Quanto guadagna Lukaku? Stipendio e valore di mercato dell’attaccante del Chelsea

16 Giugno 2022 - 15:40

16 Giugno 2022 - 15:41

condividi

Romelu Lukaku dopo il passaggio al Chelsea è tornato a essere al centro del calciomercato: il valore e lo stipendio dell’attaccante che potrebbe tornare all’Inter.

Quanto guadagna Lukaku? Stipendio e valore di mercato dell'attaccante del Chelsea

Tre estati fa c’era una domanda che serpeggiava tra i tifosi dell’Inter: ma Romelu Lukaku vale veramente i tanti soldi spesi da Suning per prenderlo dal Manchester United? Al termine di una lunga trattativa, ad agosto 2019 l’Inter aveva accontentato le richieste di Antonio Conte versando allo United la bellezza di 65 milioni più altri 10 di eventuali bonus per acquistare il forte attaccante.

Tra costo del cartellino e stipendio da garantire al belga, l’operazione Lukaku in tutta la durata del contratto avrebbe avuto un impatto sulle casse meneghine superiore ai 100 milioni, un record per i nerazzurri superiore anche ai fasti dell’era Moratti.

Tornando alla domanda di partenza, lo stesso interrogativo adesso si starebbe ponendo il Chelsea che lo scorso anno ha sborsato la bellezza di 115 milioni per riportare il belga in Premier. L’impatto del centravanti con i Blues però è stato decisamente peggiore rispetto a quello avuto in nerazzurro.

In più c’è la saudade che ha colpito Lukaku, desideroso dopo solo dodici mesi passati nella City di tornare a Milano: dopo tante ipotesi, Inter e Chelsea hanno intavolato una trattativa ufficiale di mercato, con l’operazione che stando alle ultime voci sarebbe ben avviata.

Ma quanto guadagna Romelu Lukaku? Vediamo lo stipendio e il valore di mercato dell’attaccante del Chelsea, disposto anche a ridursi l’ingaggio pur di tornare a giocare con l’Inter.

Romelu Lukaku e l’Inter: stipendio e valore di mercato

A 29 anni compiuti lo scorso maggio, Romelu Lukaku viene considerato uno dei centravanti più forti in circolazione. Fisico da corazziere, è alto 1,92 metri per 96 chili, il belga di origini congolesi finora ha costruito quasi tutta la sua carriera soprattutto in Inghilterra.

Nel 2011 infatti il Chelsea spese la bellezza di 22 milioni per portarlo in Premier dall’Anderlecht, per mandarlo poi a farsi le ossa in prestito prima al West Bromwich e poi all’Everton.

A suon di gol Lukaku si è subito imposto come un bomber di razza, tanto che nel 2017 il Manchester United ha sborsato 90 milioni di sterline, tra parte fissa e bonus, per assicurarsi le prestazioni del giocatore.

Il centravanti era legato con lo United da un contratto fino al 2022 per uno stipendio netto da 11,7 milioni di euro l’anno. Con la maglia dei Red Devils, in due stagioni ha messo a segno complessivamente 42 reti in 96 presenze.

Per convincere il belga a sbarcare a Milano, i nerazzurri nell’estate del 2019 hanno messo sul piatto un contratto fino al 2024 da 7,5 milioni netti a stagione, con lo stipendio che poteva arrivare fino a 9 milioni in base a vari bonus. Per il cartellino del giocatore lo United invece ha incassato 74 milioni di euro.

L’impatto di Romelu Lukaku all’Inter è stato devastante: oltre allo Scudetto vinto e una Europa League sfiorata, con la maglia nerazzurra ha realizzato in due anni qualcosa come 64 gol in 95 incontri ufficiali.

Nell’estate 2021 però l’attaccante non ha saputo resistere al richiamo della Premier, tornando a giocare con il Chelsea con cui ha firmato un contratto di cinque anni da 12 milioni netti a stagione. All’Inter invece sono andati la bellezza di 115 milioni, una manna per le casse meneghine.

Incrociando tutti questi dati e statistiche, il sito specializzato Transfermarkt attribuisce al momento per Romelu Lukaku un valore di mercato pari a 70 milioni. Una cifra al momento fuori dalla portata per i nerazzurri.

Il Chelsea però ormai si sarebbe convinto della volontà di Lukaku di tornare all’Inter: la formula sarebbe quella del prestito oneroso, ma tra la richiesta (15 milioni) e l’offerta (5 milioni) c’è una distanza che non appare incolmabile. Il belga inoltre sarebbe pronto ad abbassarsi lo stipendio fino a 9 milioni netti, che al lordo diventerebbero 12 per i nerazzurri.

Dopo tre anni il tormentone di calciomercato Lukaku-Inter è tornato, con l’happy ending che anche questa volta appare essere vicino.

Iscriviti a Money.it