Smog: Legambiente, emergenza cronica in Veneto (2)

(AdnKronos) - (Adnkronos) - «Situazione quindi che permane allarmante soprattutto per gli aspetti sanitari; una recente pubblicazione dell’European Environmental Agency (EEA) ha stimato che in Europa nel 2012 l’inquinamento dell’aria abbia causato circa 432.000 morti premature, con oltre 60 mila nel nostro paese, tanto da costringere le regioni del nord Italia e il Ministero all’Ambiente all’avvio di un tortuoso accordo di programma anti-smog sovraregionale», spiega Legambiente.

«Il sospetto è che questo accordo nasca più dalla necessità di dare una risposta alle procedure di infrazione europee risalenti già dal 2006 contro il nostro paese per i frequenti superamenti dei limiti di qualità dell’aria e per la non corretta applicazione della direttiva del 2008 relativa alla riduzione drastica delle emissioni inquinanti, piuttosto che alle esigenze sanitarie dei cittadini. È infatti molto probabile, come emerge da questo rapporto, che le misure intraprese non siano affatto sufficienti, neppure per farci uscire rapidamente dall’emergenza; figuriamoci se ci proponessimo di rendere l’inquinamento nella Pianura Padana privo di rilevanza sanitaria nel rispetto dei valori guida suggeriti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità».

«È indispensabile, quindi, che l’Italia e le Regioni rimettano mano a tutta la programmazione degli interventi dei “Piani di Risanamento dell’Aria”, dai piani dei trasporti ai piani energia e clima che, alla luce dell’evidenza, sono risultati tutti (quando esistenti) troppo timidi e largamente inefficaci», prosegue.

Argomenti:

cronaca

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.