Spread BTP-Bund: il giorno del giudizio è fissato al 21 novembre

L’analista di Swissquote Vincent-Frédéric Mivelaz sostiene che il differenziale tra il decennale italiano e quello tedesco sarà destinato a subire un brusco aumento se il 21 novembre la Commissione europea inizierà le procedure di infrazione contro il Belpaese

Spread BTP-Bund: il giorno del giudizio è fissato al 21 novembre

Lo spread tra BTP e Bund apre la corrente ottava salendo dell’1,55% rispetto alla chiusura di venerdì, attestandosi a 316,1 punti base. Dal canto suo, il FTSE Mib, dopo una partenza sull’onda degli acquisti ha iniziato una flessione che lo ha riportato verso i livelli di apertura.

Questa settimana però si preannuncia essere all’insegna del nervosismo: il prossimo 21 novembre infatti, la Commissione europea dovrà esprimersi sulla manovra di bilancio italiana. Il Governo Conte ha infatti ripresentato il documento programmatico di bilancio senza apportare le modifiche richieste dall’Europa.

Secondo Vincent-Frédéric Mivelaz, analista di Swissquote i pericoli per un aumento del differenziale tra la carta italiana e quella tedesca sono più che concreti.

Secondo l’esperto, "il verificarsi dello scenario peggiore sarà indissolubilmente legato all’ eventuale decisione di applicare sanzioni nella misura dello 0,2% del Pil nonché di escludere l’Italia dall’accesso ai fondi europei”.

L’analista inoltre non si aspetta scossoni sul cambio Eur/Usd, che prosegue il suo recupero iniziato lo scorso 13 novembre.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Spread Italia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.