Piero Angela: quanto guadagna? Stipendio, patrimonio e incassi

Quanto guadagna Piero Angela: ecco tutto quello che devi sapere sulla carriera, la biografia e lo stipendio del noto presentatore di Super Quark.

Piero Angela: quanto guadagna? Stipendio, patrimonio e incassi

Piero Angela è uno dei volti storici di Rai Uno: il suo nome è una leggenda per tutti gli appassionati di scienza e cultura, grazie anche a Super Quark, la trasmissione cult che va in onda da diversi anni sempre condotta dal presentatore simbolo di un’intera generazione. In molti, vedendolo in onda da diversi anni, si saranno chiesti: quando guadagna Piero Angela?

Una mente instancabile e un aplomb che hanno trovato una degno erede nel figlio Alberto: Piero Angela è considerato il padre del filone documentaristico all’interno del panorama televisivo italiano, oltre a essere nella lista dei presentatori RAI più pagati.

Ripercorriamo la lunga carriera di Piero Angela, provando a farci un’idea dei guadagni e dello stipendio medio guadagnato dal presentatore e divulgatore scientifico nel corso degli anni.

Piero Angela: età, biografia e carriera del presentatore di Super Quark

Piero Angela nasce a Torino il 22 dicembre 1928, età 91 anni: figlio del medico antifascista Carlo Angela, il presentatore ha dichiarato di aver ricevuto (parlando della propria infanzia) un’educazione molto rigida e “piemontese” incentrata principalmente sull’umiltà e sulla non ostentazione.

A dispetto della sua attuale nomea all’interno della comunità scientifica, Piero Angela non è mai stato uno studente modello e in diverse interviste si è dichiarato molto critico verso alcuni tipi di insegnamento, sottolineando l’importanza dell’imparare divertendosi. Ha ricevuto nove lauree honoris causa, tra cui quella in Strategie e tecniche della comunicazione”, conferita dall’Università di Siena.

Appassionato di musica jazz, Piero Angela intraprenderà la carriera come giornalista nel 1954, come cronista all’interno del Giornale Radio di casa RAI. L’arrivo della televisione lo porterà alla redazione del Telegiornale nel ruolo di corrispondente estero (prima da Parigi e poi da Bruxelles).

Diversi anni dopo condurrà il TG1 nella sua prima edizione delle 13:30, 1968, per poi inaugurare il telegiornale della seconda rete nazionale conducendo la prima edizione del TG2 (1976). A cavallo della fine degli anni sessanta Piero Angela inizia a interessarsi al genere documentaristico, realizzando diversi filmati ispirandosi all’operato del regista Roberto Rossellini: dalle diretta per il lancio del Saturn V (che portò per la prima volta l’uomo sulla Luna) ha inizio la passione per la divulgazione scientifica.

Dopo aver condotto diverse trasmissioni dedicate al mondo della scienza, nel 1981 Piero Angela avvia la serie Quark, con una serie di documentari che danno oggi vita al programma omonimo. Il cosiddetto Progetto Quark sarà per Piero Angela per la nota trasmissione Super Quark, che avviata nel 1995 continua ancora oggi a dare attenzione a tutti i principali temi scientifici attuali.

Con il figlio Alberto Angela cura anche Ulisse, nelle vesti di autore, accanto alla carriera editoriale che lo ha portato a curare diverse rubriche sui principali giornali italiani e a scrivere oltre trenta libri campioni di vendite.

Piero Angela: quanto guadagna?

Nonostante la veneranda età Piero Angela continua la propria carriera, prestando il proprio volto e il proprio stile di conduzione alla trasmissione cult di Rai Uno. Sulla propria attività come conduttore e divulgatore scientifico ha dichiarato:

“Per comunicare bisogna da un lato comprendere nel modo giusto le cose, interpretandole adeguatamente per trasferirle in un diverso linguaggio: dall’altro essere non solo chiari ma anche non-noiosi, pur mantenendo integro il messaggio (anzi, non aver paura di esser divertenti: l’umorismo è uno dei compagni di strada dell’intelligenza). Per queste ragioni, paradossalmente, si può dire che è più difficile... essere facili. Tutti, infatti, sono capaci di parlare o di scrivere in modo oscuro e noioso [...] Non solo, ma alla chiarezza, solitamente, deve accompagnarsi un’ulteriore fatica: la concisione”.

Uno stile e una conoscenza unica, che gli hanno fatto guadagnare negli anni un compenso di tutto rispetto: Piero Angela, secondo gli ultimi dati risalenti al 2017, parlano di un super contratto all’epica in scadenza. Il compenso totale riportato vale 1 milione e 800 mila euro suddivisi in due trance stagionali, a seconda della messa in onda del programma.

A questo compenso si aggiunge l’attività come autore RAI, oltre alle rendite derivate dalla vendita dei libri e dalla ricerca in campo scientifico.

Iscriviti alla newsletter Altre Rubriche per ricevere le news su Biografie

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.