Popolare di Vicenza: segnali di ripresa. Ecco il nuovo piano per le imprese

Antonio Atte

20/10/2016

20/10/2016 - 09:04

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Banca Popolare di Vicenza vede la ripresa e presenta il nuovo piano per le imprese: un plafond da un miliardo da destinare agli investimenti produttivi.

La Banca Popolare di Vicenza torna a vedere la luce e riparte da un forte investimento sulle imprese del Nord Est, uno dei territori più colpiti dalla crisi del credito (al momento difficile di BpVi si aggiungono le vicissitudini di Veneto Banca, altro istituto controllato dal Fondo Atlante).

Passo dopo passo i risultati cominciano ad arrivare per la banca presieduta da Gianni Mion, dalla nuova clientela all’aumento della raccolta. Ieri la Popolare di Vicenza ha presentato il progetto “Ripartiamo da qui”, un plafond da un miliardo di euro da destinare alle imprese attraverso varie modalità di finanziamento: mutuo chirografario, mutuo ipotecario, mutuo liquidità, ecc.

Iacopo De Francisco, vice direttore generale vicario di Pop. Vicenza, ha commentato così il piano per il rilancio:

“Sono stati 12 mesi di grande difficoltà, siamo andati al tappeto ma ora ci rialziamo. E ripartiamo dal mondo produttivo”.

Popolare di Vicenza: 1 mld per supportare investimenti produttivi

Finora la Banca Popolare di Vicenza ha erogato 4 miliardi di euro a 40mila aziende, ma - ha proseguito De Francisco - con il nuovo piano

“se ne aggiunge uno in più destinato a supportare investimenti produttivi, acquisto di macchinari, imprenditoria femminile, start up, iniziative rivolte all’estero. Produrremo redditività grazie ai tassi bassi ma soprattutto ai servizi e al valore aggiunto dei nostri prodotti”.

Popolare di Vicenza: ritorna la clientela

Insomma, BpVi guarda con ottimismo al futuro anche alla luce dei buoni risultati conseguiti negli ultimi tempi sul fronte della clientela. Sempre De Francisco ha spiegato:

“La clientela business dopo la diffidenza dimostrata nei mesi scorsi oggi è più disponibile e torna a lavorare con noi. Lo dimostra l’apertura di 5mila nuovi rapporti nell’ultimo periodo del settore business”.

Nel terzo trimestre dell’anno la banca ha erogato 300 milioni di euro nel segmento corporate, di cui circa 160 milioni solo a settembre. Dal 30 giugno la raccolta è incrementata di 300 milioni e i nuovi clienti ammontano a 35mila.

Popolare di Vicenza: strutture, personale e azione responsabilità

Per quanto riguarda la razionalizzazione delle strutture, entro l’anno chiuderanno, dopo la sede di Mosca, anche quelle di New York, Hong Kong e Shanghai. Il patrimonio immobiliare della Popolare di Vicenza è stimato in 500 milioni di euro.

De Francisco ha ribadito i tagli al personale previsti dal piano ma ha anche ricordato le nuove assunzioni effettuate nell’ultimo periodo. In merito all’azione di responsabilità nei confronti dei vecchi vertici, mercoledì il consiglio di amministrazione si riunirà per prendere una decisione. Il voto, comunque, è previsto a breve.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories