Non solo Russia, questo Stato è già in default

Violetta Silvestri

12 Aprile 2022 - 10:24

condividi

Lo Sri Lanka sospenderà i pagamenti del debito estero per evitare un hard default: mentre si osserva la potenziale insolenza della Russia, la nazione asiatica è già sulla strada del fallimento.

Non solo Russia, questo Stato è già in default

Nel momento caotico per l’economia globale, lo Sri Lanka è in default. O, comunque, sta cercando di scongiurare il fallimento dello Stato con misure estreme.

Mentre gli osservatori economici si sono concentrati maggiormente sulla Russia e sui pagamenti delle cedole in scadenza, in altre parti del mondo si sta pagando il conto salato dell’inflazione alle stelle e della carenza di materie prime e di cibo.

Lo Sri Lanka è nel caos e sta fallendo: i motivi.

Lo Sri Lanka non paga il debito estero: è default?

Il governatore della banca centrale dello Sri Lanka è stato chiaro: i creditori sono stati avvisati di una possibile insolvenza e i pagamenti su alcuni debiti esteri sono stati interrotti.

La decisione, straordinaria e drammatica, ha lo scopo di preservare le riserve di dollari in forte diminuzione ma necessarie per le importazioni di cibo e carburante.

“Si è arrivati ​​a un punto in cui pagare i debiti è difficile e impossibile. La migliore azione che può essere intrapresa è ristrutturare il debito ed evitare una grave insolvenza”, ha detto ai giornalisti il ​​governatore P. Nandalal Weerasinghe.

Lo Sri Lanka dovrebbe avviare i colloqui con il Fondo monetario internazionale su un programma di prestiti la prossima settimana, mentre il Paese soffre di prolungate interruzioni di corrente insieme alla carenza di cibo e medicinali.

Con un’inflazione al 20% e lo stallo politico, la nazione è nel baratro.

Le riserve estere dello Sri Lanka ammontavano a un misero 1,93 miliardi di dollari alla fine di marzo, con pagamenti di debito estero di circa 4 miliardi di dollari in scadenza quest’anno.

Il Governo dovrebbe pagare, nello specifico, $36 milioni di interessi su un’obbligazione in dollari del 2023 il 18 aprile, oltre a $42,2 milioni su una banconota del 2028, secondo i dati compilati da Bloomberg. Un’obbligazione sovrana da 1 miliardo di dollari stava scadendo il 25 luglio.

“Il mercato si aspettava che questo default arrivasse”, ha affermato Carl Wong, responsabile del reddito fisso di Avenue Asset Management, che non detiene più obbligazioni dello Sri Lanka. “Ora dobbiamo vedere come il nuovo governo gestisce il caos mentre parla con il Fmi.”

I venti destabilizzanti per l’economia soffiano da più parti, non solo dalla Russia.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Selezionati per te

Correlato