al momento dell’impatto, che può aiutare quando l’auto è parcheggiata.

Le dash cam si trovano ad ogni fascia di prezzo. Di seguito alcuni modelli interessanti di telecamera per auto.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Sicurezza stradale

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.