Raccomandata digitale: come funziona il nuovo servizio h24 di Poste Italiane

Poste Italiane annuncia l’avvio di un nuovo servizio che consente di ritirare la raccomandata in formato digitale direttamente sul proprio PC o smartphone; l’operazione sarà attuabile 24 ore su 24 e avrà lo stesso valore del ritiro tradizionale.

Raccomandata digitale: come funziona il nuovo servizio h24 di Poste Italiane

Poste Italiane introduce un nuovo servizio che sarà attivo 24 ore su 24: la raccomandata digitale.

L’azienda ha spiegato che sarà possibile usufruire del servizio fin da subito direttamente da un sito dedicato attraverso pochi e semplici passaggi che permetteranno di usufruirne direttamente da casa.

Alcuni ancora dubitano dell’efficienza e dell’efficacia dei servizi online e per questo Poste Italiane si preoccupa subito di chiarire che l’integrità e la non modificabilità del contenuto saranno garantite tramite alcuni importanti espedienti.

Vediamo quindi come è possibile d’ora in poi ritirare le proprie raccomandate comodamente via PC e smartphone in qualsiasi momento 24 ore su 24 evitando lunghe e interminabili file allo sportello.

Le novità

Poste Italiane annuncia che con l’avvio di questo nuovo servizio è stato aggiunto un prezioso tassello al puzzle dell’innovazione che ha già prodotto il lancio di numerosi servizi di nuova generazione.

L’introduzione del nuovo servizio Ritiro Digitale offre vantaggi che rendono più facile il ritiro delle raccomandate che il postino non è riuscito a recapitare al destinatario per assenza dello stesso.

Una novità importante riguarda l’informazione della presenza di una raccomandata da ritirare che arriverà sia con il tradizionale avviso di giacenza cartaceo nella cassetta postale, sia tramite sms e email.

Il destinatario quindi può scegliere di ritirare la raccomandata in due modi:

  • ritiro fisico presso l’ufficio postale;
  • ritiro sul sito di Poste Italiane seguendo la procedure in formato digitale tramite pc, tablet o smartphone tutti i giorni, 24 ore su 24.

Come accedere al servizio

L’azienda ha creato un sito appositamente dedicato al nuovo servizio per semplificare ulteriormente la procedura e permettere a tutti di usufruirne.

Per accedere al sito sono necessarie le credenziali PosteID (abilitato a Spid -l’identità digitale). Dopo aver effettuato l’accesso sarà lo stesso sistema a guidare l’utente nel percorso di ritiro che possono attivare tutte le persone fisiche dotate di codice fiscale. Bisogna però ricordarsi che si potrà procedere in questo modo solo se il mittente ha attivato l’opzione di Ritiro Digitale.

Riassumiamo quindi quali sono i passaggi da seguire per procedere correttamente:

  • verificare la presenza di raccomandate in giacenza: in caso di ricezione di una Raccomandata con l’opzione di ritiro in digitale l’informazione sull’Avviso di Giacenza sarà disponibile sia attraverso il classico avviso del postino sia tramite sms, e-mail e nella bacheca della tua MyPoste.
  • accedere al ritiro digitale: in particolare al servizio dedicato inserendo le credenziali PosteID abilitato a SPID e visualizzando la lista delle Raccomandate in giacenza.
  • apporre la firma digitale al ritiro: selezionando la Raccomandata e confermando il ritiro con la propria Firma Digitale Remota.

Sicurezza e validità

Per quanto riguarda la sicurezza e la validità Poste Italiane rassicura tutti i clienti sottolineando che il servizio garantisce lo stesso valore legale del ritiro in ufficio postale e inoltre offre al mittente la possibilità di ottenere in tempo reale l’avviso di ricezione.

La raccomandata digitale è stata progettata infatti proprio per garantire l’integrità e la non modificabilità del contenuto delle raccomandate grazie ad alcuni importanti strumenti:

  • sistema di certificazione con marca temporale;
  • uso della firma digitale apposta su tutti gli invii.

Costi del servizio

Per incentivare l’utilizzo della modalità digitale Poste Italiane ha deciso di offrire il servizio di Ritiro Digitale in promozione gratuita per i primi dodici mesi dalla sottoscrizione.

Questo servizio va di pari passo con il lancio della collaborazione triennale con Amazon che garantirà il recapito dei pacchi fino alle 19.45 e durante il week end grazie ai 30.000 portalettere impegnati nelle attività di consegna.

Con questa manovra Poste Italiane incrementa notevolmente lo sviluppo dell’e-commerce nel nostro Paese incentivando anche gli investimenti occupazionale e tecnologici: stando alle statistiche i dipendenti impegnati nella logistica dei pacchi arriveranno a 10.000 nel 2020.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Poste Italiane S.p.A.

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.