Rilancio di Alitalia, FS sceglie Atlantia

Alitalia, il cda di FS ha optato per Atlantia dopo aver valutato le manifestazioni di interesse pervenute

Rilancio di Alitalia, FS sceglie Atlantia

È Atlantia il partner che entrerà a far parte della cordata Ferrovie dello Stato, Delta Air Lines, Ministero dell’Economia e delle Finanze per il rilancio industriale di Alitalia.

A deciderlo il consiglio di amministrazione di Ferrovie dello Stato italiane dopo aver valutato le “conferme di interesse pervenute” nella giornata di ieri. I partner dovranno ora condividere un Piano industriale e sviluppare i dettagli dell’offerta vincolante da presentare al Mise.

Rilancio di Alitalia, Fs sceglie Atlantia

Come era già stato ampiamente pronosticato, tra le quattro offerte pervenute ieri a Mediobanca, adviser di Fs, (Gruppo Toto, il patron della Lazio Claudio Lotito, il sudamericano Efremovich e Atlantia), il cda delle Ferrovie dello Stato ha scelto quella che era la grande favorita.

Sarà Atlantia, il partner ritenuto da tutti più affidabile, a completare il nuovo gruppo che lavorerà per il rilancio della ex compagnia di bandiera. A commentare l’importante risultato il ministro del lavoro Luigi Di Maio che, prima di cantare vittoria, attende di vedere le carte e “un serio piano industriale”.

“Erano arrivate altre offerte ma hanno scelto Atlantia. Nessun pregiudizio, già lo avevo detto, anche perché lo Stato continuerà ad avere la maggioranza assoluta dell’azienda e quindi anche il controllo della newco. Era questo l’obiettivo che si era fissato il governo,”

afferma il leader dei 5 Stelle. Sulla scelta di Atlantia nessun pregiudizio dunque, ma Di Maio ci tiene a sottolineare che, sulla revoca della concessione ad Autostrade, non indietreggerà di un solo centimetro.

“Niente e nessuno cancellerà i 43 morti del Ponte Morandi. Niente e nessuno cancellerà il dolore delle loro famiglie,”

dice il vice premier. A replicare, dal suo profilo Facebook, è Matteo Renzi:

“Il gruppo Benetton gestirà Alitalia. Ottima scelta in termini di qualità del management e di solidità dell’ investitore. Dopo tutto quello che hanno detto dei Benetton, come fanno Di Maio e Toninelli a non vergognarsi? Sono semplicemente ridicoli”.

Ora i partner avranno un po’ di tempo per redigere il Piano di rilancio. Secondo una prima bozza del progetto, l’hub internazionale sarà ubicato a Fiumicino, quello del business europeo a Linate.

La nuova Alitalia dovrebbe dedicare meno energie all’Italia, dove il ruolo di vettore dovrebbe essere appannaggio di FS, molte di più sulle rotte di Europa, Cina e Nord America.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.