Referendum 2020, risultati ufficiali: vince il Sì che sfiora il 70%

Risultati referendum sul taglio dei parlamentari:i dati ufficiali dello spoglio indicano una vittoria del Sì’ con una percentuale del 69,96%, mentre l’affluenza è stata del 53,52%.

Referendum 2020, risultati ufficiali: vince il Sì che sfiora il 70%

Referendum taglio dei parlamentari: sono definitivi i risultati della consultazione, con il Sì che ha vinto nettamente con il 69,96% dei voti a fronte di un No che si è fermato al 30,04%.

Il dato finale dell’affluenza alle urne è del 53,52%, mentre era del 40% alle ore 23 di domenica 20 settembre. Dal momento che si tratta di un referendum confermativo non è stato necessario raggiungere il quorum affinché sia valido.

Grande soddisfazione da parte del Movimento 5 Stelle, partito che ha fortemente voluto la riforma, mentre il Partito Democratico ha chiesto che ora si vada avanta con la riforma delle legge elettorale.

Con la vittoria del Sì al referendum, a partire dalla prossima legislatura verranno eletti complessivamente 345 parlamentari in meno: la sforbiciata interesserà 230 deputati e 115 senatori.

Elezioni regionali 2020 risultati ufficiali

Questi sono i risultati ufficiali per il referendum sul taglio dei parlamentari dopo lo spoglio di 61.622 sezioni su 61.622.

VotoPercentuale
69,96%
30,04%

Lo spoglio delle schede è iniziato subito dopo la chiusura dei seggi fissata per le ore 15.00 di lunedì 21, con il referendum che così ha avuto la precedenza sulle regionali e le amministrative.

La DIRETTA LIVE del voto

13.39 - Anche Salvini ha votato: il leader della Lega è arrivato al seggio della scuola media di via Martinetti a Milano verso mezzogiorno e mezza. “Ho confermato il si che avevo dato più volte in Parlamento”, ha detto ai giornalisti.

12:45 - La vittoria del Sì al referendum porta a una riduzione di 345 seggi, di cui 115 in Senato e 230 alla Camera, ma i costi dei privilegi resterebbero invariati: qui un utile approfondimento

12:00 - Spogli: si inizierà dal referendum costituzionale, poi toccherà ai presidenti di Regioni, e poi alle amministrative. Le prime proiezioni attese per le 16.00.

11.30 - Ad Arcorate, nel milanese, un 35enne è stato scoperto a fotografare il suo Sì sulla scheda elettorale in cabina. “Altrimenti la mia fidanzata non mi crede”, avrebbe detto agli agenti.

10:45 - Si continua a votare in Italia per il referendum, non si segnalano difficoltà

07:00 - Seggi di nuovo aperti, fino alle 15:00

00:28 - Il ministero fornisce i dati sull’affluenza complessiva in Italia che raggiunge alle ore 23 del 20 settembre il 39,38%.

23:50 - Alle ore 23 l’affluenza alle urne è stata pari al 39,46% secondo quando riportato dal ministro dell’Interno, sull’analisi di 7.828 comuni su 7.903.

23:00 - Si conclude la prima giornata di votazioni alle ore 23. I cittadini che ancora non hanno espresso il proprio parere al referendum che prevede il taglio dei parlamentari potranno ancora farlo domani dalle ore 7 alle 15.

22:27 - Anche il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, attualmente in isolamento ad Arcore, ha espresso la sua preferenza nella sua residenza come stabilito dal protocollo previsto per le persone in quarantena.

20:33 - Alle ore 19:00 è stata registrata un’affluenza alle urne pari al 30,2% degli elettori, come riportato dal ministero dell’Interno basandosi sui dati di tutti i 7.903 comuni

17:21 - Protezione civile, dipendenti comunali e anche vigili chiamati in quasi ogni Regione d’Italia a sostituire i tanti assenti tra il personale addetto alle elezioni.

Queste ultime tre figure - specie i dipendenti comunali - sono stati oggetto dei ringraziamenti di molti sindaci, pronti a sottolineare la loro disponibilità che sta garantendo il corretto svolgimento della giornata di voto in tutto il Belpaese.

16:47 - Il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha appena terminato le operazioni di voto in un seggio del centro città. Intercettato dalla stampa presente, ha anche commentato la situazione relativa all’assenza di centinaia tra scrutatori e Presidenti di seggio, a Milano come in molte altre regioni.

Per Sala molte di queste defezioni sono da imputare alla pandemia di covid ancora in corso e ai conseguenti timori di contagio in un evento pubblico e potenzialmente a rischio come le elezioni. Ma - prosegue il primo cittadino - Milano “ha risposto positivamente, con ben 18 presidenti che sono dipendenti comunali intervenuti a coprire le assenze”.

15:48 - Dal Ministero dell’Interno arrivano rassicurazioni circa il corretto svolgimento delle elezioni, malgrado le numerose assenze registrate in più Regioni tra Presidenti di Seggio e scrutatori:

“A noi è stata segnalata dalle prefetture la regolare istituzione di tutti i seggi del Paese. Di sicuro ci sono state criticità, ma sono state superate grazie al lavoro encomiabile di sindaci e uffici comunali cui compete l’organizzazione dei seggi”,

ha dichiarato il prefetto Caterina D’Amato.

15:12 - Il premier Giuseppe Conte al voto a Roma. Recatosi da solo, il Presidente del Consiglio ha votato in fretta in un seggio al centro della capitale, dedicando qualche parola alla stampa che lo ha intercettato:

“Ogni votazione è espressione di partecipazione democratica, e ci si augura sempre che la partecipazione dei cittadini non manchi. Io oggi ho votato in scienza e coscienza.”

14:57 - Carlo Calenda, una delle figure politiche più attive sul fronte del NO al Referendum, ha condiviso un articolo di Mattia Feltri focalizzato sulle ragioni del voto contrario di oggi e la critica al processo che ha portato il Movimento 5 stelle ad approdare fino all’appuntamento elettorale:

“Quello che è insopportabile di Luigi Di Maio e del MoVimento 5 stelle non è l’uso di auto blu, staff sibaritici e aerei di Stato; ma la pretesa di continuare con la retorica della scatoletta di tonno dopo esserselo mangiato.”

14:27 - In tutti i seggi gli over 65 hanno diritto a una ’corsia preferenziale’ così da sveltire le operazioni di voto e diminuire i tempi di esposizione a possibili assembramenti, e di conseguenza quindi il rischio contagio.

13:39 - Luigi Di Maio si reca alle urne a Pomigliano e augura “buon voto a tutti” all’uscita dalla cabina elettorale. Il ministro degli Esteri è uno dei più ferventi sostenitori del Sì, come d’altronde l’intero Movimento 5 stelle, promotore della misura.

13:20 - Anche a Torino quasi la metà dei presidenti di seggio e centinaia di scrutatori non si sono presentati. Il comune ha predisposto tutte le sostituzioni e i seggi funzionano regolarmente

13:09 - In 100 i presidenti di seggio che a Milano non si sono presentati. Il comune ha da poco fatto sapere però che tutte le sostituzioni sono state effettuate per tempo e l’operatività è al 100%.

12:47 - In tantissime le segnalazioni di assenze tra scrutatori e presidenti di seggio in molte regioni. Il quotidiano La Repubblica racconta la storia di una Presidente di seggio a Roma che ha reclutato scrutatori in strada a pochi minuti dall’apertura del seggio. Il numero elevatissimo di assenze sembra da imputare in prevalenza al timore del rischio contagio da coronavirus.

12:34 - Affluenza all’12,26% alle ore 12 per il referendum sul taglio dei parlamentari, che vede le urne aperte da questa mattina alla 7. Il dato è arrivato da pochi minuti e racconta l’andamento della quota votante per le prime 5 ore di voto.

11:06 - La matita deve essere disinfettata dopo ogni utilizzo nei seggi. Lo ha ribadito il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, parlando di queste e di simili come procedure che devono diventare prassi in quella che ha definito “nuova normalità”, che ci troviamo ad affrontare nel quotidiano vista la pandemia di coronavirus ancora in pieno corso.

10:21: cominciano a trapelare le prime notizie legate alle assenze dello stesso personale addetto al voto in più regioni: a Napoli oltre 200 presidenti di seggio non si sono presentati per paura del contagio.

10:10: Sono 46milioni gli italiani chiamati alle urne, ma per molti il timore è quello di una massiccia astensione, da collegare anche all’emergenza sanitaria in corso e ai timori di contagio.

08:33 - Nella giornata ieri a Potenza una presidente di seggio è risultata positiva al Covid, rendendo così necessaria la sostituzione anche di tutti gli scrutatori oltre a una sanificazione straordinaria.

07:58 - Essendo un referendum costituzionale, non è previsto il raggiungimento di alcun quorum.

07:39 - Nonostante il rigido protocollo sanitario, non si registrano al momento problematiche inerenti al voto.

07:05 - Oltre all’obbligo di indossare la mascherina e di rispettare il distanziamento sociale, chi ha la febbre o sintomi respiratori è invitato a restare a casa.

07:00 - Seggi aperti in tutta Italia.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories