Report Morgan Stanley affossa Mediaset in Borsa

Secondo gli analisti americani la controllata spagnola di Mediaset non registrerà l’atteso aumento dei ricavi provenienti dalla raccolta pubblicitaria: tagliati target price e le stime sull’utile.

Report Morgan Stanley affossa Mediaset in Borsa

Pessima mattinata in Borsa per Mediaset, che scambia al ribasso sia a Milano che a Madrid. Poco prima delle 14, le azioni a Piazza Affari vengono scambiate a 2,66 euro cedendo il 4,08%, mentre quelle della controllata spagnola viaggiano a -3,08% a 6,36 euro.

A incidere sulla performance dei titoli della società del Biscione, un report di Morgan Stanley che ha tagliato le stime della raccolta pubblicitaria in Spagna, a fronte delle precedenti previsioni di un aumento del 2%.

Intanto, dopo lo stop alle trattative con Vivendi, l’impero mediatico di Cologno Monzese starebbe cercando nuovi partner per futuri accordi internazionali e secondo indiscrezioni, per le trattative sarebbe sceso in campo lo stesso fondatore, Silvio Berlusconi.

Obiettivo? Un’intesa tra Mediaset e TF1, primo canale televisivo francese appartenente al gruppo di Martin Bouygues. Col quale, di recente, Berlusconi è stato avvistato in Sardegna.

Il report di Morgan Stanley

Significant risks, hard to own’. È questo il titolo del report di Morgan Stanley su Mediaset Espana che sta affossando i titoli Mediaset in Borsa. Secondo gli analisti entro il 2018 non ci sarà quell’aumento degli utili derivanti dalla raccolta pubblicitaria in Spagna che in precedenza erano stimati in crescita del 2%.

Nel report si parla, invece, di un andamento piatto, che non sarà scalfito neanche dal dinamismo registrato grazie ai Mondiali di Calcio del mese scorso. Anzi, la seconda parte dell’anno, sono certi gli americani, sarà piuttosto debole con un calo complessivo annuo dei ricavi pubblicitari di circa l’1%.

Per questo, il broker statunitense, ha tagliato del 7% le stime sull’utile per azione 2018 e 2019 e il target price di Mediaset Espana a 5,30 da 6,30 euro, confermando il giudizio underweight.

Trattative in corso con TF1?

Il titolo Mediaset in Borsa non è stato sostenuto neanche dalle indiscrezioni delle ultime ore su una eventuale trattativa in corso tra la società del gruppo Fininvest e il gruppo francese guidato da Martin Bouygues, al fine di creare, come ipotizzato da Pier Silvio Berlusconi, un polo televisivo paneuropeo.

Dopo la fine delle trattative con Vivendi, Mediaset non sembra voler mettere da parte le sue ambizioni internazionali, anzi: per coltivarle sarebbe sceso in campo lo stesso fondatore dell’impero di Cologno Monzese.

Ad avvalorare la notizia di un possibile contatto tra Berlusconi padre e monsieur Bouygues, ci sarebbe una foto che ritrae i due imprenditori insieme a pranzo in Sardegna, a villa Certosa.

Lo scatto è stato diffuso sui social dall’amico in comune, Flavio Briatore, ed è bastato per alimentare l’ipotesi di un possibile avvio di trattativa.

Che a tavola Berlusconi e Bouygues abbiano parlato anche di affari appare una circostanza più che verosimile, anche perché non è un mistero che il fondatore di Mediaset voglia tornare a investire in Francia dopo la delusione incassata con La Cinq.

L’ex cavaliere punterebbe a TF1, il primo canale TV francese per ascolti, come già era stato annunciato dalle solite voci di corridoio, quando si era diffusa la notizia di un merger europeo per Mediaset.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Mediaset S.p.A.

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.