Le migliori gomme da cancellare per la scuola: quali evitare perché dannose

Luna Luciano

11/09/2021

11/09/2021 - 15:10

condividi

Con l’inizio della scuola è bene non farsi trovati impreparati con il materiale scolastico. Altrocosumo ha realizzato un’inchiesta per individuare le gomme migliori e quelle dannose per la salute.

Le migliori gomme da cancellare per la scuola: quali evitare perché dannose

Con l’arrivo di settembre si tornerà tra i banchi di scuola e se ci sono ancora dubbi su come sarà il rientro, si cerca di farsi trovare pronti per affrontare le spese per il corredo scolastico, tra cui la gomma da cancellare.

Oltre ai quaderni, matite e penne, infatti, non può mancare tra gli oggetti della cancelleria la gomma. Per quanto possa sembrare scontato è importante comprare una gomma di buona qualità, specialmente quando alcune tipologie di possono essere dannose per la salute dei bambini.

A rispondere alla domanda su quale sia la gomma migliore da comprare è ancora una volta un’inchiesta di Altroconsumo, la più grande organizzazione indipendente di consumatori in Italia.

Altroconsumo: come riconoscere una buona gomma da cancellare

Per poter valutare in maniera oggettiva quale sia la gomma migliore da cancellare, Altroconsumo ha avviato un’inchiesta interessante. Duecento sono stati i consumatori selezionati per la valutazione dei prodotti attraverso un dettagliato questionario. Le gomme sono state testate senza che le marche fossero riconoscibili.

Nel test erano presenti diversi parametri:

  • Il prezzo: il prezzo complessivo e il prezzo medio per una singola gomma della confezione.
  • Caratteristiche: il numero di gomme per confezione e il peso.
  • Risultati: in quest’ultima sezione si chiedeva di analizzare diversi aspetti della gomma come la cancellatura, la facilità d’uso, la durabilità, l’etichetta e l’imballaggio.

Dalle analisi è emerso che sicuramente le gomme bianche sono quelle più utilizzate.

Un aspetto utile per scegliere una gomma è valutare se risulta essere morbida al tatto, maneggevole e flessibile al punto giusto, come ad esempio quelle con gli angoli smussati.

L’aspetto più importante però è che non rilasci aloni con tracce prodotte dalla sbavatura della gomma. Inoltre, è il caso di vedere i «residui» da cancellatura: meno se ne produce e meglio è.

I risultati sono stati molto interessanti e hanno consentito di rintracciare le gomme migliori anche tra quelle più economiche.

Quale è la gomma migliore?

Tra le diverse marche provate durante il test, quattro sono state le gomme ritenute di «qualità ottima»:

  • 1. Pigna Gomma bianca in vinile. Questa è risultata essere la migliore al test, benché non sia tra le più economiche, il costo è di 1.75€ per gomma.
  • 2. Al secondo posto Carrefour gomma bianca. Questa è risultata essere la gomma migliore all’acquisto. Con solo 0.50€ per gomma, si può avere una buona «cancellazione».
  • 3. Staedtler mars plastic 526 50. Con 1,50€ per gomma la Staedtler è stata penalizzata dalla poca «longevità».
  • 4. Stabilo Legacy 1186. Con soli 0.79€ per gomma, la Stabilo è stata fortemente penalizzata per l’etichetta ma cancella altrettanto bene come la prima in classifica.

Gomme colorate: a rischio per la salute

Se le gomme bianche non presentano rischi chimici legati alla presenza di sostanze dannose, lo stesso non si può dire per le gomme colorate. Solitamente le prime sono in materiale sintetico, non contengono il lattice - elemento presente nelle gomme naturali prodotte dalla lavorazione chimica del lattice - né coloranti, profumi e conservanti.

Altroconsumo ha analizzato in laboratorio alcuni campioni comprati in negozio e in rete (12 per l’esattezza), cercando oltre un centinaio di “sostanze sconsigliabili in prodotti destinati ai bambini”.

Dalle analisi di queste gomme molto colorate, profumate, malleabili è emerso che:

  • Una su 12 conteneva sostanze potenzialmente pericolose, vietate dalla normativa sui giocattoli. La gomma non essendo un giocattolo risulta essere a norma di legge, l’oggetto però entra comunque in contatto con i bambini e quindi la normativa dovrebbe essere estesa anche a questa tipologia di prodotti.
  • Le altre gomme non contenevano sostanze pericolose o erano presenti in tracce irrilevanti.

C’è da dirsi, però, che il campione esaminato è molto ristretto rispetto all’intero mercato e per questo Altroconsumo sconsiglia le gomme colorate, che per colore, profumo, forma ed etichetta potrebbero ricordare alcuni prodotti alimentari, rischiando che i più piccoli provino ad “assaggiarle”.

Argomenti

# Scuola

Iscriviti a Money.it