Processo Tributario Telematico (PTT) obbligatorio dal 1°luglio: ecco come funziona

Il Processo Tributario Telematico (PTT) è obbligatorio dal 1°luglio e prevede la notifica degli atti 24 ore su 24. Ecco come funziona e quali sono gli adempimenti necessari.

Processo Tributario Telematico (PTT) obbligatorio dal 1°luglio: ecco come funziona

Processo Tributario Telematico: a partire dal 1°luglio 2019, anche il processo tributario diventa obbligatoriamente telematico, come previsto dal Decreto fiscale 2019 collegato alla Legge di Bilancio.

Le nuove disposizioni prevedono che la notifica degli atti possa avvenire 24 ore su 24 per tutti i giorni dell’anno, festivi inclusi. Tale notifica si perfeziona con la generazione della ricevuta di accettazione.

Dunque, da adesso in poi, sarà obbligatorio avvalersi del Processo Telematico per il deposito degli atti e la costituzione delle parti in giudizio e ci si potrà avvalere dell’udienza a distanza. Queste due misure consentiranno di abolire definitivamente la documentazione cartacea e, quindi, diminuire i costi di giustizia, stimati a quasi 5 milioni di euro.

Facciamo il punto della situazione su come funziona il PTT e come registrarsi.

Processo Tributario Telematico: dal 1° luglio è obbligatorio

Il processo Tributario Telematico è diventato obbligatorio obbligatorio. Il Decreto fiscale, precisamente all’articolo 14, collegato alla Legge di Bilancio 2019, ha stabilito che l’obbligo scatterà a partire dal 1° luglio 2019. Prima di quella data, resterà facoltativo, quindi rimesso alla volontà delle parti.

Dunque, da oggi sarà obbligatorio per tutti depositare telematicamente atti e documenti presso le Commissioni tributarie provinciali e regionali. Da questa data in avanti, ci sarà la totale abolizione del deposito della documentazione cartacea relativa alle controversie tributarie.

Il PTT resterà facoltativo solamente che per i contribuenti che decidono di stare in giudizio senza l’assistenza di un difensore abilitato, cosa possibile solo per liti che non superano il valore di 3.000 euro.

Processo Tributario Telematico: come funziona l’udienza a distanza

La novità di maggiore impatto è sicuramente la previsione dell’udienza a distanza. Grazie a questa novità le parti potranno partecipare all’udienza pubblica mediante collegamento audiovisivo tra l’aula e il luogo del domicilio indicato dal contribuente, dal difensore, dall’ufficio impositore o dai soggetti della riscossione. In questo modo sarà garantita la reciproca visibilità delle parti e la possibilità di ascoltare quanto viene detto.

Il testo del Decreto rimanda all’emanazione di un prossimo decreto ministeriale per definire nel dettaglio le regole operative che consentiranno alle parti di partecipare all’udienza, nonché per la conservazione della stessa presso le Commissioni tributarie provinciali e regionali dove si è svolta.

Processo tributario telematico: come registrarsi al Sistema Informativo della Giustizia Tributaria

Per usufruire del Processo Tributario Telematico, è necessario che cittadini, soggetti privati e professionisti effettuino l’iscrizione al Sistema Informativo della Giustizia Tributaria (da cui la sigla “PPT-SIGIT”). Dopo l’iscrizione sarà possibile accedere a tutte le funzionalità che riguardano il deposito del processo telematico.

Per registrarsi, l’utente deve accedere al portale della giustizia tributaria, cliccare su “processo tributario telematico” e poi scegliere la funzione “Registrazione al PTT”. Al momento della registrazione verrà chiesto di compilare un form con i dati anagrafici, indirizzo Pec, documento digitale siglato con firma digitale e l’istanza di registrazione tramite firma digitale.

Terminata questa operazione, l’utente riceverà le credenziali di accesso con la prima parte della password; la seconda parte, invece, sarà inviata all’indirizzo Pec indicato al momento della registrazione.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Contenzioso Fiscale

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.