Occhiali appannati a causa della mascherina: 5 consigli per risolvere

Giorgia Bonamoneta

20/01/2022

Sono due anni, dall’inizio della pandemia, che gli occhiali si appannano, soprattutto in inverno. Ecco 5 consigli per evitare questo effetto spiacevole.

Occhiali appannati a causa della mascherina: 5 consigli per risolvere

Il vetro degli occhiali si appanna più facilmente del previsto con la mascherina. Più di quella chirurgica, è la mascherina di tipo FFP2 che non permette un ricircolo dell’aria per non creare, soprattutto nella stagione fredda, la condensa. Con la condensa gli occhiali si appannano e vedere non è facile. Per questo esistono diversi metodi per impedire che il vetro si appanni.

Negli ultimi due anni sono diventati sempre più comuni i dispositivi per impedire che gli occhiali si appannino, ecco 5 consigli per evitare questa fastidiosa conseguenza.

Occhiali appannati: i 5 consigli per evitarlo

Chi indossa gli occhiali lo sa: ci sono stagioni dove è più facile che si crei la tipica patina di condensa sul vetro. Un fastidio che impedisce di vedere con chiarezza e che, in determinate occasioni, può essere addirittura pericoloso, per esempio alla guida.

Come evitare gli occhiali appannati? Ci sono alcuni consigli d’acquisto utili e altri invece dei consigli pratici, da attuare subito.

5 consigli contro gli occhiali appannati: 3 acquisti utili

Usare le mascherine può essere scomodo, soprattutto per chi ha gli occhiali. La soluzione migliore per evitare che questi si appannino è l’utilizzo di alcuni strumenti, facilmente reperibili in negozio od online.

Il primo oggetto indispensabile è lo spray antiappannante. Questo deve essere spruzzato periodicamente sulle lenti e pulito con un panno apposito. Non funziona con tutte le tipologie di lenti e la durata del prodotto dipende molto anche dalla stagione.

Un altro oggetto utile è la striscia per il naso, uno strato tra la mascherine e la pelle che permette la circolazione dell’aria senza però perdere la protezione. Ne esistono di diverse tipologie, forme e colori. Bisogna provarle e trovare quella perfetta per il proprio naso e il tipo di mascherina utilizzata.

Ultimo consiglio d’acquisto sono le salviette anti-appannamento. Solitamente sono usa e getta e funzionano come le salviette per pulire le superfici e il vetro del telefono o altri schermi. Se comprate in quantità si risparmia e sono sempre utili per pulire gli occhiali, anche nella stagione dove non servono per evitare l’effetto nebbia sulla lente.

5 consigli contro gli occhiali appannati: 2 consigli pratici

Esistono anche altri metodi, che non prevedono l’acquisto di altri beni oltre la mascherina, per evitare che gli occhiali diventino un ostacolo alla vita quotidiana. I consigli sono 2 e rapidi:

  • indossare correttamente la mascherina;
  • il metodo giapponese.

Cosa si intende per indossare correttamente la mascherina? Può sembrare banale, ma alle volte il problema del vetro appannato è dovuto proprio a come si sta indossando la mascherina. Una mascherina troppo larga, per esempio, lascia passare l’aria calda in uscita da naso e bocca e crea l’effetto nebbia sulle lenti degli occhiali.

Meglio scegliere mascherine che permettono di regolare quanto stringere sul naso. La linguetta argentata, meglio se più rigida, deve avvolgere il ponte del naso. Se i lacci dietro le orecchie sono lunghi si può fare un doppio giro.

Infine il metodo giapponese. Questo metodo consiste nel ripiegare la parte superiore della mascherina verso l’interno, così da bloccare l’aria in uscita; oppure, in alternativa, di piegare un fazzoletto di carta e inserirlo all’interno della mascherina. Questo assorbirà l’umidità in eccesso ed eviterà che il vapore si propaghi verso l’alto, appannando le lenti.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo