Poste Italiane cerca postini: requisiti, come candidarsi e periodo di assunzione

Chiara Esposito

16 Dicembre 2021 - 21:35

condividi

Tempo di assunzioni per Poste Italiane. Ecco come cogliere al volo questa opportunità lavorativa, step by step.

Poste Italiane cerca postini: requisiti, come candidarsi e periodo di assunzione

Posizioni aperte in Poste Italiane.

L’azienda nazionale che gestisce servizi postali, bancari, finanziari e di telecomunicazione ricerca diverse figure professionali da inserire nel suo organico a tempo determinato.

La pubblicazione delle offerte di lavoro sul sito ufficiale riporta diversi dettagli sui prerequisiti che i possibili candidati devono soddisfare così come ulteriori informazioni sulla natura dell’impiego a cui si accede una volta assunti.

Sulla pagina web di Poste sono inoltre riportate le indicazioni fondamentali da conoscere per svolgere le diverse prove valutative a cui saranno sottoposti gli aspiranti lavoratori. Vi riportiamo quindi nel dettaglio tutto ciò che c’è da sapere per inoltrare la vostra domanda e avere più possibilità di essere selezionati.

Figure ricercate, prove previste e invio domanda

Le posizioni aperte al momento sono attinenti a due categorie professionali in particolare:

  • Portalettere
  • Figure di Front end

Nel primo caso le province di assegnazione saranno individuate in base alle esigenze aziendali ma si ricerca soprattutto su Bologna, Forlì-Cesena e Reggio Emilia.

Il candidato però potrà indicare una singola area territoriale di preferenza ed essere quindi coinvolto nel processo di selezione. Come riportato sul sito, “solo i candidati che saranno individuati per i correnti fabbisogni riceveranno, entro la settimana successiva a quella di scadenza dell’annuncio, una mail all’indirizzo di posta elettronica (verificando anche nella cartella spam) che indicherai in fase di adesione al presente annuncio dalla Società Giunti OS “info.giuntitesting@giuntipsy.com” incaricata da Poste Italiane per la somministrazione del test di selezione”.

Il test sarà strutturato tramite prove di ragionamento logico. Superando poi questa prima fase di selezione anche detta di test attitudinale si potrà essere contattati dal personale di Poste Italiane per il completamento della seconda fase del processo di selezione che prevede un colloquio presso una delle sedi aziendali.

Durante l’incontro conoscitivo dovrà essere presentata all’operatore la documentazione necessaria ad attestare il proprio titolo di studio. Infine si terrà la prova d’idoneità alla guida del motomezzo che sarà effettuata su un 125 cc a pieno carico di posta.

Per quanto invece riguarda la figura del front end, Poste Italiane ricerca lavoratori nella Provincia di Bolzano (Val Venosta, Val Pusteria, Val Passiria, Val Gardena, Burgraviato e Oltradige Bassa Atesina). Il front end nello specifico presidia le attività di promozione e vendita di prodotti/servizi di competenza restando quindi nell’area professionale affine all’ambito Market e Commerciale.

I documenti da presentare in questo caso sono quindi due:

  • Copia del patentino di bilinguismo
  • Copia dell’attestato di appartenenza linguistica

La candidatura, in entrambi per entrambe le posizioni, si può inviare tramite il sito Carriere Gruppo Poste Italiane ed il termine per presentare tale domanda è il 19 dicembre 2021.

Requisiti per candidarsi e tipologia di contratto

Poste Italiane intende assume personale per esigenze stagionali e sulla base delle diverse necessità. Ha infatti pubblicato delle offerte lavoro delle durata di 3 o 4 mesi che hanno quindi validità contrattuale fino a febbraio o marzo 2022.

Questa tipologia di contratto a tempo determinato prevede la possibilità di proroga e uno stipendio di circa 1.200 euro mensili.

La ricerca dell’azienda è attualmente rivolta a diplomati in qualsiasi disciplina e settore con una votazione non inferiore a 70 su 100 in caso di diploma con una predilezione per l’ambito linguistico per i front end. È richiesta inoltre la patente di guida e idoneità alla guida del motomezzo aziendale ai portalettere e il patentino di bilinguismo nel caso delle figure di front end.

Non sono necessarie invece particolari forme di esperienze pregresse, soltanto un certificato medico di idoneità generica al lavoro rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico.

Nel dettaglio, la disponibilità lavorativa a livello territoriale si concentra quindi in alcune regioni specifiche, l’ente tuttavia provvede ad aggiornare regolarmente il suo organico e comunicare ulteriori disponibilità.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it