Nuovo concorso Guardia di Finanza 2015: bando, requisiti, domanda e prove

Rosaria Vincelli

18 Settembre 2015 - 12:12

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Al via nuovi concorsi pubblici per l’anno 2015, assunzioni alla Guardia di Finanza. Vediamo nel dettaglio il bando, quali sono le modalità ed i requisiti per presentare la domanda.

Il Corpo della Guardia di Finanza (GdF) con la fine dell’anno ha presentato, l’8 settembre 2015, il bando per l’assunzione di 8 tenenti in servizio permanente effettivo del ruolo tecnico-logistico-amministrativo. Diversi e complessi sono i requisiti richiesti per la partecipazione al concorso. Vediamoli meglio.

Concorso Guardia di Finanza: i posti a concorso
Il bando mira al reclutamento di 8 tenenti in servizio permanente effettivo del ruolo tecnico-logistico-amministrativo del Corpo della Guardia di Finanza per l’anno 2015.
Dei posti disponibili:
- uno è destinato agli ufficiali in ferma prefissata, con almeno 18 mesi di servizio nel Corpo della GdF (assegnato alla specialità amministrativa);
- sette sono destinanti agli altri cittadini italiani (2 per amministrazione, 3 per telematica, 3 per psicologia).
E’ possibile concorrere per una categoria e per una sola tra le specialità indicate.

Concorso Guardia di Finanza: requisiti per l’ammissione
Si richiede ai tutti i partecipanti, senza distinzione tra le due categorie, che:

  • siano in possesso dei diritti civili e politici;
  • siano in possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria;
  • non siano stati dimessi, per motivi disciplinari o per inattitudine alla vita militare, da accademie, scuole, istituti di formazione delle Forze armate e delle Forze di polizia dello Stato.

Per gli ufficiali in ferma prefissata si richiede che:

  • alla data di scadenza della presentazione della domanda abbiano prestato almeno 18 mesi di servizio presso il Corpo della GdF;
  • alla data del 1° gennaio 2015 non abbiano superato il trentaquattresimo anno di età.
    Per gli altri cittadini italiani il limite è fissato al trentaduesimo anno di età.

Per gli altri requisiti leggere il bando riportato sul sito della GdF.

Concorso Guardia di Finanza: come presentare la domanda
La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata online mediante la procedura informatica indicata sul sito ufficiale della Guardia di Finanza - “Area Concorsi”, seguendo la procedura, entro 30 giorni decorrenti dalla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - 4^ Serie Speciale.

Al termine della procedura di compilazione:
a. i militari del Corpo in servizio dovranno stampare l’istanza, firmarla e presentarla in forma cartacea, entro il termine suindicato, al reparto al quale dipendono per l’impiego;
b. gli altri richiedenti dovranno stampare l’istanza, firmarla e consegnarla a mano oppure inviarla a mezzo raccomandata a/r al Centro di Reclutamento della Guardia di finanza, via delle Fiamme Gialle, n. 18, 00122 – Roma/Lido di Ostia, entro il suddetto termine.

Concorso Guardia di Finanza: come sono suddivise le prove
Lo svolgimento del concorso comprende:

  • una prova preliminare (test logico-matematici e culturali), eventuale, cui non saranno sottoposti i candidati al posto di cui al comma 1, lettera a);
  • una prova scritta di cultura tecnico-professionale;
  • l’accertamento dell’idoneità attitudinale al servizio incondizionato nella Guardia di finanza, in qualità di ufficiali in servizio permanente effettivo del ruolo tecnico-logistico-amministrativo;
  • l’accertamento dell’idoneità psico-fisica;
  • una prova orale;
  • una prova facoltativa di una lingua straniera;
  • la valutazione dei titoli di merito;
  • una visita medica di incorporamento.

Coloro che intendono partecipare al concorso dovranno quindi presentare la domanda entro l’8 ottobre 2015.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories