Netflix: quanto costa, prezzi abbonamento, iscrizione e come funziona

Luca Servadei

15 Novembre 2022 - 12:46

condividi

Ecco come abbonarsi al servizio di streaming, scegliere il piano di abbonamento più vicino alle proprie esigenze e iniziare a vedere centinaia di film, serie tv e documentari.

Netflix: quanto costa, prezzi abbonamento, iscrizione e come funziona

Cambiano i prezzi dell’abbonamento di Netflix. Nonostante rimanga uno dei migliori servizi di streaming grazie alla vastità del catalogo e alla qualità di alcune delle sue produzioni originali e nonostante gli oltre 220 milioni di iscritti, di cui 9,2 in Italia stando ai dati diffusi dall’Agcom, la piattaforma ha deciso di modificare il piano degli abbonamenti.

La decisione è arrivata per far fronte al calo degli utenti e ormai è attivo - dal 3 novembre - anche in Italia il nuovo piano base con pubblicità. Ecco tutto quello che bisogna sapere su costi, abbonamento e iscrizione a Netflix.

Netflix quanto costa: prezzi e abbonamenti

I piani di abbonamento a Netflix sono i seguenti:

  • Piano Base con pubblicità: 5,49 € al mese. Inserzioni pubblicitarie e contenuti del catalogo limitati;
  • Piano Base: 7,99 € al mese. Un solo dispositivo alla volta per streaming o download, no pubblicità;
  • Piano Standard: 12,99 € al mese. Due dispositivi contemporaneamente, full HD e niente pubblicità;
  • Piano Premium: 17,99 € al mese. Fino a quattro device contemporaneamente, riproduzione in ultra HD e nessuna interruzione pubblicitaria.

In base al piano scelto, chiaramente, cambieranno i servizi offerti dalla piattaforma di streaming. Per esempio il piano base con pubblicità permette di avere accesso ai contenuti del catalogo Netflix con l’interruzione pubblicitaria di circa quattro minuti durante lo streaming e con una riduzione del catalogo. È vero, quindi, che il prezzo è ridotto ma è ridotto anche il servizio di streaming dal momento che alcuni titoli non saranno disponibili nel piano di abbonamento con pubblicità (questi avranno un’icona con un lucchetto).

Tra le novità anche l’inserimento della riproduzione dei video in HD all’interno del piano base, quello che prevede l’utilizzo della piattaforma Netflix per streaming e download su un solo dispositivo alla volta.

Netflix: come funziona? Iscrizione e attivazione

Per usare Netflix e guardare serie TV, film e documentari bisogna ovviamente sottoscrivere l’iscrizione. Basta andare sul sito o sull’app e inserire il proprio indirizzo mail e cliccare sul pulsante rosso “Inizia”. Da qui si aprirà la procedura per iscriversi a Netflix e fare l’accesso con Account e Password. Queste credenziali potranno essere utilizzate anche dall’app Netflix disponibile per iOS e Android e per le Smart TV abilitate.

Dopo aver inserito i propri dati, aver scelto nome utente e password e piano di abbonamento, Netflix chiede anche i dati relativi al metodo di pagamento valido che può essere associato a una carta dalla quale il servizio scalerà i soldi mensilmente.

Netflix, come pagare l’abbonamento

Una volta effettuata l’iscrizione a Netflix e scelto il piano, ogni mese ti verrà addebitata la quota prevista nel giorno corrispondente alla data di registrazione. Ad esempio, se ti sei registrato a Netflix il 4 ottobre, ti verranno scalati i soldi il 4 novembre.

Netflix accetta carte di credito e di debito, purché abilitate per le transazioni su internet. Si può pagare Netflix con Visa, MasterCard, Postepay e American Express, carte prepagate, carte regalo Netflix e carte virtuali.

Se provando ad accedere a Netflix col proprio account dovesse apparire il messaggio di errore “Il tuo account è sospeso a causa di un problema con il tuo ultimo pagamento” vuol dire che Netflix non è riuscita a riscuotere la somma dovuta per qualche motivo. Per esempio, sulla tua carta potrebbero non esserci soldi sufficienti per coprire il costo dell’abbonamento, o potrebbe essere scaduta. Si può anche prendere in considerazione l’eventualità che la banca non abbia approvato l’addebito mensile, o che i dati di pagamento inseriti sul sito non corrispondano a quelli registrati presso la banca.

Per risolvere il problema bisogna aggiornare il metodo di pagamento andando sul tuo account su Gestisci dati di pagamento. In alternativa si può aggiungere un metodo di pagamento di riserva.

Netflix: c’è la prova gratis?

Netflix ha tolto la prova gratuita per i nuovi iscritti: ciò significa che chi attiva un account Netflix per la prima volta deve scegliere uno dei piani di abbonamento in base alle proprie esigenze e a quanto vuole spendere, e non c’è più la possibilità di disdire il servizio dopo una fruizione gratuita del servizio per 30 giorni.

Ci sono però dei modi per risparmiare sul costo di Netflix: condividere l’abbonamento con altre persone e spendere di meno, oppure si può optare per una delle offerte Tim e Vodafone con Netflix incluso.

Disdetta Netflix: come interrompere l’abbonamento

Così come è semplice fare la registrazione a Netflix, è semplice anche disdire il servizio. La disdetta a Netflix si può fare in qualsiasi momento, e senza dover contattare un call center. Quando sottoscriviamo l’abbonamento a Netflix, infatti, non ci sono contratti a lungo termine né penali per la disdetta.

Al termine del primo pagamento viene impostato il rinnovo automatico dell’abbonamento. Ciò vuol dire che, se non vuoi rinnovare Netflix ogni mese, ti conviene procedere sin da subito con la disdetta altrimenti potresti poi dimenticartene. Tutto quello che devi fare per disdire Netflix sarà disattivare il rinnovo automatico prima della scadenza.

Procedi così: effettua il login a Netflix e scorri la schermata fino alla voce “Account”. Cliccaci sopra e vai alla sezione “Abbonamento e fatturazione” > “Disdici abbonamento”. Fai clic su “Conferma” e “Completa la disdetta”, e torna all’account.

Se un giorno vorrai riattivare Netflix perché inizia la tua serie preferita potrai farlo tranquillamente reinserendo i dati account e pagando a fine mese il piano abbonamento scelto.

Argomenti

Iscriviti a Money.it