La nuova Land Rover Defender si allena in Africa al fianco dei leoni

 La nuova Land Rover Defender si allena in Africa al fianco dei leoni

La nuova Land Rover Defender si prepara al debutto - ormai imminente - completando un severo ciclo di test in Africa. Il Marchio inglese ha colto l’occasione per offrire un supporto al programma di protezione dei leoni condotto in Kenya dal Tusk Trust, l’organizzione no-profit che dal 1990 opera per la conservazione delle fauna selvaggia africana, inclusi gli elefanti.

Un esemplare prototipo della nuova Defender - dotato di snorkel e di verniciatura specifica - ha partecipato alle operazioni del Trust nei 14.000 km della Riserva di Borana, monitorando gli animali muniti di radiocollare e trasportando i rifornimenti. Questa speciale sessione di test ha permesso al personale del Tusk Trust di sottoporre la Land Rover Defender ad una serie di test relativi a situazioni di vita reale, effettuati guadando fiumi, trascinando carichi pesanti, affrontando i terreni più impegnativi.

Una delle attività che ha visto impegnata la nuova Defender è stata la a sostituzione di un radiocollare difettoso appartenente ad un leone maschio, sedato a breve distanza dallo spazio di sicurezza della vettura. La Riserva di Borana include pianure, piste con solchi profondi, forti pendenze rocciose, rive fangose e folte foreste, che hanno consentito alla nuova Land Rover Defender di mettere in mostra tutta la sua gamma di invidiabili capacità fuoristradistiche.

La nuova Land Rover Defender è quasi pronta al debutto

I test africani rappresentano la fase avanzata dello sviluppo della nuonv Defender. A spiegarlo è Nick Collins, Engineering Vehicle Line Director Jaguar Land Rover: “Siamo ad uno stadio avanzato della fase di test e sviluppo della nuova Defender. Il lavoro con gli amici del Tusk Trust in Kenya ci ha permesso di raccogliere dati importanti sulle prestazioni.

La Riserva di Borana comprende ogni specie di terreni difficili che ne fanno il luogo perfetto per provare all’estremo le qualità all-terrain della nuova Defender”. L’iniziativa è sostenuta anche dalla DHL, partner logistico di Jaguar Land Rover che contribuisce a celebrare il 2019 come l’Anno del Leone.

Land Rover è partner del Tusk Trust da 15 anni

Land Rover è da 15 anni Partner ufficiale del Tusk Trust, che gestisce il programma mirato a mettere in luce la situazione dei leoni in Africa. Tre quarti della popolazione dei leoni del continente sono in declino ed oggi i rinoceronti bianchi e neri sono più numerosi dei leoni africani. Meno di 20.000 leoni sopravvivono nel mondo, rispetto ai 200.000 del secolo scorso.

A spiegare l’attività che ha visto la partecipazione della nuova Land Rover Defender è Charles Mayhew MBE, Chef Executive di Tusk Trust: “Questo per il Tusk Trust è l’Anno del Leone. Miriamo a far conoscere il declino della popolazione dei leoni in Africa. Fortunatamente nella riserva di Borana abbiamo un certo numero di branchi.

Seguirli e monitorarli in questo Ambiente vasto e selvaggio è vitale per la loro protezione e per ridurre i conflitti con le comunità vicine. La nuova Defender si occupa di tutto, dal guado dei fiumi alle salite rocciose.”

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Jaguar Land Rover

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.