Tazza con manico: struttura e caratteristiche del pattern. Come interpretare il segnale operativo?

Tazza con manico (cup with handle): figura grafica di inversione o di continuazione. Come interpretare correttamente il segnale operativo? Ecco come si struttura e come utilizzare questo antico ma affidabile modello grafico dell’analisi tecnica.

Tazza con manico: struttura e caratteristiche del pattern. Come interpretare il segnale operativo?

Come si struttura il modello grafico tazza con manico e quale significato assume ai fini delle operazioni di trading?

La tazza con manico, altrimenti nota come cup with handle, è uno dei più antichi pattern dell’analisi tecnica, scoperto nel 1988 da William O’Neil che lo ha formalizzato nel suo libro “How to Make Money in Stocks”.

Il nome deriva dal fatto che graficamente il pattern assume la forma di una tazza con un manico ed è quindi molto facile da individuare anche se necessita di un notevole lasso di tempo per completarsi, da qualche settimana ad alcuni mesi. Proprio per questo si tratta di una figura molto affidabile e che difficilmente dà luogo a falsi segnali.
Nella versione classica la tazza con manico assume delle implicazioni rialziste quando si manifesta alla fine di un trend al ribasso ma è possibile individuare anche una versione ribassista chiamata tazza con manico rovesciata (inverted cup with handle).

Di seguito sono definiti i parametri che si riscontrano nella formazione della tazza con manico e come deve essere interpretato il pattern al fine di cogliere il segnale operativo che ne deriva.

Tazza con manico: come si identifica?

La tazza con manico è un pattern grafico che si forma al termine di un trend ribassista ben definito ed anticipa l’inizio di una fase rialzista.
I parametri che devono essere rispettati nella formazione della figura sono i seguenti:

  • si parte da un trend ribassista che porta alla formazione di un minimo di mercato;
  • dopo tale minimo inizia una fase di accumulazione che, molto gradualmente, porta alla formazione di una struttura ad U, che costituisce la “tazza”;
  • successivamente il prezzo torna a scendere per poi risalire fino al bordo della tazza formando il “manico”.

Il movimento che genera il manico non dovrebbe superare la metà della prima parte della figura, per cui i prezzi dovrebbero effettuare un ritracciamento al massimo del 50% del lato destro della tazza (quello crescente).
Il pattern tazza con manico viene a completamento quando i prezzi rompono il bordo della tazza, su cui è possibile tracciare una sorta di neckline. Rotta la neckline i prezzi proseguono la salita, invertendo la tendenza del mercato.

I volumi assumono una certa rilevanza ai fini dell’affidabilità del segnale operativo.
Come si osserva nella figura in alto, durante la formazione del pattern tazza con manico i volumi di scambio mostrano una configurazione che rispecchia quella dei prezzi: sono sostenuti nella prima parte del movimento (il trend ribassista) per poi diminuire durante la formazione della tazza. Una volta che il fondo della tazza è completo i volumi tornano a crescere per poi diminuire durante la formazione del primo lato discendente del manico. Infine i volumi tornano a salire fino ad esplodere nel momento del breakout della neckline sul bordo della tazza.

Ovviamente le considerazione fin qui esposte valgono all’opposto per la tazza con manico rovesciata (figura sotto).

La tazza con manico può comportare anche un segnale di continuazione del trend in atto, quando si manifesta all’interno di una tendenza ben definita. In tal caso il pattern, sicuramente meno conosciuto, prende il nome di micro tazza con manico (running cup with handle). Questa variante può essere facilmente individuata su grafici intraday e fornisce un segnale di continuazione in quanto una volta rotta la sommità della figura, i prezzi continuano il movimento nella direzione della tendenza prevalente.

Tazza con manico: come interpretare il segnale? Esempio pratico

Una volta definite le caratteristiche del pattern passiamo adesso agli aspetti pratici, e vediamo come sfruttare la tazza con manico una volta che l’abbiamo individuata sul nostro grafico. Prendiamo in esame il grafico a quattro ore del cambio NZD/USD.

Cambio NZD/USD, grafico H4

In corrispondenza dei minimi di mercato balza subito all’occhio la struttura grafica di una tazza con manico.
La classica strategia operativa prevede l’apertura della pozione di acquisto dopo la rottura della sommità della tazza, individuata dalla neckline.
Lo stop loss andrebbe posizionato sotto il minimo realizzato dal manico mentre il take profit viene individuato calcolando la profondità della tazza e proiettando tale distanza dal punto di rottura della sommità, esattamente come vediamo nella figura in alto.
Si noti come la rottura della neckline della tazza con manico favorisce un interessante rally della quotazione.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria per ricevere le news su Cup with handle -tazza con manico-

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.