Operare sul Forex con un broker ECN conviene? Vantaggi e svantaggi degli ECN

Cosa sono i Broker ECN? Analizziamo se conviene operare sul Forex con un broker ECN, vantaggi, svantaggi, differenza con i market maker.

Cosa sono i Broker ECN? Conviene operare sul mercato del Forex affidandosi ad un Broker ECN?

Vediamo nel dettagli i vantaggi e svantaggi di un Broker ECN, cos’è, quali sono le differenze con un Broker «market maker» e se veramente conviene affidarsi ad un Broker ECN.

Broker ECN: cos’è?

Un broker ECN (da Electronic Communication Network) è un intermediario finanziario nel mercato del Forex che si collega direttamente ai fornitori di liquidità, facendo così in modo che i clienti investano direttamente sulle quotazioni reali di mercato dei fornitori, come le grandi banche o i market maker.

I broker ECN di solito offrono degli spread tra il prezzo di vendita e il prezzo di acquisto più bassi rispetto agli altri Forex Broker.

Dal momento che un broker ECN non fa altro che far incontrare i diversi posizionamenti dei partecipanti al contrario, non vi è conflitto di interessi, soprattutto considerato il fatto che i broker ECN richiedono il pagamento di una commissione per posizione - garantendosi così già un guadagno.

Come funziona un Broker ECN

I broker ECN trasmettono i prezzi provenienti da più operatori di mercato, come le banche e i market maker: in questo modo, i clienti di un broker ECN possono visualizzare le quotazioni bid/ask migliori sulla piattaforme di trading.

A differenza degli spread fissi offerti da alcuni broker market maker, gli spread sulle coppie di valute variano sui Broker ECN a seconda della posizione.

Durante i periodi molto attivi di trading, a volte è possibile addirittura non pagare alcuno spread sui cross più liquidi come EUR/USD, USD/JPY, GBP/USD e USD/CHF.

Questa tipologia di broker guadagna sulle commissioni fisse richieste ai clienti per ogni posizionamento.
Un vero broker ECN non cambia le quotazioni, quindi vi è un rischio minore di manipolazione del mercato.

Broker ECN: le differenze con i Market Maker

I Conti Forex offerti dai Forex Brokers si dividono sostanzialmente in due gruppi con cui tendenzialmente si vanno ad identificare i broker stessi: Market Maker ed ECN.

Alcuni brokers offrono conti in entrambe le modalità operative in modo da soddisfare ogni tipo di cliente.

Vediamo ora le differenze tra i due tipi di conto:

  • Broker Market Maker - è il broker a «creare il mercato». Di fatto, le compravendite avvengono tra i soggetti che operano con lo stesso broker creando una specie di micro-mercato Forex parallelo al mercato Forex globale.

Per approfondire: I vantaggi e gli svantaggi dei broker Market Maker.

  • Broker ECN - il broker fa più semplicemente il suo lavoro di broker, ovvero prende l’ordine del cliente e cerca di abbinarlo sul mercato, eseguendolo se possibile.

Questa modalità operativa, certamente più sicura e professionale, presenta dei vantaggi e degli svantaggi.

Vantaggi dei conti con un Broker ECN

  • Spread ridotti: gli spread sono gli stessi del mercato interbancario, quindi bassissimi o (in certi casi) inesistenti. Ci sono però anche le commissioni di negoziazione fisse che un MM generalmente non ha.
  • Accesso diretto al mercato: La controparte è il mercato forex «ufficiale», di conseguenza le distorsioni possibile con un Market Maker non dovrebbero presentarsi con un ECN.
  • Precisione delle quotazioni: Le quotazioni in ambito ECN sono in genere più precise (frazioni di pips).
  • Velocità di esecuzione: L’esecuzione tramite un broker ECN è praticamente istantanea.
  • Scalping Libero: Non c’è alcun tipo di restrizione rispetto allo stile di trading attuato.

Svantaggi dei conti con un broker ECN

  • Complessità e peso delle commissioni: oltre allo spread, dove presente, un ECN applica anche delle commissioni fisse legate ai volumi scambiati.
  • Salto di prezzo: se mancasse una controparte sul mercato per un nostro ordine (incluso lo stop loss), ad esempio durante una vampata di volatilità, c’è il rischio che l’ordine resti ineseguito. Questa prospettiva può essere molto pesante se non si è sufficientemente capitalizzati o semplicemente impreparati.
  • Spread variabili: in particolari condizioni di mercato gli spread possono variare di molto. Questo capita anche con alcuni MM.
  • Capitale minimo maggiore: tendenzialmente il deposito minimo con un broker ECN è più alto che con un market maker, la tendenza degli ECN però è quella di abbassare questi limiti in modo da attrarre più clienti.
  • Leve più basse: come sopra, la situazione è più sfavorevole per chi ha piccoli capitali che con un MM, ma le leve offerte stanno via via aumentando anche con gli ECN.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria

Argomenti:

Brokers

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \