Rkomi, chi è il cantante in gara a Sanremo 2022: età, nome vero e significato del brano

Luna Luciano

01/02/2022

01/02/2022 - 22:55

condividi

Il rapper della strada è cresciuto ed è pronto a calcare il palco dell’Ariston. Il rapper Rkomi sarà tra i Big di Sanremo 2022. Ecco chi è: età, vero nome e tutto quello che c’è da sapere.

Rkomi, chi è il cantante in gara a Sanremo 2022: età, nome vero e significato del brano

Ha scalato le classifiche italiane fino a conquistare il pubblico, aggiudicandosi il primo posto in classifica per l’album più venduto e più ascoltato in Italia nel 2021. L’artista rapper 27enne Rkomi ha scelto il palco dell’Ariston per rivelare un nuovo sound: più rock ma non per questo meno fedele a se stesso.

Fin da piccolo ha conosciuto la dimensione della strada ed è riuscita a catturarla nei suoi testi, ma non solo. Rkomi continua a studiare pianoforte arricchendo il suo stile e rendendolo inconfondibile.

Proprio questa sera il giovane rapper si esibirà tra i primi 12 artisti in gara durante la prima serata del Festival di Sanremo 2022 con il brano Insuperabile. Ecco chi è Rkomi: da dove viene, quanti anni ha e il significato del brano. Tutto quello che c’è da sapere

Sanremo 2022, chi è Rkomi: il rapper “figlio della strada”

Rkomi, nome d’arte di Mirko Manuele Martorana, è nato a Milano il 19 aprile 1994. Rkomi è cresciuto a Calvairate, quartiere popolare di Milano. Frequenta l’istituto alberghiero, abbandonando però gli studi a 17 anni, prima del diploma. Da lì Rkomi svolto svariati lavori come il lavapiatti e il barista.
A 18 anni era già alla ricerca della sua indipendenza. All’inizio della sua carriera ha diviso l’appartamento con il rapper Tedua, con il quale è amico fin dall’infanzia.

La thai box e il rap diventano “le palestre di vita” dell’artista che nonostante la giovane età ha all’attivo singoli di grande successo e collaborazioni con artisti affermati come Madame, Sfera Ebbasta ed Elodie.

Rkomi esordisce nel 2012, a 18 anni, con i progetti musicali di Keep Calm Mixtape, Quello che non fai e Cugini Bella Vita EP. Con Tedua ed Izi nel 2014 è uscito Calvairate Mixtape. Ma è nel 2016 con la pubblicazione del brano Dasein Sollen, che Rkomi si afferma nel panorama del rap italiano, ottenendo successivamente anche un disco di platino per il brano Aeroplanini di carta. È qui che lo nota il cantante indie Calcutta che lo vuole per aprire un live a Torino. Successivamente firmerà il contratto dall’etichetta Roccia Music di Shablo e Marracash, e nel 2017 lancia il suo primo album, Io in terra, per la Universal.

Sanremo 2022, chi è Rkomi: il significato del suo nome

Molti si sono domandati cosa si celi dietro il nome d’arte di Rkomi. La risposta è una sola: l’esercizio del riocontra, una delle particolarità della nuova scena milanese. È un’abilità utilizzata dagli artisti per poter modificare ma utilizzare allo stesso tempo la lingua italiana, magari scegliendo arbitrariamente di far iniziare e finire una parola, spostando in avanti l’ordine di lettura. La tecnica è uno dei segni che contraddistingue la penna del rapper ed è così che Mirko diventa Rkomi (rko-Mi).

Sanremo 2022, chi è Rkomi: Il successo di Taxi Driver e le migliori canzoni

Rkomi raggiunge un grande traguardo nel 2021 con il disco Taxi Driver dal terzo disco di platino all’album più venduto in Italia a quello più ascoltato su Spotify. Rkomi è così diventato uno degli artisti più riconosciuti del panorama italiano, soprattutto grazie alle collaborazioni con artisti come Tommaso Paradiso, con il quale condivide anche la passione per la Thai box. Gli ultimi dischi, Dove gli occhi non arrivano Taxi Driver, sono riusciti a conquistare un vasto pubblico.

Molte le collaborazioni arrivando a firmare alcune delle sue migliori canzoni come quella con Jovanotti, Canzone, o ancora quella con Paradiso in Ho spento il cielo, Sfera Ebbasta in Range Rover e La coda del diavolo con Elodie, uno dei nuovi singoli che si vanno ad aggiungere al progetto pubblicato nel 2021. Con Taxi Driver è riuscito a superare in classifica anche i vincitori dello scorso Festival di Sanremo i Maneskin: che sia un buon segnale per Sanremo 2022?

Sanremo 2022, chi è Rkomi: significato del brano

Il festival per l’artista è l’apertura di un nuovo capitolo con nuove esperienze e non solo. Il Festival è anche l’occasione per lanciare un nuovo sound più rock per il rapper.

A Sanremo si presenta con la canzone Insuperabile una canzone decisamente rock, che sorprenderà non poche persone. Stando alle parole dello stesso Rkomi il testo “stabilisce un parallelismo tra un amore conflittuale e un’auto da corsa difficile da gestire”. La similitudine si inserisce ancora una volta nel progetto di Taxi Driver, che si arricchirà di questo nuovo brano. La prova di un artista che vuole ampliare la propria libreria musicale accostando il pop al rap, così come la musica classica a quella più metal e rock.

Iscriviti a Money.it