Stellar Lumens: +100% per la criptovaluta in pochi giorni. Occasione da non perdere?

La criptovaluta Stellar Lumens (XLM), sorella di Ripple, è salita di oltre il 100% la scorsa settimana. La quotazione continuerà a crescere?

Stellar Lumens: +100% per la criptovaluta in pochi giorni. Occasione da non perdere?

La criptovaluta Stellar Lumens ha avuto una settimana decisamente degna di nota, mentre altre grandi valute digitali come il Bitcoin hanno subito una forte discesa durante le feste natalizie.

La quotazione di XLM (abbreviazione di Stellar Lumens) è aumentata di oltre il 100% a partire da Natale e sembra essere sulla cresta di una traiettoria solida, almeno nel breve termine.

XLM ha una tecnologia valida alle spalle e, mentre Bitcoin continua a scendere e a mostrare forte volatilità, le persone sono alla ricerca di altre criptovalute su cui investire, e Stellar Lumens è una delle più popolari al momento.

Perché il prezzo di Stellar Lumens è in salita?

Definiamo quali sono al momento i fattori rialzisti che stanno alimentando il rally della criptovaluta.

Grafico Stellar Lumens (XLM), in rialzo del 100% nell’ultima settimana

#1 Forte crescita anche senza l’attenzione mediatica
Osservando la crescita del Ripple negli ultimi due mesi, è chiaro che la maggior parte di essa è dovuta all’attenzione dei media grazie ad alcune grandi operazioni di marketing in Asia e negli Stati Uniti con American Express.

Stellar, invece, non ha applicato alcuna azione di marketing, e l’aumento della sua quotazione proviene principalmente dalla sua comunità. Una volta che inizierà ad apparire di più sotto agli occhi del pubblico di massa, il suo potenziale di crescita sarà ancora più alto.

Tutto ciò che serve è che un exchange importante come Coinbase lo inserisca all’interno del proprio listino per farlo esplodere davvero.

#2 Ottima tecnologia alle spalle
La criptovaluta Stellar è in realtà frutto di una fork del Ripple nel 2014, tuttavia ad oggi non hanno alcuna porzione di codice in comune. Stellar Lumens funziona ancora in modo molto simile al Ripple e permette l’esecuzione di transazioni istantanee attraverso i confini di tutto il mondo.

Tuttavia, la differenza più grande sta nel fatto che il Ripple è ancora abbastanza centralizzato: è la comunità dietro al Ripple che determina chi può agire come validatore di transazioni sulla propria rete.
Stellar invece ha un ledger aperto, a cui chiunque può accedere, avere accesso e partecipare. La natura centralizzata del Ripple è una caratteristica che allontana i puristi che credono che il vantaggio più grande delle criptovalute sia il fatto che sono decentralizzate. Stellar sa fare molte cose proprio come il Ripple, ma si attiene fedelmente alla convinzione che il suo funzionamento fondamentale debba essere decentralizzato.

#3 Ci sono già partnership promettenti
A differenza di Ripple, che si concentra principalmente su grandi banche e istituzioni, Stellar vuole risolvere i problemi nello sviluppo dei mercati sulla gestione del denaro e sulle transazioni, in particolare tra diversi Paesi.

Stellar Lumens permette già pagamenti in tempo reale tra l’Europa e le Filippine e ha in programma di aggiungere l’Africa e il Medio Oriente alla lista nel corso del 2018.

Quali previsioni per Stellar Lumens?

Sebbene abbia tutto il potenziale del mondo, vi sono due muri potenzialmente molto alti che impediscono a Stellar di raggiungere i livelli di crescita del Bitcoin.

In primo luogo, la criptovaluta si basa eccessivamente su BTC e ETH: la maggior parte degli exchange che hanno già incluso Stellar permettono solamente di scambiarlo contro Bitcoin ed Ethereum. La valuta digitale deve necessariamente sviluppare un legame più stretto con il dollaro statunitense poiché, se il Bitcoin dovesse continuare la sua discesa e XLM non dovesse crescere abbastanza velocemente, potrebbe inesorabilmente essere trascinata giù.

In secondo luogo, è il suo più grande competitor è il Ripple. Le tecnologie di entrambe stanno cercando di fare cose molto simili: vogliono diventare un network globale di pagamenti. Stellar Lumens è una fondazione senza scopo di lucro, mentre al Ripple piace non poco lucrare e ha un grande budget alle spalle per spingere con le attività di marketing e accordi strategici.

Stellar si concentra maggiormente sui mercati sottosviluppati, e deve sperare di dominare stabilmente tale segmento prima che Ripple provi ad inserirsi.

Sul fronte della quotazione, è molto probabile che Stellar raggiunga quota 1 dollaro nella prima parte del 2018 - al momento viaggia a quota 56 centesimi.

Se verrà preso sotto le ali di un exchange importante come Coinbase e se diventerà più facile negoziarla in USD, non è difficile pensare che la criptovaluta Stellar Lumens potrebbe raggiungere quota 2-3 dollari prima della fine dell’anno appena iniziato.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Stellar Lumens

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.