Pensione anticipata a 64 anni: da quando i contributi?

La pensione anticipata contributiva permette il pensionamento con 64 anni di età e con almeno 20 anni di contributi nel sistema contributivo.

Pensione anticipata a 64 anni: da quando i contributi?

La pensione anticipata contributiva richiede, per l’accesso, 64 anni di età, almeno 20 anni di contributi versati interamente nel sistema contributivo (o successivamente al 31 dicembre 1995 o effettuando il computo nella Gestione Separata) e che l’importo dell’assegno liquidato sia pari o superiore a 2,8 volte il trattamento minimo INPS.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Buon giorno compio 64 anni a dicembre prossimo, ad oggi ho 34 anni di contributi, ma dal 94 ho maturato più di 20 anni, posso fare la domanda di pensione? Grazie spero in una vostra risposta.Buon pomeriggio.”

Pensione anticipata a 64 anni

Purtroppo per poter accedere alla pensione anticipata a 64 anni è necessario che tutti i contributi si collochino dopo il 31 dicembre 1995 e nel suo caso, pur avendo anni di contributi versati dopo tale data ne ha anche altri versati prima e questo la fa ricadere nel sistema misto e non in quello contributivo.

Non le è quindi possibile accedere al pensionamento con l’anticipata contributiva.

Se appartiene ad uno dei profili di tutela, in ogni caso, potrebbe accedere entro la fine dell’anno alla pensione con l’Ape sociale che richiede almeno 63 anni ed almeno 30 anni di contributi per caregiver, invalidi o disoccupati (per lavoratori addetti alle mansioni gravose o usuranti, invece sono richiesti almeno 36 anni di contributi).

Per poter accedere all’Ape sociale non basta solo essere in possesso dei requisiti anagrafici e contributivi ma, come abbiamo accennato, è necessario appartenere anche ad uno dei 5 profili di tutela. Nel suo caso potrebbe accedervi se è:

  • disoccupata a seguito di licenziamento (o scadenza di contratto a termine se rispetta determinate condizioni) ed ha terminato di fruire da almeno 3 mesi dell’intera indennità di disoccupazione spettante;
  • se si prende cura da almeno 6 mesi di un familiare con grave handicap in base alla legge 104;
  • se ha invalidità certificata pari o superiore al 74%.

Se non ha i requisiti per accedere all’Ape sociale, che ricordiamo scade alla fine del 2020, purtroppo l’unica alternativa di pensionamento per lei è con la pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni di età, più eventuale aumento per adeguamento all’aspettativa di vita Istat.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO