A Dubai un nuovo lavoro: il cacciatore di supercar abbandonate. Requisiti e stipendio

A Dubai si ricercano cacciatori di supercar abbandonate. Nell’Emirato chi non paga l’auto rischia grosso e se ne disfa. Nasce così un nuovo lavoro dai guadagni molto interessanti.

Comprare una supercar è il sogno proibito di moltissimi automobilisti. Per i più facoltosi è una possibilità concreta, qualcun altro si indebita pur di farsi vedere in giro su un bolide da svariate centinaia di migliaia di euro. E quando non si riesce più a pagare?

In alcuni paesi non onorare un debito è reato. A Dubai, per esempio. Nell’emirato, celebre per lo sfarzo e per gli eccessi, un proprietario di supercar non più in grado di pagare il proprio bolide lo abbandonana e fugge all’estero, evitando conseguenze ben peggiori.

Sono centinaia le supercar coperte di sabbia e lasciate a cuocere sotto il sole rovente del deserto. Uno spreco, ma anche una possibilità di business. Per questo un’azienda di Dubai sta cercando un “Supercar Scout”, nuova categoria professionale per la quale sono necessarie ottime doti investigative e di negoziazione.

A Dubai centinaia di auto di lusso abbandonate

La storia di Dubai è molto particolare: nata come città portuale, tra gli anni ’70 e ’80 diventa un importante centro bancario. Ma è con gli anni 2000 che conosce un vero e proprio boom immobiliare , diventando una delle città a maggiore sviluppo urbanistico del mondo.

Oggi ospita attrazioni come The World (delle isole artificiali che compongono la silhoutte dei cinque continenti), grattacieli come il Burj Khalifa - il più alto del mondo - e piste da sci nel deserto.

Lo sviluppo di Dubai ha concentrato in città milionari, finazieri e imprenditori. Molti di questi hanno comprato beni di lusso come spendide case e fiammanti supercar. Alcuni, però, non sono riuscite a pagarle. E questo, a Dubai, è un reato molto grave, che spinge gli insolventi a fuggire dall’Emirato.

Il sito Caters News racconta come la maggior parte di questi fuggitivi fiscali o imprenditori fallimentari ha dovuto lasciare tutto prima di fuggire. Nella zona di Sharja è diventata una prassi abbandonare la propria auto di lusso, come documentato dallo youtuber Moshin Latif.

Cacciatore di supercar abbandonate a Dubai: come lavora?

E qualcuno ha pensato di andare a caccia di queste supercar abbandonate. L’annuncio di ricerca di un “Supercar Scout” è apparso sul sito Hushhush.com, portale dedicato allo shopping di lusso come auto, aerei, yacht, ville, gioielli, opere d’arte e molto altro.

Come spiega l’annuncio, la ricerca è rivolta a persone che “amino Dubai” e che abbiano delle caratteristiche ben precise: fiuto da investigatore, grande capacità di negoziazione e occhio attento, in grado di “riconoscere una supercar da una distanza di 50 passi”. Skills comuni a molti appassionati di auto, magari con un passato nelle vendite.

Non si tratta però di un lavoro facile. Il team cacciatori di supercar - l’azienda committente non viene svelata nell’annuncio - si occuperà di ricercare su tutto il territorio degli Emirati Arabi Uniti auto di lusso abbandonate da proprietari in difficoltà o non più in grado di pagarle.

Per questa prima fase occorrono ottime doti investigative. Bisogna innanzitutto seguire le tracce dei proprietari e scovare le prede, molte supercar vengono abbandonate perfino in pieno deserto. Un bravo “Supercar Scout” deve agire quindi come un segugio.

Qui inzia la seconda fase del lavoro del cacciatore: la negoziazione con il proprietario. Lo scopo è quello di entrare in possesso dell’auto in maniera legale, acquistandole dai proprietari in difficoltà ad un prezzo naturalmente di gran lunga inferiore al valore dell’auto.

E bisogna farlo prima che le supercar abbandonate vengano scovate e sequestrate dalla Polizia, perché a quel punto il loro destino diviene incerto ed entrarne in possesso molto difficile.

Cacciatore si supercar: i requisiti necessari

L’annuncio di lavoro specifica anche i requisiti necessari per diventare un “Supercar Scout”. Non è richiesta alcuna esperienza precedente, i candidati dovranno avere più di 21 anni e avere la patente di guida. Il vincitore della selezione avrà a disposizione un alloggio a Dubai insieme ad un’indennità di soggiorno e saranno coperte anche le spese di viaggio.

Il cacciatore perfetto deve avere una grande conoscenza delle supercar, conoscere perfettamente anche quelle più rare e il loro valore di mercato. Nonché l’abilità di rintracciare proprietari o le società finanziarie per negoziare le acquisizioni.

Cacciatore di supercar abbandonate a Dubai: quanto guadagna?

Andare a caccia di supercar a Dubai può essere un lavoro elettrizzante e non privo di qualche rischio. Ma la soddisfazione di sottrarre un’auto meravigliosa al degrado e ad un polveroso oblio può essere uno stimolo capace di convincere molti appassionati di auto.

Ma un lavoro è pur sempre un lavoro e deve prevedere uno stipendio adeguato. L’annuncio parla di un salario di 30.000 sterline, circa 33.000 euro annui più le commissioni che vengono incassate nel momento in cui la supercar viene rivenduta sul sito dell’azienda.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Auto Sportive

Condividi questo post:

1 commento

foto profilo

Giulio Cesare • 2 mesi fa

Come si possono avere informazioni sul lavoro?
Ho venduti auto per 30 anni e so come trovare i prorpietari

A Dubai un nuovo lavoro: il cacciatore di supercar abbandonate. Requisiti e stipendio

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.