Le serie Netflix più costose di sempre (e quanto sono costate)

Laura Pellegrini

30 Gennaio 2021 - 14:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Netflix propone un vasto assortimento di serie TV di ogni genere, ma quali sono le più costose di sempre? Quanto sono costate?

Le serie Netflix più costose di sempre (e quanto sono costate)

Netflix e le altre piattaforme di streaming investono sempre di più per attirare nuovi utenti e offrirgli prodotti di alto livello. In molti casi i budget stanziati in film e serie originali sono colossali (ed è uno dei motivi per cui Netflix aumenta i prezzi degli abbonamenti).

Ma quali sono le serie Netflix più costose di sempre e quanto sono costate? Continuate a leggere per scoprire i 10 show in cui la società americana ha speso di più finora.

1. The Crown

La serie TV Netflix che è considerata la più costosa in assoluto è The Crown, per un valore di circa 13 milioni di dollari.

The Crown è un dramma storico sulla vita della regina Elisabetta II e sul suo regno. Particolarmente apprezzate dagli spettatori sono state la scrittura e la recitazione degli attori, ma l’aspetto che più balza all’occhio (e sicuramente anche il più costoso) sono i costumi.

2. Stranger Things

Molto apprezzata e seguito anche in Italia, Stranger Things è la seconda serie TV più costosa per Netflix. Dalla sua uscita nel 2016, è diventata la serie più popolare tra gli spettatori e dunque non bisogna stupirsi del budget che è stato speso per la sua realizzazione: 12 milioni di dollari.

La prima stagione aveva un costo complessivo di 6 milioni di dollari per ciascun singolo episodio, mentre per la seconda stagione sono stati spesi 2 milioni per ciascun episodio. In attesa della terza stagione, seguendo la tendenza delle prime due, il budget potrebbe crescere: d’altronde questa serie frutta e quindi Netflix è pronto a spendere tutto il budget necessario per la produzione.

3. The Get Down

Ai piedi del podio della classifica delle serie più costose su Netflix si trova The Get Down: ciascun episodio è costato 11 milioni di dollari alla piattaforma.

Purtroppo questa serie - a differenza di molte altre - è stata cancellata dopo una singola stagione e il suo budget è stata una delle principali cause che hanno fatto propendere verso questa scelta.

La serie raccontava la storia dell’ascesa della cultura hip-hop e disco music nella città di New York City nel 1970 vista dagli occhi di un gruppo di adolescenti. L’enorme budget speso è da considerare anche in relazione alle note celebrità nel mondo della musica e della letteratura che sono state coinvolte nelle riprese, come i rapper Grandmaster Flash e Nas.

4. The Witcher

The Witcher è una serie basata su un videogioco che - nonostante la reputazione di questo genere di film - ha sfatato ogni mito e si è affermata come uno spettacolo drammatico fantasy straordinario, accolto con entusiasmo dai fan di tutto il mondo.

Il budget per la sua realizzazione si aggira attorno ai 10 milioni di dollari per ciascun episodio, necessari per la grandi quantità di effetti che sono stati usati per raffigurare il mondo medievale di Geralt the Witcher ai fan, e i sequel (quasi sicuramente) non saranno sicuramente più economici.

5. Marco Polo

A metà classifica tra le serie più costose di Netflix si colloca Marco Polo, che è costato circa 10 milioni di dollari alla società americana. Ambientata nel XIII secolo, la storia è incentrata sul personaggio storico Marco Polo e sul suo tempo alla corte dell’imperatore mongolo Kublai Khan.

La serie - nonostante l’ambientazione magnifica - è stata cancellata dopo due stagioni in quanto non ha registrato il risultato sperato e ha comportato una perdita di 200 milioni di dollari per Netflix.

6. Sense 8

Sense 8 è una serie drammatica di fantascienza del 2015 che ruota attorno a 8 sconosciuti provenienti da tutto il mondo che scoprono di essersi trasformati in «sensati», ovvero in persone che sono legate mentalmente e devono trovare un modo per sopravvivere da una potente organizzazione.

Nonostante l’entusiasmo del pubblico, anche questa serie TV è stata cancellata dopo due stagioni: il bacino di spettatori non era sufficiente a coprire i costi di produzione, che si aggiravano sui 9 milioni di dollari per ciascun episodio (erano girati in diverse parti del mondo).

7. The Defenders

Gli amanti del genere Marvel non avranno perso la serie The Defenders, che è costata a Netflix la bellezza di 40 milioni di dollari. Il budget comprende l’intera stagione di 13 episodi e ciò significa che ciascuno di questo è costato 3 milioni di dollari.

The Defenders era una mini-serie su tutti gli altri eroi Marvel di diversi spettacoli: ad esempio Luke Cage e Iron Fist che si uniscono per combattere un cattivo comune.

8. Altered Carbon

Le spese per la produzione di Altered Carbon ammontano a circa 7 milioni di dollari per ciascun episodio. Probabilmente, per tutti coloro che hanno visto la serie non sembrerà un budget esagerato: le immagini e l’atmosfera che caratterizzano la serie non costano poco.

9. House of Cards

Un’altra serie che ha avuto grande seguito anche in Italia è House of Cards, la primissima serie originale di Netflix che è costata 4,5 milioni di dollari alla piattaforma americana. Il suo successo, però, ha indubbiamente contribuito a rendere Netflix il gigante dello streaming che è oggi.

Gran parte delle spese sono servite a pagare la partecipazione alla serie TV di grandissimi personaggi, come l’attore Kevin Spacey o come il famoso Robin Wright.

10. Orange is the new Black

Orange is the new Black e Hemlock Grove sono le prime due serie TV originali di Netflix e ciascuna di esse ha fatto spendere al colosso americano 4 milioni di dollari per ciascun singolo episodio.

La differenza è che Hemlock Grove è andato in onda solo per 3 stagioni (per un totale di 33 episodi), mentre Orange is the new Black ha registrato 7 stagioni (per un totale di 91 episodi). La storia ruota attorno a un gruppo di detenute di una prigione federale femminile e agli avvenimenti della loro vita quotidiana.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories