Tegola su Unicredit: multa da 69,5 milioni di euro da Antitrust UE

Violetta Silvestri

20/05/2021

Unicredi, Nomura e UBS sono state multate dall’Antitrust europeo: in tutto, una ammenda da 371 milioni di euro per un cartello nel mercato obbligazionario. I dettagli.

Tegola su Unicredit: multa da 69,5 milioni di euro da Antitrust UE

Unicredit, UBS Nomura sono state multate dall’Unione Europea per un totale di 371 milioni di euro.

Il motivo risale ai tempi della crisi finanziaria scoppiata nel 2007 e si riferisce al mercato delle obbligazioni.

In tutto, sono coinvolti 7 istituti di credito importanti a livello globale. Cosa è successo e perché l’Antitrust UE ha multato Unicredit?

Antitrust UE contro le banche: Unicredit multata

Un cartello nel trading del mercato primario e secondario dei titoli di Stato europei è alla base della violazione che ha portato l’Antitrust UE a multare tre prestigiose banche.

Nello specifico, UBS è stata multata di 172 milioni di euro, Nomura dovrà pagare 129,6 milioni di euro e Unicredit è chiamata a sborsare 69,5 milioni di euro.

La vicepresidente Ue, Margrethe Vestager è stata categorica:

“È inaccettabile che nel bel mezzo della crisi finanziaria, quando molti istituti finanziari hanno dovuto essere salvati con finanziamenti pubblici, queste banche fossero colluse a spese degli Stati membri”

Tra le banche coinvolte ci sono anche Bank of America, Rbs, WestLB, Natixis, le quali però non sono rientrate nei parametri per essere multate.

UBS ha affermato che la multa potrebbe danneggiare i risultati del secondo trimestre fino a $ 100 milioni. Sta prendendo in considerazione un appello.

UniCredit “contesta energicamente” la multa e farà appello ai tribunali dell’UE, ha affermato in un comunicato. La banca sostiene che “i risultati non dimostrano alcun illecito”.

Nomura non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.