Le Pillole di Trading di questa settimana

Le Pillole di Trading della settimana su Scuoladitrading.it

Le Pillole di Trading di questa settimana

Eccoci qui per il consueto bilancio settimanale delle pillole di trading discusse negli ultimi 7 giorni.

Abbonati gratis per 1 mese alle Pillole di Trading

Lunedì abbiamo visto come l’analisi tecnica tradizionale possa essere sempre un valido supporto ai price action trader, grazie a pattern grafici statisticamente molto affidabili. Nella fattispecie abbiamo potuto osservare una bellissima tazza con manico sul tasso di cambio sterlina/dollaro.

Martedì abbiamo dato spazio al trading sui breakout, in particolare affrontando uno dei setup più cari ai price action trader: le inside bar. Grazie a questo semplice segnale di trading è possibile dare la caccia a breakout esplosivi e successivi movimenti direzionali del mercato!

Mercoledì è stata la volta della strategia che fa da contraltare alla tecnica del breakout: i fake-out, meglio noti come falsi breakout. Abbiamo parlato in generale delle “trappole” nel trading e di come sfruttarle, a partire da un esempio pratico.

Giovedì ho parlato di un segnale operativo in genere poco sfruttato dai price action trader, ma in realtà davvero molto efficace se utilizzato nel modo corretto: le indecision bar.

Venerdì, infine, ho mostrato l’efficacia della pin bar nell’identificare momenti di inversione del trend sui picchi del mercato. L’esempio evidenziato sull’oro è stato davvero emblematico: la comparsa della pin bar sui top di periodo ha letteralmente spazzato via dal mercato i compratori e dato il via a un robusto sell-off.

Alla prossima settimana, buon trading!

Nicola D’Antuono

logo Scuola di Trading

La versione completa delle Pillole di Trading
è disponibile su Scuola di Trading a soli 10€ al mese


Il primo mese è gratuito, iscriviti su Scuoladitrading.it!

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.