Sondaggi politici 7 luglio: la Lega allunga sul PD, crolla Renzi, Zaia perde consensi

Il Partito Democratico perde un po’ di terreno dalla Lega ma resta abbastanza vicino. Arretrano M5S, FdI, Forza Italia e ancora di più Italia Viva. Scende Zaia nella fiducia ai leader. Meloni spodesta Salvini come leader del centrodestra? La durata del governo e la paura di un aumento dei contagi in autunno.

Sondaggi politici 7 luglio: la Lega allunga sul PD, crolla Renzi, Zaia perde consensi

L’istituto Ixè ha realizzato i suoi sondaggi politici elettorali per la trasmissione #cartabianca di Rai 3, andata in onda ieri sera 7 luglio 2020. Le intenzioni di voto rilevano una lieve ripresa della Lega che allunga di qualche decimo sul Partito Democratico che registra una flessione, tutto questo nell’arco di due settimane.

In calo Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia, vanno peggio le cose per Forza Italia e Italia Viva. Protagonisti in positivo molti partiti politici minori: un vero e proprio boom per Azione di Calenda, Verdi e La Sinistra.

Saldamente al primo posto il Premier Conte nella classifica che indica la fiducia degli italiani nei leader politici. Per la prima volta si registra una flessione per Luca Zaia, Meloni resta davanti a Salvini, più indietro Zingaretti, seguito a distanza da Di Maio e Berluscono appaiati, decisamente staccato Matteo Renzi.

Buone notizie per la leader di FdI dall’elettorato di centrodestra, il 34% la vorrebbe a capo della coalizione, il 36% è per Salvini, il 21% preferisce Berlusconi. Tenuto conto che nelle intenzioni di voto Fratelli d’Italia è staccato di circa 10 punti dalla Lega, il risultato è da sottolineare.

Secondo il sondaggio politico Ixè, ben oltre la metà degli italiani è convinta che il governo Conte II andrà avanti fino alle elezioni del Presidente della Repubblica che si terranno nel 2022. Il 36% crede addirittura che arriverà a fine legislatura (2023). La possibilità che l’esecutivo possa cadere nel giro di pochi mesi è sostenuta solo dal 13% degli italiani. Il 14% pensa che durerà fino al termine dell’emergenza coronavirus.

Sondaggi Ixè: le intenzioni di voto del 7 luglio

La Lega resta la prima forza politica italiana con il 23,9% dei consensi, in rialzo di un decimo rispetto all’ultima rilevazione effettuata due settimane prima. Il PD perde lo 0,2% e scende al 22,0%, il M5S cede due decimi e si attesta al 15,4%. Non ne approfitta Fratelli d’Italia in calo dello 0,2% e che passa al 13,8%. Arretra anche Forza Italia che perde lo 0,3% e scende al 7,2%.

Quasi tutti i partiti politici minori sono in grande ripresa. +Europa compie un bel balzo in avanti e passa dal 2,7 al 3,1%. Cresce addirittura dello 0,6% La Sinistra che si porta al 3,0%. Brutto passo indietro per Italia Viva che cede quattro decimi e precipita al 2,6%, un decimo lo perde Europa Verde all’1,9%. Avanza Azione che guadagna lo 0,4% e si attesta ad un pur modesto 1,6%. Altre liste 5,5%; indecisi/astenuti in rialzo dell’1,8% e che salgono al 39,3%.

Sondaggi politici Ixè: fiducia nei leader politici

Il politico più gradito è sempre il presidente del consiglio Giuseppe Conte, stabile il suo consenso al 55%. Alle sue spalle, dopo una grande cavalcata arriva una brusca frenata per il presidente del Veneto Luca Zaia che passa dal 49 al 46%. Sul podio ancora Giorgia Meloni con il 31%, seguita da Matteo Salvini al 30%, ma la leader di FdI perde un punto mentre il leader della Lega lo guadagna. Il segretario del PD Nicola Zingaretti resta fermo al 26%, Luigi Di Maio e Silvio Berlusconi sono appaiati al 21%, il primo cresce di un punto, il secondo è stabile. In coda Matteo Renzi al 13, in rialzo di un punto.

Il leader del centrodestra

Come già anticipato, gli elettori di centrodestra preferiscono come leader della coalizione Matteo Salvini (36%), ma Giorgia Meloni è staccata di soli due punti (34%). Buono il risultato di Silvio Berlusconi che ottiene il 21% dei consensi. Il 2% non sceglie nessuno di questi leader, il 7% si astiene.

Prendendo in considerazione tutto l’elettorato attivo, il 29% non vede nessuno dei suddetti leader adatti a guidare al centrodestra. Il 21% sostiene Meloni, il 17% Berlusconi, il 16% Salvini. Il 17% non si esprime.

Gli italiani e il coronavirus

Il sondaggio politico Ixè del 7 luglio ha chiesto agli italiani se hanno timore di una ripresa dei contagi da COVID-19 in vista dell’autunno, visto che molti medici credono che ciò possa avvenire. Il 46% teme un aumento dei casi positivi da coronavirus, ma sostiene anche che l’Italia avrà la capacità di reagire. Il 36% si dice molto spaventato. L’11% è ottimista e sostiene che si tratta solo di allarmismi, i contagi continueranno a diminuire. Il 7% non risponde.

Argomenti:

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories