Pensione anticipata e nuove mansioni gravose: quali benefici?

Lorenzo Rubini

8 Novembre 2021 - 19:29

condividi

Le nuove mansioni di lavoro gravoso individuate dalla commissione tecnica di quali benefici previdenziali potranno godere?

Pensione anticipata e nuove mansioni gravose: quali benefici?

Le 15 mansioni gravose, dal 1 gennaio 2022, dovrebbero essere ampliate da altre 23 professioni individuate tramite il codice ISTAT. Non è molto chiaro, però, quali saranno i benefici di cui potranno godere questi nuovi gravosi.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Buon giorno faccio seguito alla vostra risposta riguardo 42,anni 10mesi...
Con la riforma sono state introdotte delle nuove categorie di lavoro gravoso.
Quindi mi viene di capire che se essendo commesso e precoce potrei avere la possibilità di uscire prima? Grazie” .

Nuovi gravosi e pensione anticipata

Al momento per quel che riguarda le nuove mansioni gravose, c’è un grosso punto interrogativo. Le nuove mansioni, infatti, andrebbero ad allargare la platea dei beneficiari della pensione Ape sociale ma, da quel che si evince, non permetterebbero l’accesso anche alla quota 41 per lavoratori precoci.

Cerchiamo di capire. In via generale i lavoratori gravosi rientrano sia nella possibilità di accesso all’Ape sociale che alla quota 41 per lavoratori precoci. Ma da come la manovra 2022 è stata formulata, sembrerebbe che le 23 nuove mansioni gravose non dovrebbero permettere anche l’accesso alla quota 41.

Il nuovo elenco, infatti, non si integra nell’allegato D della legge numero 132 del 2016, quella che contiene le prime 11 mansioni gravose a cui, poi, ne sono state aggiunte ed integrate altre 4. Ed è proprio l’allegato D della legge 132 del 2016 che elenca quali sono le mansioni gravose che hanno diritto alla pensione con 41 anni di contributi.

Quello che appare, da come è formulata la bozza della legge di Bilancio 2022, quindi, è che le nuove 23 professioni gravose potranno accedere all’Ape sociale ma non alla pensione anticipata per precoci. Ma c’è da sottolineare, al riguardo, che si attendono chiarimenti da parte del legislatore. Con certezza, quindi, prima della pubblicazione della versione definitiva (che potrebbe cambiare quanto contenuto nella bozza) della manovra, certezze al riguardo non se ne hanno.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti a Money.it