Movimento 3V, programma elettorale e motivo del successo

Giorgia Bonamoneta

04/10/2021

04/10/2021 - 21:08

condividi

Elezioni amministrative 2021 con sorpresa: sale l’apprezzamento per il Movimento 3V, partito politico che vuole la verità sui vaccini.

Movimento 3V, programma elettorale e motivo del successo

A sorpresa le elezioni amministrative 2021 hanno visto emergere e crescere un partito particolare: il Movimento 3V. Perché particolare? Perché il suo programma elettorale è allineato alla maggior parte delle bufale che girano in rete sulla scienza e in particolare sui vaccini.

Come per altri movimenti italiani, il Movimento 3V è stato sottovalutato, ma in questo giro di elezioni amministrative hanno dimostrato di poter avere una certa presa sull’elettorato. Parliamo di risultati, in alcuni casi, persino migliori di quelli del Movimento 5 Stelle, come nel caso di Trieste.

Come nasce il Movimento 3V e quali sono gli obiettivi del partito basato sul rifiuto del sistema politico attuale e sull’idea di rappresentare la “verità”.

Chi sono quelli del Movimento 3V?

Il Movimento 3V nasce a gennaio del 2019 per contrapposti all’obbligo vaccinale per i bambini. Le tre “v” indicano proprio l’idea propulsiva iniziale: “Vaccini vogliamo verità”.

Inevitabilmente, con la diffusione della pandemia e del coronavirus in Italia, il Movimento 3V ha trovato molti più argomenti con i quali far crescere le proprie file.

Sulla loro pagina ufficiale scrivono: “Non sappiamo dove arriveremo, ma sappiamo che lotteremo per la libertà e per la dignità umana, e questo ci rende fin da ora liberi e fieri”.

Qual è il programma del Movimento 3V?

Il Movimento 3V si articola su base regionale, con programmi specifici, ma anche con un ideale comune di abbattimento del sistema politico considerato falso e volutamente asservito ai “poteri forti”.

Inutile dire che tutto il programma nasce e si sviluppa a partire dalla falsa notizia che il vaccino, soprattutto nei bambini, faccia sviluppare una qualche forma di autismo e altre patologie.

A seguire queste idee hanno avuto, come detto in precedenza, sempre più materiale per poter essere giustificate: coronavirus, varianti, produzione rapida di vaccini, case farmaceutiche etc.

Come riportato sulla loro pagina ufficiale, le campagne portate avanti tramite infografiche hanno questo tono:

  • “Non sono una cavia”
  • “Perché potrei comunque ammalarmi”
  • “Perché potrei comunque infettare gli altri”
  • “Perché potrei diffondere varianti più pericolose del virus”
  • “Perché non si conoscono reali statistiche sul virus, ma solo quelle basate su tamponi inaffidabili”
  • “Perché esistono cure efficaci per il Covid”
  • “Perché faccio prevenzione primaria”
  • “Perché non si conoscono gli effetti collaterali a medio e lungo termine del vaccino”
  • “Gli effetti collaterali potrebbero comprendere la morte”
  • “Perché la mia fertilità potrebbe essere compromessa”
  • “Perché le case farmaceutiche non si assumono nessuna responsabilità”
  • “Perché nessun farmaco a mRNA è mai stato utilizzato prima al mondo”
  • “Perché rifiuto di iniettare DNA estraneo nel mio corpo”
  • “Perché in Italia non si fa di regola farmacovigilanza attiva”
  • “Perché senza saperlo potrei essere già immune”
  • “Perché non ricevo le informazioni legalmente necessarie per la scelta”

Molte di queste campagne, basate interamente sulla paura e sul rischio sanitario, sono supportate da presunti 1.000 e oltre medici presenti nel loro gruppo. Nessuna lista è stata pubblicata però, anche se alcuni operatori sanitari sono effettivamente saliti sul palco in alcune manifestazioni no-vax dichiarandosi free-vax e quindi contro l’obbligo di vaccinazione.

I motivi del successo del Movimento 3V: i risultati delle amministrative 2021

Perché stiamo parlando di un movimento che incarna le bufale sulla scienza, sul sistema economico e politico nate in rete? Perché il Movimento 3V è riuscito a guadagnare più voti di alcuni partiti minori e maggiori del panorama italiano.

A Trieste un personaggio noto è riuscito a raggiungere il 4,5% dei voti, superando in preferenze Alessandra Richetti del Movimento 5 Stelle. Ugo Rossi è il nome del candidato sindaco del Movimento 3V e anche l’autore di una duplice aggressione a due agenti intervenuti in un ufficio postale il 21 settembre.

I risultati in alcuni degli altri comuni:

  • Matteo Angelini - 4,38% a Rimini
  • Tommaso Agostini - 1,35% a Siena

I risultati sopra lo zero virgola qualcosa sono frutto di un esaurimento di una parte della popolazione o hanno radici più profonde? Il collegamento con svariati gruppi e movimenti complottisti esteri appare evidente. Il Movimento 3V racchiude tutti i delusi del Movimento 5 Stelle su tematiche sanitarie ed economiche, ma non solo.

Il successo oggi sembra derivare da un certo sensazionalismo creato e alimentato dai giornali, da determinati politici e opinionisti che hanno spinto i dubbiosi e gli incerti nelle braccia di fake news e in un racconto alternativo della realtà scientifica.

Iscriviti a Money.it